Tutto l'amore che c'è

Acquista su Ibs.it   Dvd Tutto l'amore che c'è   Blu-Ray Tutto l'amore che c'è  
Un film di Sergio Rubini. Con Sergio Rubini, Gérard Depardieu, Margherita Buy, Damiano Russo, Francesco Cannito.
continua»
Commedia, durata 93 min. - Italia 2000. MYMONETRO Tutto l'amore che c'è * * * 1/2 - valutazione media: 3,52 su 16 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato sì!
3,52/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
Sergio Rubini
Sergio Rubini (58 anni) 21 Dicembre 1959 Interpreta Pietro
Gérard Depardieu
Gérard Depardieu (69 anni) 27 Dicembre 1948 Interpreta Molotov
Margherita Buy
Margherita Buy (56 anni) 15 Gennaio 1962 Interpreta Marisa
Damiano Russo Francesco Cannito
Francesco Cannito   Interpreta Enzo
Marcello Introna
Marcello Introna   Interpreta Aldo
Puglia anni Settanta. L'arrivo di tre ragazze del nord, belle e disinibite, porta lo scompiglio fra i giovani del paese. Si incrociano le storie, qual...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
Pino Farinotti     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Puglia anni Settanta. L'arrivo di tre ragazze del nord, belle e disinibite, porta lo scompiglio fra i giovani del paese. Si incrociano le storie, qualcuna si risolve persino. Il tutto guardato Carlo, il più piccolo di tutti (Rubini stesso a quell'età, si suppone). Il regista si è ritagliato un ruolo di carattere: il padre del ragazzo, appunto, con la passione del teatro. Notata una Buy un po' sprecata, lei, la migliore attrice italiana. Funziona.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
TUTTO L'AMORE CHE C'È
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Infinity
* * * * -

Tutto rubini che c'è

giovedì 25 gennaio 2007 di Giux scorpio

un film ironico, delle volte claustrofobico, che ricalca con giovialità una realtà tutta pugliese ambientata negli anni settanta. gli attori sono a proprio agio nei panni dell'epoca e tramettono con carismatico piacere tutta la forza dell'amore che cè! Rubini incarna come sempre il deus ex macchina che trasporta con fascino lo spettatore sino alla fine, ricreando la verve giusta della gioventù, della frenesia politica dell'epoca e della virtù dell'amare. Cosa vuol dire essere amati negli anni della continua »

* * * * -

My generescion.

venerdì 25 febbraio 2011 di zadigx

E' possibile mischiare il progressive con le orecchiette? Rubini ci riesce alla grande. Il contrasto tra le emozioni regalateci dai King Crimson e le location del tavoliere, tra la cadenza barese e il respiro internazionale della Woodstock generation, ci fa divertire ed emozionare ancor più. Si parla tanto di crisi del cinema italiano, ma questa generazione di autori (Veronesi, Virzì, Verdone, ecc?) ha poi davvero tanto da invidiare a quella dei mostri sacri Risi, Monicelli, ecc? continua »

* * * * -

Un profumo che ti fa sorridere

sabato 30 ottobre 2010 di weach

Magari non è successo niente, anzi se è successo , non ce ne siamo accorti . Ma niente arriva dal nulla! Forse stanno fruttificando idee ereditate da pensieri, desideri o da azioni! Oppure è solo storia  di sempre  ma con una nuova rappresentazione  ?   Le nuove possibilità di emancipazione  crediamo solamente di non averele sapute metabolizzare ? Ma sono  solo dubbi sciocchi  ,tutto è evoluzione e continua »

carlo
"Le guance le diventavano rosse per la passione..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Tutto l'amore che c'è

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 3 ottobre 2000

Cover Dvd Tutto l'amore che c'è A partire da martedì 3 ottobre 2000 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Tutto l'amore che c'è di Sergio Rubini con Sergio Rubini, Gérard Depardieu, Margherita Buy, Damiano Russo. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1, e sottotitolato in inglese. Su internet Tutto l'amore che c'è è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Tutto l'amore che c'è

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Sergio Rubini (pugliese, attore teatrale, regista dal 1990 de La stazione) è uno dei pochi autori italiani che faccia film non tanto per fare un film, ma per dire qualcosa, per esprimere visioni, emozioni e sentimenti propri. Non sempre va bene (a esempio con Prestazione straordinaria, 1994), ma il suo cinema raramente è gratuito o superfluo. Questa autobiografia degli Anni Settanta e di una adolescenza meridionale (ben fatta quasi quanto quella ambientata ad Ascoli Piceno ne Il grande Blek di Piccioni di cui Rubini è stato coprotagonista) è divertente, sottile, molto sentita, anche commovente. »

di Enrico Magrelli Film TV

Gli anni 70 in jeans del quinto film di Rubini sono un tenero flash-back sulla provincia pugliese, sui ritmi blandi di una giovinezza pronta ad una trasformazione che non avverrà, sui primi amori. La banda rock, le eterne soste ai bar, gli innocui gesti di rivolta, la filodrammatica che mette in scena un testo improponibile, le serate in casa di tre emancipate e esotiche ragazze del Nord, Tea, Gaia e Lena, figlie di un ingegnere di Monza arrivato per occuparsi di una delle tante cattedrali nel deserto del Sud. »

di Paolo Boschi Scanner

Tutto l'amore che c'è sembra un titolo preconfezionato ma, a pensarci bene, è l'espressione più vicina (e morbidamente naïf) per quantificare il sentimento amoroso che sboccia in età verde, quando la passione dell'attimo rende l'amore un concetto privo di confini apparenti. L'ultimo film di Sergio Rubini è un felice frutto di stagione, nel caso specifico quella di metà anni Settanta, vissuta dal regista più o meno all'età dei giovani personaggi di Tutto l'amore che c'è: campeggiano poster dei Beatles e di Rimmel di De Gregori nelle camere di questi ragazzi di un paesino pugliese, realtà chiusa a livello di offerta giovanile (culturale e di prospettive), ragazzi che hanno i classici sogni nel cassetto di tutti i ragazzi, diventare musicisti famosi, essere contraccambiati dalla compagna di banco, non dover pensare a un lavoro (anche perché non ce n'è). »

di Silvio Danese Quotidiano.net

Anni Settanta in Italia. Liberi, ribelli, rock, ingenui, a zampa d'elefante (i pantaloni) e provinciali (nel cuore). Confessioni di un regista barese sull'adolescenza e l'utopia di una stagione irripetibile. Quattro ragazzi, tra cui spicca il sognatore, vivono un'estate speciale con tre amiche piombate dal nord come zanzare del peccato, disinibite e fragili. C'è lo spostamento progressivo dell'amore, c'è l'eco lontana eppure centrata della smania del tempo (in quegli anni questa fase naturale della vita divenne sociale), c'è il gruppo musicale, quello teatrale, e il bagno al torrente, c'è la fabbrica che chiude. »

Tutto l'amore che c'è | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Pino Farinotti
Pubblico (per gradimento)
  1° | zadigx
  2° | giux scorpio
  3° | weach
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità