Sangue del mio sangue

Acquista su Ibs.it   Dvd Sangue del mio sangue   Blu-Ray Sangue del mio sangue  
Un film di Marco Bellocchio. Con Roberto Herlitzka, Pier Giorgio Bellocchio, Filippo Timi, Lidiya Liberman, Fausto Russo Alesi.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 107 min. - Italia, Francia, Svizzera 2015. - 01 Distribution uscita mercoledý 9 settembre 2015. MYMONETRO Sangue del mio sangue * * * - - valutazione media: 3,36 su 40 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Cinquanta sfumature di grigio. Valutazione 4 stelle su cinque

di Maramaldo


Feedback: 9769 | altri commenti e recensioni di Maramaldo
lunedý 28 settembre 2015

Di più se contiamo le tonalità plumbee e nerastre. Un film funereo, quindi? Può darsi, però è piaciuto. Il lungo applauso di Venezia deve pur aver avuto un motivo che non fosse  la claque organica d'antan. Son tanti ad essersi goduto quello che è il principale, se non l'unico, pregio del film: l'exploit  di un esercizio pittorico. Dicesi Pittura e non  il giochino dei cromatismi fatti col filtro: Solo qualche esmpio. Ricordate Benedetta, in tunica bianca, sullo sperone di roccia, sporgente sull'acciaio liquido del fiume? Non è la Lorelei  di una certa iconografia tardo-romantica? Quei luccichii nell'acqua, quelle trasparenze azzurrine... E la rivisitazione onirica di Bobbio? L'esercitazione impressionistica col borgo di notte. E, a parte le due vogliose sorelline, se vi concentrate sul livido drappeggio che punta al cinereo volto dormienta di Federico, scusate, non  è... Mantegna?
Eppure quell'episodio (per me vale tutto il film) deve aver avuto un intento nel racconto, forse un significato. Ma l'Arte porta a volta  per sentieri sconosciuti così ne è uscito un siparietto divertente, degno di Mel Brooks. Grazie, soprattutto, alla deliziosa Anna Rohrwach. Bravissima, con una sola occhiata narra desiderio, timore, invidia e ti regala perfino un sorriso.
Ma c'è chi a Bellocchio chiede (non dico contenuti, concetti, oggi parole grosse) ma almeno riflessioni non edulcorate, denunce, malumori e -perchè no?-  qualche nota di pessimismo. E' stato accontentato. L'Autore, frugando nel suo archivio ha rispolverato qualche suo vecchio tic. Mostrandone i pervertimenti indulge ad un astiosetto dileggio di una certa religiosità. Rigorosamente cattolica, s'intende. Un pò per l'intima conoscenza ma tanto perchè è l'unica oggigiorno a permettere anelitò alla laicità, spregiudicatezza critica, audacia intellettuale in sicurezza ed incolumità.
E si gira attorno alla morte, cosa si vuole di più. Ma senza molta convinzione. Il conte che si adagia stecchito nella scala è solo una cosa che si armonizza  con la gradazione cromatica deglli scalini,  bagnata da uno sprazzo biancastro di una luce malata alla Munch.
Il film finisce lì. Ma , come nelle composizioni che pur avendo espresso e concluso il pensiero musicale abbisognano di una cadenza, il Nostro in finale riprende l'antico per un ultimo tentativo di unviare un messaggio, immaginare una parabola. Con una trovata che è di gran moda: come una farfalla dalla crisalide, emerge la nudità di ina adolescente in un felice e consolatorio contrasto con il disfacimento che la circonda. Un esorcismo della decomposizione, attuale o prossima ventura (che altro promette la rugosa vecchiaia in quei volti insistiti?)
Comunque a Bellocchio ha fatto bene lavorare a stretto contatto con la prole naturale e acquisita (chi l'avrebbe mai detto che il dissacratore del piccolo mondo borghese teneva famiglia?). Non ha ringiovanito la tavolozza ma ha guadagnato in leggerezza e freschezza. Tanto da farlo finire a tarallucci e vino. Che altro è Torna a Surriento? Un espediente da animatore da villaggio turistico per fare allegria e aggregazoione. Funziona: io stesso mi sono mentalmente unito al giulivo coretto. Così come trempo fa, uscendo di sala, mi sorpresi a ca
nticchiare Tornerai. Non c'è da vergognarsi.
I ragazzi hanno aiutato il Patriarca a cercare un se stesso che forse non conosceva.Si sarà smarrito ma smarrendosi ha forse trovato un suo essere autentico artista. Pittore.

[+] lascia un commento a maramaldo »
Sei d'accordo con la recensione di Maramaldo?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Maramaldo:

Vedi tutti i commenti di Maramaldo »
Sangue del mio sangue | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | 117870658888724287373@googleplus
  2░ | peer gynt
  3░ | flyanto
  4░ | foffola40
  5░ | alex2044
  6░ | mattiabertaina
  7░ | lucy2015
  8░ | 1587740078@fb
  9░ | emanuelemarchetto
10░ | maramaldo
11░ | rampante
12░ | siebenzwerg
13░ | enrico danelli
14░ | catcarlo
15░ | toni mais
16░ | yeoman
17░ | dario
18░ | antonh
19░ | guglielmo colombero
20░ | vanessa zarastro
21░ | pepito1948
22░ | fabiofeli
Nastri d'Argento (3)


Articoli & News
Approfondimenti
un vampiro in convento
Video
il mistero
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledý 9 settembre 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedý 22 giugno
Cosa sarÓ
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità