Capri-Revolution

Acquista su Ibs.it   Dvd Capri-Revolution   Blu-Ray Capri-Revolution  
Un film di Mario Martone. Con Marianna Fontana, Reinout Scholten van Aschat, Antonio Folletto, Gianluca Di Gennaro.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 122 min. - Italia, Francia 2018. - 01 Distribution uscita giovedì 20 dicembre 2018. MYMONETRO Capri-Revolution * * * 1/2 - valutazione media: 3,59 su 37 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
cinefoglio mercoledì 23 gennaio 2019
istantanea di capri revolution Valutazione 4 stelle su cinque
20%
No
80%

Seduto in sala, ero preparato ad un film sulla falsa riga del Giovane Favoloso con le opportune differenze di ambientazione e coordinate storiche, ma la visione è stata più che sorprendente, grazie alla capacità di Mario Martone di rendere sfumati, e non netti, i confini tra i vari personaggi e le storie sviluppate, in un’alchimia organica tra Lucia, Seybu il maestro pittore, e la sua comunità "che ama l'India", la terra, la tradizione, i legami familiari ed il progresso. [+]

[+] lascia un commento a cinefoglio »
d'accordo?
fabiofeli martedì 22 gennaio 2019
non rinunciare alla metà del cielo Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Lucia (Marianna Fontana), una pastorella analfabeta, spinge le capre al pascolo sulle rupi scoscese di un’isola; è l’alba e i suoi occhi stupiti colgono la visione di un gruppo di uomini e donne nudi sulle scogliere sottostanti in trepidante attesa del primo sole. La giovane vive con la famiglia, padre madre e due fratelli, a Capri, immersa in un mondo patriarcale e chiuso alle soglie del primo conflitto mondiale. Il padre di Lucia è gravemente infermo per una malattia contratta sul lavoro a Bagnoli. Il gruppo naturista è guidato dal pittore Seybu (Reinhout Scholten Van Aschat) ed è composto da artisti provenienti da vari paesi Europei, alla ricerca di espressioni artistiche nuove, come la danza, in sintonia con la natura in grado di fornire bellezza ed energia non solo ai corpi umani. [+]

[+] lascia un commento a fabiofeli »
d'accordo?
gbavila domenica 13 gennaio 2019
sogno o son desto Valutazione 2 stelle su cinque
92%
No
8%

La fatica di vivere coincide con la fatica di raccontare e di capire: come nei sogni più ossessivi, occorre andare dallo psicanalista per cercarne un senso. Me n'è derivata un'emicrania per inseguire i sottotitoli di una sceneggiatura frammentaria, banale, fumettistica e quasi inesistente, che rasenta i fumetti dei vecchi fotoromanzi e che ha il mero scopo di distrarre dalla bellissima scenografia. Trionfa l'easperazione finalizzata alla incomprensione reciproca, tutti contro tutti, (tranne quando nella piazza arriva la luce eletrica, la scena più bella). Il desiderio di stare altrove è fortissimo e la voglia di comprendere lascia il posto al "non vedo l'ora che finisca", e non si capisce perchè non finisca molto prima vista la fatica a cui ci sottopone per una esigenza registica abbastanza contorta. [+]

[+] lascia un commento a gbavila »
d'accordo?
federica sabato 12 gennaio 2019
noioso e manieristico Valutazione 0 stelle su cinque
83%
No
17%

sono stata più volte sul punto di addormentarmi. La ricostruzione dell'ambiente hippy poco credibile e molto forzata. Le scene di danza troppo lunghe e poco significative, nel complesso superficiale. 

[+] lascia un commento a federica »
d'accordo?
vanessa zarastro venerdì 11 gennaio 2019
living theater o dadaismo? Valutazione 3 stelle su cinque
60%
No
40%

Con questo film il regista Mario Martone chiude la trilogia sulla costruzione d’Italia realizzata dall’Unità (“Noi credevamo” del 2010), vista attraverso la vita di Giacomo Leopardi (“Il giovane favoloso” del 2014), fino all’avvento del Novecento (“Capri Revolution”). Siamo nel 1914, alla vigilia della Grande Guerra, e a Capri la popolazione vive di agricoltura e pastorizia. Sull’isola deve ancora arrivare l’elettricità e giungono solo echi di ciò che sta avvenendo nel resto del mondo. Le donne lavorano la terra, si sposano e fanno figli, cucinano, servono a tavola e non parlano in pubblico. [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
mauridal lunedì 7 gennaio 2019
le rivoluzioni mancate Valutazione 3 stelle su cinque
33%
No
67%

 


Capri -Revolution un film di Mario Martone 2018 

( Le rivoluzioni mancate)

[+]

[+] lascia un commento a mauridal »
d'accordo?
loland10 domenica 6 gennaio 2019
arti(giani) morenti Valutazione 4 stelle su cinque
14%
No
86%

Capri-Revolution” (2018) è l’ottavo lungometraggio del regista napoletano Mario Martone.
Film di costume e di ambientazioni, di nudi e di corpi, di idee e di teorie, di discussioni contrapposte. Dentro un’isola introvabile e distinta, comunità e tradizioni, fuochi e luci, ombre e distanze si legano e si spaventano per cercare qualcosa di vero e concreto, di impalpabile e misterioso.
In una Capri minima, scarna, naturale, ancestrale, dove non si ode nulla e vuota di ogni glamour post- modernista e di schiere di folle visive del bello e inutile passeggio démodé. Una Capri vuota di ogni speranza mortuaria ma viva di una vita mesta e interiorizzata. [+]

[+] lascia un commento a loland10 »
d'accordo?
xmassss62 sabato 5 gennaio 2019
questo film è una poesia
17%
No
83%

Una donna che esprime il desiderio di crescere e realizzarsi senza più subire il condizionamento sociale e famigliare in un contesto di sottocultura rurale. Una storia semplice, figlia di un tempo che sembra non ammettere vie d’uscita. Ripudiata dai fratelli, la protagonista con dignità e fermezza fa le sue scelte grazie all’incontro fortunato con un gruppo di persone libere che per quanto facciano un po’ setta a se, è carattarerizzato da un grado elevato di cultura e diversità. Attirata dai nuovi modi di pensare e agire coerentemente ai loro credo umani e sociali e dalla ricchezza delle lingue internazionali, la protagonista cresce nel desiderio di conoscenza e finirà con il realizzare la fuga dall’isola e dal paese in guerra per raggiungere l’America con un barcone pieno di disperati italiani. [+]

[+] lascia un commento a xmassss62 »
d'accordo?
gimis venerdì 4 gennaio 2019
una boiata Valutazione 1 stelle su cinque
64%
No
36%

Film veramente mediocre. Una trama semplice semplice che s'innesta in un contesto storico particolare senza tenerne conto nella dovuta maniera. Nel 1939 a Capri, un'isola poco lontana dal continente, vive una comunità di hippies/artisti che trascorrono la loro giornata quasi sempre ignudi. Prendono il sole nudi sulle rocce, girano per i boschi senza veli, trombano come gli capita... peccato che non si veda mai un carabiniere o un soldato. Al tempo del Duce col piffero che degli stranieri (inglesi, svizzeri, tedeschi, russi) avrebbero potuto andare in giro così. Poi abbiamo la pastorella che parla solo dialetto dell'isola, che in due mesi impara l'inglese.. tanto da poter dialogare con gli stranieri. [+]

[+] evviva i buoni film! (di maria f.)
[+] tra vanità registica e servilismo commerciale (di gbavila)
[+] lascia un commento a gimis »
d'accordo?
venerdì 4 gennaio 2019
mediocre Valutazione 1 stelle su cinque
86%
No
14%

Poco credibile

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Capri-Revolution | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (7)
David di Donatello (15)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 20 dicembre 2018
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità