Il grido

Acquista su Ibs.it   Dvd Il grido   Blu-Ray Il grido  
Un film di Michelangelo Antonioni. Con Steve Cochran, Alida Valli, Betsy Blair, Gabriella Pallotta, Dorian Gray.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+16, b/n durata 116 min. - Italia 1957. MYMONETRO Il grido * * * * - valutazione media: 4,25 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,25/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * 1/2
 critican.d.
 pubblico * * * * -
Steve Cochran Alida Valli
Alida Valli 31 Maggio 1921 Interpreta Irma
Betsy Blair
Betsy Blair (93 anni) 11 Dicembre 1923 Interpreta Elvia
Gabriella Pallotta
Gabriella Pallotta (79 anni) 6 Ottobre 1938 Interpreta Edera, la sorella di Elvia
Dorian Gray
Dorian Gray 2 Febbraio 1936 Interpreta Virginia
Gaetano Matteucci
Gaetano Matteucci   Interpreta Il fidanzato di Edera
Un paese della valle del Po: Irma (Valli) decide di lasciare Aldo (Cochran), suo compagno da anni, al quale ha dato una bambina, Rosina. Aldo è sconvolto, non riesce a capire.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
    * * * * *
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING
Locandina Il grido

Un paese della valle del Po: Irma (Valli) decide di lasciare Aldo (Cochran), suo compagno da anni, al quale ha dato una bambina, Rosina. Aldo è sconvolto, non riesce a capire. La donna ha un amante più giovane, non recede dalla decisione. Aldo le mette anche le mani addosso, davanti a tanta gente, poi si prende la bambina e se ne va. Ritrova un'antica fidanzata, che gli vuole ancora bene, ma non succede nulla: Aldo pensa sempre a Irma. Padre e figlia girano nella zona del Po come due disperati, mangiano qua e là, dormono dove possono. Aldo incontra Virginia, padrona di un chiosco di benzina, che lo ospita. Fra i due nasce qualcosa, ma Aldo è insofferente, una mattina sparisce e la bambina lo segue sempre. Incontra Andreina, molto carina, tristissima anche lei. Non lavora più, non ce la fa. Rispedisce la bambina alla mamma. Aldo è sempre più disperato. Fa un ultimo tentativo per tornare da Irma, che è irremovibile e balorda. Sale sulla torre dello zuccherificio dove ha lavorato e si butta nel vuoto. Davanti a Irma. Grandissimo film, il più significativo di Antonioni insieme all' Avventura. Esemplare la rappresentazione della natura mai così protagonista: Aldo, con la sua giacca sdrucita, con la sua bambina che gli trotterella dietro, cammina nelle terre del Po, fra i filari, sull'argine, nel fango, lontano ci sono i paesi. Incontra la gente e ogni incontro è una nuova direzione. Tutto è determinato dal caso. Gli amori sono piccoli e tristi, e mai scelti. Ciò che sarebbe vitale sfugge, non è recuperabile. E c'è il vento, c'è la pioggia, tutto è difficile. E il caso, sempre, sovrintende. Lo stile, scarno ed essenziale, di lucida pulizia, trasmette il mondo di Antonioni attraverso parole e rapporti di una semplicità assoluta, non ci sono quasi discorsi, ci sono risposte e ci sono le azioni che tutto spiegano. E comunque niente serve, ognuno rimane dentro se stesso, i tentativi non approdano a nulla. Non ci si fa capire e le cose dipendono sempre dagli altri. E agli altri non importa della tua felicità. La caduta e la morte finale di Aldo forse sono sproporzionate al resto della storia, che non prende mai una via perentoria. Ma può essere la memoria di un certo cinema francese al quale alcuni nostri autori, almeno all'inizio, non hanno saputo sottrarsi. Una menzione per la semplice e straordinaria colonna sonora composta da Giovanni Fusco con Lya De Barberis al pianoforte (unico strumento). Il grido mantiene ottima vedibilità a quarant'anni di distanza e vale come manifestazione di come eravamo in una stagione di cambiamenti ed espressione di smarrimento e di angoscia che valgono adesso come allora.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
IL GRIDO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Premi e nomination Il grido MYmovies
Premi e nomination Il grido

premi
nomination
Nastri d'Argento
1
1
* * * * *

Un grido chiamato disperazione

mercoledì 20 marzo 2013 di fedeleto

Aldo e Irma convivono e hanno una bambina.Morto l'ex marito di Irma,Aldo vorrebbe sposarsi,ma verra' a sapere un'amara verita',ovvero che la donna non lo ama piu' perche' c'e' un altro.Disperato e triste,l'uomo dopo notevoli tentativi di riconquistare la sua Irma fallira'.Vaghera' lontano dal paese in cui ha vissuto con lei,ma trovera' semplici avventure e poche emozioni alt4e come quelle che le dava Irma.Tornera' al suo paese e si suicidera' continua »

* * * * -

La disperazione di un uomo che ha perso tutto

lunedì 14 ottobre 2013 di Luca Scial�

Aldo convive da 7 anni con una donna, Irma, il cui marito lavora in Australia e lavora come caporeparto in uno Zuccherificio. La morte del marito di lei, anziché trasformarli in una coppia a tutti gli effetti, li divide poiché lei gli confessa di avere un altro uomo da quattro mesi. La reazione di Aldo oscilla tra la rabbia anche violenta e la rassegnazione, finché non scappa via con la figlioletta. Comincia un'odissea senza fine, fatta di sfortune e incontri poco felici. continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Il grido adesso. »
Shop

DVD | Il grido

Uscita in DVD

Disponibile on line da lunedì 10 giugno 2013

Cover Dvd Il grido A partire da lunedì 10 giugno 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il grido di Michelangelo Antonioni con Gabriella Pallotta, Steve Cochran, Alida Valli, Dorian Gray. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1. Su internet grido (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film Il grido

di Georges Sadoul

Un operaio, Aldo, (Steve Cochran) abbandonato dall'amante (Alida Valli), se ne va portandosi via la loro bambina. Vagando nella pianura padana, ricerca un suo vecchio amore (Betsy Blair), poi va a vivere con una distributrice di benzina (Dorian Gray). Ma si lasciano, e l'uomo, tornato presso l'amante che non sa dimenticare, si uccide. Una ricerca straziante in un paesaggio desolato. Alla conclusione, la morte del protagonista coincide con una manifestazione operaia contro la costruzione d'un aeroporto militare nella zona. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Siamo sul Po, in uno di quei paesini affogati di nebbia in inverno e sempre sotto l’incubo delle alluvioni in autunno. Vi incontriamo un uomo che da vario tempo vive con una donna da cui ha avuto una figlia. Non si possono sposare perché la donna ha un marito andato via molti anni prima. Un giorno però arriva la notizia che questo marito è morto. Ora tutto si potrebbe sistemare, ma la donna ha un altro amante, non ama più il primo e pur avendo mentito fino a quel momento non ha coraggio adesso di mentire di fronte al matrimonio e dice tutto. »

di Vito Zagarrio

Il grido è un film mobile, un film in viaggio: verso gli anni ‘60, verso la definizione di una poetica, verso una ridefinizione della condizione e della cultura moderna, verso la società della tecnologia avanzata e del boom. In viaggio attraverso la storia, storia degli anni ‘50 e della nuova società di massa italiana, storia delle costanti forti dell’ideologia, delle rappresentazioni collettive, dei miti culturali ed economici emergenti. Ma viaggio anche attraverso il microcosmo del delta padano, su tutte le strade e con tutti i mezzi possibili, un’autocisterna del nuovo petrolio italiano, o il pulmann che va ad Adria e Goriano. »

di Gian Piero dell'Acqua

Aldo, un operaio che vive con una donna separata dal marito, dopo un litigio si allontana da casa con la figlioletta. Peregrina senza meta apparente nella pianura padana, accompagnandosi dapprima a una ragazza che lo aveva amato, poi a una benzinaia che lavora per mantenere sé e un padre vecchio e beone. In fine torna sul luogo del suo lavoro e della sua donna, e durante una manifestazione operaia si getta da una torre dell’officina. Inquieto, affascinante, ricchissimo film di Antonioni, realizzato in un momento di grande incertezza nel cinema e nella critica italiana. »

Il grido | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | fedeleto
  2° | luca scial�
Nastri d'Argento (2)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità