Woman in Gold

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Woman in Gold   Dvd Woman in Gold   Blu-Ray Woman in Gold  
Un film di Simon Curtis. Con Helen Mirren, Ryan Reynolds, Daniel Brühl, Katie Holmes, Tatiana Maslany.
continua»
Titolo originale Woman in Gold. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 110 min. - USA, Gran Bretagna 2015. - Eagle Pictures uscita giovedì 15 ottobre 2015. MYMONETRO Woman in Gold * * 1/2 - - valutazione media: 2,80 su 30 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
lbavassano venerdì 13 gennaio 2017
minestrone mal riuscito Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

Solo un'ottima Helen Mirren riesce a tenere insieme i due piani del film di Simon Curtis, a rendere credibile una convivenza altrimenti stridente fra l'aspetto brillante e quello drammatico. Che il genere giudiziario sia genere di eccellenza del cinema statunitense è cosa arcinota, al pari della sua duttilità quale contenitore adatto a tematiche diverse, ma qui si esagera nel voler intrecciare commedia e tragedia, e film d'avventura (la fuga dalla Vienna occupata), lacrima e sorriso (e "suspense", per modo di dire), con il rischio che i diversi volti non acquistino forza nel contrasto ma si indeboliscano reciprocamente, mentre la vicenda processuale scade nel bozzettismo, la lotta fra Davide e Golia si riduce a favoletta.

[+] lascia un commento a lbavassano »
d'accordo?
filippo catani giovedì 22 dicembre 2016
film di genere senza particolari guizzi Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Alla fine degli anni 90 il governo austriaco decide di avviare una politica di restituzione delle opere trafugate o sottratte con la forza dai nazisti ai legittimi proprietari. L'ultima erede della famiglia che possedeva il celebre Ritratto di Adele di Klimt decide allora di far valere i propri diritti.
Un buon film che getta le radici su una pagina brutta e oscura come quella nazista e si interroga se ormai dopo decenni sia giusto riportare negli Usa quello che è diventato un autentico simbolo dell'Austria. La pellicola, avvalendosi anche di un buon cast, avrebbe di che dire ma alla fine si arrocca in quello che potremmo definire un classico film di genere senza particolare brio che si basa su salti temporali e il rapporto un po' particolare tra anziana signora (Mirren) e giovane e rampante avvocato di buona famiglia (Reynolds) alla ricerca di una scossa nella sua fino ad ora mediocre carriera. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
rampante mercoledì 2 marzo 2016
una signora Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Un pezzo di storia che nessuno deve dimenticare
E' la storia vera di un'anziana  signora ebrea nata a Vienna nel 1916,   diventata cittadina USA  nel 1945 e morta  all'età di 95 anni nel 2011.
Maria Altmann a cinquant'anni intraprende,  con l'aiuto di un giovane avvocato di origine ebreo-austriaca e di un giovane giornalista di Vienna, una sfida con il governo della repubblica austriaca per rientrare in possesso  di alcuni dipinti  del grande Gustav Klint.
Maria rivuole  il ritratto di sua zia Adele  trafugato dai nazisti nel 1938 insieme ad altri preziosi oggetti, come migliaia di altre opere. [+]

[+] lascia un commento a rampante »
d'accordo?
no_data sabato 23 gennaio 2016
non si assumono droghe prima di vedere un film Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Evidentemente il vostro recensore ha visto un altro film o la sua visione è stata alterata dall'etteffo di qualche strana sostanza, perchè questa pellicola, piu che discreta, non ha nulla a che fare con "Philomena".
Film godibile in cui si ricostruisce l'epoca storica del nazismo in Austria, la vicenda drammatica della protagonista e la vita americana degli anni 90 .....la sua recensione denota una superficialità infinita

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
pier delmonte domenica 15 novembre 2015
insomma Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

INTANTO UN FILM SULL’OLOCAUSTO VA VISTO A PRESCINDERE, IN QUESTO CASO LE PECCHE SONO LA RECITAZIONE, POCO INCISIVA, LA STORIA DELLA RESTITUZIONE, NON AVVINCENTE, LA REGIA, BLANDA NELLE SEQUENZE E NEL MONTAGGIO E COMUNQUE NELL’INSIEME UNA PELLICOLA CHE SI PUO’ DIMENTICARE IN FRETTA.

[+] lascia un commento a pier delmonte »
d'accordo?
elpiezo lunedì 26 ottobre 2015
intelligente!!!!! Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Un celebre quadro di Klimt sequestrato dai nazisti è conteso dalla legittima proprietaria ben quarant'anni dopo la fine della guerra. La vera storia di Maria Altamann è narrata con estrema delicatezza, facendo leva sui sentimenti umani più genuini dell'anziana signora, interpretata dall'ottima Helen Mirren. Una battaglia legale sullo sfondo di una splendida Vienna, tenuta costantemente in bilico da continui flash back tra il mondo di oggi (in realtà il 1998) ed i cupi anni dell'occupazione nazista. Non solo un'intricata battaglia legale ma un vero proprio inno alla dignità umana, all'orgoglio di una donna che in una lontana aula di un tribunale austriaco ritrova quella parte di essa che la guerra le aveva deturpato, concedendosi il giusto riscatto dopo decenni di opprimenti ricordi.

[+] lascia un commento a elpiezo »
d'accordo?
barone di firenze lunedì 26 ottobre 2015
helen meraviglia Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Le storie vere si raccontano da se, quindi capire se si è stati fedeli alla storia originale e questo non lo sò. Quindi, si passa alla parte esclusivamente tecnica Fotografia ottima, scenografia che nei flash back fa rivedere una vienna pre nazista in maniera magistrale, che dire di Helen Mirren la amo quindi non sono lucido, ma posso dire grande, grande, grande. Mi ha colpito favorevolmente anche il canadese Ryan Reynolds che impersona l'americano medio di origini europee in maniera egregia. Anche lo spagnolo Daniel Bruhl anche una parte più piccola è stato fedele alla storia, già l'avevo ammirato quando interpretò Niki Lauda. Brave le ragazze l'americana  Katie Holmes  e l'altra Tatiana Maslany di cui non conosco la nazionalità, infine tutti i comprimari e comparse, tutti giusti al posto giusto, bravo Simon Curtis il che rafforza l'idea che in questi ultimo trent'anni gli inglesi attori è registi non sbagliano un colpo. [+]

[+] lascia un commento a barone di firenze »
d'accordo?
flyanto venerdì 23 ottobre 2015
la lunga battaglia legale per il famoso dipinto di Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
100%

Rifacendosi al famoso quadro di Gustav Klimt , "Woman in Gold" racconta la vera storia di Maria Altmann , ebrea emigrata dall'Austria negli Stati Uniti al tempo della Seconda Guerra Mondiale, la quale intraprese una lunga e difficile battaglia legale contro il governo austriaco al fine di reimpossessarsi del suddetto quadro appartenente in origine alla propria famiglia e confiscato, insieme ad altri innumerevoli capolavori artistici dall'esercito tedesco. Appoggiandosi ad un avvocato, figlio di un'amica di famiglia, giovane ed affatto famoso egli porterà avanti la propria lotta riuscendo a vincere la causa e riuscendo a trasferire il quadro a New York, presso la Fondazione Lauder, dove ancora oggi risiede e può essere ammirato. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
giuliog02 giovedì 22 ottobre 2015
" nessuno dimentichi " Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Bel film. Molto ben girato, con un'ambientazione perfetta e una notevolissima attrice ( Helen Mirren ) nella parte del protagonista principale. Anche se - mi piace pensare - il quadro ( la persona ritratta e tutto ciò che vi è correlato sul piano sentimentale, artistico, familiare ) come il vero protagonista. Il centro di interesse, una specie di fulcro, da cui scaturiscono sentimenti, passioni, brame, azioni individuali e di stato. Il riproporne la visione alcune volte nello svolgersi della narrazione è, forse, voluto dal regista ( Simon Curtis ) proprio in questo senso. E' una storia con più fili che si intersecano. Nella trama si intrecciano storia, aspetti intimi e intimistici, cultura, musica, arte, buone maniere borghesi e rudi inciviltà naziste, ma, anche e soprattutto, caratteri e volontà dei personaggi. [+]

[+] lascia un commento a giuliog02 »
d'accordo?
maumauroma mercoledì 21 ottobre 2015
woman in gold Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Tratto da una storia vera,il film racconta la vicenda di Maria Altmann,ebrea austriaca,discendente da una facoltosa famiglia viennese,rifugiatasi negli Stati Uniti durante l'occupazione nazista dell'Austria nella seconda guerra mondiale.Nel 1998 la signora Altmann intento' una complessa azione giudiziaria contro il governo austriaco al fine di farsi restituire il famoso dipinto,opera di Gustav Klimt,che ritraeva la giovane zia Adele,morta giovanissima esposto in una Galleria di Vienna,e alla fine riusci',grazie all'aiuto di un giovane ma ambizioso avvocato,a vincere la causa e a riportare il dipinto in America. Film di genere,ma ben costruito che funziona soprattutto nelle scene ambientate durante l'occupazione nazista a Vienna,un po' meno nella lunga descrizione del processo,piuttosto accademica e a volte noiosa. [+]

[+] lascia un commento a maumauroma »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Woman in Gold | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | ollipop
  2° | gpistoia39
  3° | vanessa zarastro
  4° | enzo70
  5° | maumauroma
  6° | luigi chierico
  7° | barone di firenze
  8° | cos53
  9° | giuliog02
10° | michele martelossi
11° | filippo catani
12° | elpiezo
13° | flyanto
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità