Heimat 2 - Cronaca di una giovinezza

Un film di Edgar Reitz. Con Henry Arnold, Salome Kammer, Franziska Traub, Daniel Smith, Peter Weiss, Hannelore Hoger.
continua»
Titolo originale Die zweite Heimat - Chronik einer Jugend. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 1532 min. - Germania 1992. MYMONETRO Heimat 2 - Cronaca di una giovinezza * * * * - valutazione media: 4,25 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato assolutamente sì!
4,25/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblico * * * * 1/2
Henry Arnold
Henry Arnold   Interpreta Hermann Simon
Salome Kammer
Salome Kammer (58 anni) 17 Gennaio 1959 Interpreta Clarissa Lichtblau
Franziska Traub
Franziska Traub   Interpreta Renate Leineweber
Daniel Smith
Daniel Smith   Interpreta Juan Subercasseaux
Peter Weiss
Peter Weiss   Interpreta Rob Stuermer
Hannelore Hoger
Hannelore Hoger (76 anni) 20 Agosto 1941 Interpreta Elisabeth Cerphal
La seconda parte del grande affresco di Reitz è più all'insegna del linguaggio e dell'"espressione" piuttosto che del racconto. Vale anche il concetto di ricerca, inteso proprio nel senso Proustiano.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * * - -
Locandina Heimat 2 - Cronaca di una giovinezza

Tredici episodi: 1. L'epoca delle prime canzoni; 2. Due occhi da straniero; 3. Gelosia e orgoglio; 4. La morte di Ansgar; 5. Il gioco con la libertà; 6. Noi figli di Kennedy; 7. I lupi di Natale; 8. Il matrimonio; 9. L'eterna figlia; 10. La fine del futuro; 11. L'epoca del silenzio; 12. L'epoca delle molte parole; 13. L'arte o la vita. La seconda parte del grande affresco di Reitz è più all'insegna del linguaggio e dell'"espressione" piuttosto che del racconto. Vale anche il concetto di ricerca, inteso proprio nel senso Proustiano. Non più dunque racconto con una certa logica temporale, realista, ma episodi che si rincorrono nel tempo, giocati con immagini rallentate o accelerate. Significativi in questo senso sono i tempi, del film (il secondo Heimat è di 10 ore più lungo del primo) e della vicenda: 61 anni il primo film, 10 anni il secondo. Il decennio fra il 1960 e il 1970. Gli eventi centrali sono l'assassinio di Kennedy il 21 novembre del '63 e il movimento giovanile della fine degli anni sessanta. Hermann Simon, il musicista, è al centro della storia. Torna al paese dopo anni. Ha girato il mondo, è ricco e affermato. Una volta tornato a casa è in possesso della giusta prospettiva per ricordare e dare i giudizi. Hermann è naturalmente l'alter ego del regista, che da bravo tedesco possiede il coraggio del giudizio. Anche se la storia della Germania in quel periodo non è certamente univoca e neppure semplice.

Stampa in PDF

Premi e nomination Heimat 2 - Cronaca di una giovinezza MYmovies
Premi e nomination Heimat 2 - Cronaca di una giovinezza

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
* * * * *

Apprendistato di un artista a monaco

mercoledì 20 maggio 2015 di pabor

Il sedicenne Hermann è costretto dalla famiglia a separarsi dal suo primo amore (più vecchia di 11 anni) e lui chiuso in camera pronuncia in lacrime una promessa: non si innamorerà più, se ne andrà e non tornerà più. Non appena pronunciato il voto come un cattivo presagio l'anta dell'armadio si spalanca e sullo specchio lì appeso compare la sua immagine riflessa. Abbandonato il paese natale, è Monaco il luogo che Hermann continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Heimat 2 - Cronaca di una giovinezza adesso. »

di Enzo Siciliano

Lo sanno ormai tutti, Edgar Reitz ha girato il cult movie più affascinante e smisurato degli anni recenti, Heimat. Ha detto Reitz: «Heimat, la terra delle origini, è sempre qualcosa che si è perduto, una nostalgia, un desiderio che non si realizza mai. Si resta delusi, se si prova a tornarvici». Il primo Heimat era dedicato a coloro che dalla terra d'origine non riescono a staccarsi (quindici ore di proiezione che per nostra fortuna Ghezzi e Giusti ci hanno fatto vedere «fuori orario» in tv). Die Zweite Heimat, la «seconda patria», il luogo che scegliamo come destino fuori della casa materna, ha mietuto successo e continua a mieterne, sottotitolato, a Roma in normale programmazione (ventisei ore di durata, settantuno attori protagonisti eccetera). »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Die Zweite Heimat, la seconda patria: il titolo originale è molto più intenso dell’italiano Heimat 2. Edgar Reitz infatti non continua il suo Heimat (1981-84), ma percorre un altro itinerario poetico, parallelo al piimo. Nell’opera precedente, la Heimat - la terra delle origini - è la cittadina di Schabbach: lo spazio domestico dell’infanzia, quello che non si sceglie. La Heimat è il territorio del mito personale di ognuno, incontro di vincoli “naturali” e forti che segnano la vita. Se crescere significa costruirsi una mitologia biografica - l’illusione d’essere in una storia coerente, di giocare il ruolo del protagonista in un film bene ordinato -, di tutto questo nella Heimat s’affondano le radici. »

di Irene Bignardi

Edgar Reitz ha portato a compimento con i sei episodi di Heimat3 la sua saga, che si è chiusa con il ritorno del protagonista a Schabbach, il suo paese natale, la sua Heimat- una parola che in tedesco vuol dire la casa, la patria, o, come qualcuno ha cercato di dire con un termine inesistente, per esprimere un sentimento meno patriottico e virile ma ugualmente avvolgente e forte, la «matria». Ed escono in Dvd anche le due parti precedenti di questo grande trittico iniziato da Edgar Reitz giusto vent'anni fa con Heimat e proseguito con Heimat 2. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Per diverse settimane numerosi spettatori si sono ritrovati per compiere un rito: assistere ogni volta a una nuova puntata del film più lungo della storia del cinema, Heimat 2, del tedesco Edgar Reitz. Vi si raccontano dieci anni di storia tedesca (gli anni Sessanta) rivissuti attraverso le vicende di un gruppo di amici, la maggior parte dei quali desiderosi di diventare artisti. Il personaggio narrante è Hermann (Henry Arnold), musicista, già presente (ma interpretato da un altro attore) nella parte finale del primo film, Heimat, ambientato in un piccolo e immaginario villaggio di campagna. »

Heimat 2 - Cronaca di una giovinezza | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | pabor
Rassegna stampa
Roberto Escobar
Luigi Paini
Festival di Venezia (1)


Articoli & News
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità