Motherless Brooklyn - I segreti di una città

Un film di Edward Norton. Con Edward Norton, Bruce Willis, Gugu Mbatha-Raw, Alec Baldwin, Willem Dafoe.
continua»
Titolo originale Motherless Brooklyn. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 144 min. - USA 2019. - Warner Bros Italia uscita giovedì 7 novembre 2019. MYMONETRO Motherless Brooklyn - I segreti di una città * * 1/2 - - valutazione media: 2,96 su 28 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
peer gynt domenica 15 novembre 2020
ognuno ha la sua battaglia Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Gran film ottimamente diretto e recitato, con una buona sceneggiatura e una musica assolutamente pregevole (dove spicca la canzone di Thom Yorke "Daily battles", a sottolineare con la dovuta malinconia l'anima dei due protagonisti, Lionel e Laura). Un neo-noir ben narrato con un tocco hard-boiled che coinvolge la vicenda ma ne tiene fuori il detective protagonista, Lionel Essrog (lo stesso Norton), un personaggio sensibile e solo, nel contempo dotato di una memoria straordinaria, di una buona intuizione ma anche di una patologia (la sindrome di Tourette) che lo costringe a tic nervosi e ad improvvise emissioni di rumori, parole e frasi senza senso (ma talvolta sono anche frasi surreali, comiche o che rilevano i suoi sentimenti più intimi). [+]

[+] lascia un commento a peer gynt »
d'accordo?
felicity giovedì 4 giugno 2020
sfilacciato, discontinuo, tremendamente ripetitivo Valutazione 3 stelle su cinque
33%
No
67%

Norton non si risparmia, ma non tutto nella sua visione fila liscio.
Il lato tecnico convince appieno, dalla ricostruzione storica ai tagli di luce che incorniciano e valorizzano le sequenze, come pure le scelte musicali intrise di jazz, sempre raffinate e perfette per celebrare il mito degli anni ’50 newyorchesi.
Anche il Norton interprete, dopo un’iniziale stridore in cui il virtuosismo sfiora la caricatura, conferma la duttilità dell’attore.
Ad appesantire la visione sono alcune scelte di sceneggiatura che anziché alleggerire una materia complessa, in cui i fatti come i personaggi sono tanti, opta per una scansione degli eventi ridondante, spesso raccontata in voice over, non sempre efficace. [+]

[+] lascia un commento a felicity »
d'accordo?
jonnylogan mercoledì 27 novembre 2019
america addio Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
100%

Frank Minna, proprietario di un’agenzia investigativa, muore assassinato in presenza di Lionel, un suo dipendente e amico fraterno, pesantemente afflitto dalla sindrome di Tourette ma che al tempo stesso è dotato di una mentalità brillante capace di portarlo alla soluzione di qualunque caso. Desideroso di scoprire chi abbia ucciso Frank, Lionel inizia a muoversi in presenza di pochi indizi che lentamente lo faranno avvicinare ai vertici politici della città.
 
La New York degli anni ’50 è ricostruita alla perfezione nelle mani di scenografi e direttori della fotografia al servizio di Ed Norton, alla sua seconda prova in cabina di regia e a diciannove anni di distanza dal precedente film, in quel caso si parlava di una commedia romantica nella quale impersonava un prete in chiara crisi mistica, mentre in questo caso  per il poliedrico Norton significa un salto indietro nel tempo (siamo a metà dei ‘50ies) per  immedesimarsi in un uomo problematico e orfano, legato in modo viscerale al suo capo e mentore, afflitto da problemi fisici dettati da una sindrome che lo rende simile, causa una memoria fotografica e un acume da fuori classe, al Raymond Babbitt di Rain Man, ma senza un Tom Cruise a caso al proprio fianco. [+]

[+] lascia un commento a jonnylogan »
d'accordo?
carloalberto venerdì 8 novembre 2019
norton fuori tema Valutazione 2 stelle su cinque
20%
No
80%

 Edward Norton ci riprova come regista e si autodirige da attore rifacendo il verso a se stesso nel personaggio già sperimentato inThe Score nel 2001, solo che qui la disabilità è vera. Dopo la risata isterica di Joker è difficile riproporre, a breve, una sindrome analoga con attacchi compulsivi che suggerisce una ripetizione per difetto. La storia è tratta da un romanzo e almeno libera la sceneggiatura, fatta dallo stesso Norton, dalla responsabilità di una trama esile e incongruente, a meno che il libro di Lethem non sia tutt’altra cosa. L’ambientazione negli anni ’50 è tutta estetica e non aiuta a comprendere il senso delle vicende. [+]

[+] lascia un commento a carloalberto »
d'accordo?
Motherless Brooklyn - I segreti di una città | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Golden Globes (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Uscita nelle sale
giovedì 7 novembre 2019
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 25 novembre
High Life
Galveston
martedì 17 novembre
La Gomera - L'isola dei fischi
Gli anni amari
La vacanza
Gauguin
mercoledì 11 novembre
Volevo nascondermi
giovedì 5 novembre
L'amore a domicilio
Just Charlie - Diventa chi sei
Almost Dead
mercoledì 4 novembre
Una intima convinzione
mercoledì 28 ottobre
La partita
mercoledì 21 ottobre
L'assistente della star
mercoledì 7 ottobre
Gamberetti per tutti
L'anno che verrà
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità