Tutti a casa

Acquista su Ibs.it   Dvd Tutti a casa   Blu-Ray Tutti a casa  
Un film di Luigi Comencini. Con Alberto Sordi, Eduardo De Filippo, Serge Reggiani, Martin Balsam, Nino Castelnuovo.
continua»
Guerra, Ratings: Kids+13, b/n durata 120 min. - Italia 1960. MYMONETRO Tutti a casa * * * * - valutazione media: 4,07 su 14 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,07/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
   
   
   
Nel settembre del 1943, un tenentino burbanzoso viene sorpreso dall'armistizio. La sua compagnia si squaglia e il poveraccio, con pochi soldati, cerca disperatamente di tornare a casa, nell'Agro pontino.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
    * * * * -
Locandina Tutti a casa

Nel settembre del 1943, un tenentino burbanzoso viene sorpreso dall'armistizio. La sua compagnia si squaglia e il poveraccio, con pochi soldati, cerca disperatamente di tornare a casa, nell'Agro pontino. Il gruppo ha diverse peripezie e, quando finalmente la meta è raggiunta, l'ufficiale e l'unico soldato rimastogli sono arruolati a forza nella Todt. I nazisti uccidono anche l'ultimo militare e il tenente capisce che bisogna riprendere le armi. Parteciperà alle quattro giornate di Napoli.

Premi e nomination Tutti a casa MYmovies
Sei d'accordo con questa recensione?


Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
68%
No
32%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Tutti a casa

premi
nomination
David di Donatello
2
0
* * * * -

Il sapore del cinema di una volta

domenica 17 agosto 2008 di giorgio

Non voglio dilungarmi troppo a dire cose risapute su questo grande film; cose che del resto vedo benissimo espresse in questo forum e alle quali io non avrei la capacità di aggiungere nulla. Mi permetto di rilevare due elementi artistici fondamentali che fanno meritare al film una menzione speciale: 1) Il realismo, inteso come rappresentazione DISINCATATA sulla storia. Il personaggio di Sordi, piccolo borghese entusiasta della guerra, si trova coinvolto in un 'viaggio di formazione' in cui deve continua »

* * * * -

C’è poco da ridere

sabato 11 ottobre 2014 di Luigi Chierico

Luigi Comencini nel 1960 pone la sua autorevole firma di regista su questo film, da molti definito una commedia, quando invece è una pagina dell’Italia in guerra,nell’ultimo conflitto mondiale. Una pagina nera della nostra Storia non per le divise che i neri indossavano, ma nera, profondamente nera nei contenuti e nell’analisi che ancora oggi vede molti italiani divisi come allora. “Accade una cosa incredibile: i tedeschi si sono alleati con gli americani”, non è la battuta di Alberto Sordi, continua »

Il tenente Innocenzi (Alberto Sordi) al telefono con il suo colonnello (Claudio Gora) l'8 settembre 1943
Signor colonnello! Sono il tenente Innocenzi. Accade una cosa incredibile: i tedeschi si sono alleati con gli americani!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il tenente Innocenzi (Alberto Sordi) al telefono con il suo colonnello (Claudio Gora) l'8 settembre 1943
Signor colonnello! Sono il tenente Innocenzi. Accade una cosa incredibile: i tedeschi si sono alleati con gli americani!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il soldato morente Serge Reggiani e il tenente Alberto Sordi
Mica ci arrivo a casa.
E come no? Ti ci porto io, in braccio!
Eh, altro che licenze questa volta... Congedo illimitato!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Tutti a casa oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Tutti a casa

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 30 agosto 2006

Cover Dvd Tutti a casa A partire da mercoledì 30 agosto 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Tutti a casa di Luigi Comencini con Eduardo De Filippo, Claudio Gora, Alberto Sordi, Martin Balsam. Distribuito da DNC Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 1.0 - mono. Su internet Tutti a casa è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Tutti a casa

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Le crisi individuali e collettive seguite all’armistizio dell’8 settembre 1943 hanno già avuto larga eco nel nostro cinema, ma finora non si era mai riusciti ad evocarle con l’umanità, il calore e la sobrietà di cui sa dar prova questo film di Luigi Comencini, costruito tutto sull’evoluzione psicologica di un ufficialetto che, colto di sorpresa dagli avvenimenti, non reagisce sulle prime in modo molto consono alla sua divisa. Dopo un primo tentativo, infatti, di tener le redini del comando per salvare il salvabile, eccolo farsi travolgere dal disorientamento generale, dall’insubordinazione dei soldati, dall’assenteismo dei superiori ed eccolo entrare anche lui nella mentalità del “tutti a casa” che in un primo tempo gli impedisce di accogliere l’invito di unirsi a quelli della Resistenza e poi lo induce addirittura a rinunciare ad ogni solidarietà pur di poter raggiungere le mura di casa. »

di Walter Veltroni

Se si vuole capire che cosa successe cinquant’anni fa di questi tempi bisogna vedere questo film. La leggenda racconta che Age e Scarpelli abbiano messo nella sceneggiatura molti ricordi personali di quei giorni vissuti proprio da ufficiali dell’esercito. È la storia della tragedia di un esercito, di un popolo, di un paese, delle persone in carne e ossa che, improvvisamente, furono mandate allo sbaraglio da regnanti felloni. La ultime rivelazioni sui traffici di Badoglio e dei Savoia per salvare la propria pelle sono solo la conferma di quello che gli italiani capirono dolorosamente. »

di Giuseppe Marotta

Del suo Tutti a casa, Luigi Comencini ha testualmente detto: «Il film è un viaggio, attraverso l'Italia in guerra, di quattro sbandati che vogliono tornare a casa. Il sottotenente Innocenzi non è un vigliacco; anzi tiene moltissimo al suo grado e cerca di adempiere fino all'ultimo a quello che egli crede il suo dovere. Solo che, senza saperlo, è un ufficiale che non ha capito niente. Un semplice portaordini, senza una vera fede. Trasmetteva ai soldati gli ordini dei comandi. E se (come nel settembre del '43) i comandi tacciono, che cosa fa l'ufficialetto che non ha mai ragionato di testa sua? Ecco l'interrogativo del mio film e del lungo viaggio di un sottotenente e di tre soldati verso le proprie case, perché quella del ritorno a casa è l'unica idea precisa che hanno, l'unica fede». »

di Guido Fink Cinema Nuovo

A parte l’accenno di Maselli ne Gli sbandati, la tragica data dell’8 settembre aveva avuto un diretto riferimento cinematografico soltanto in un film del comandante De Robertis. Soltanto il successo di talune opere ispirate alla guerra e alla Resistenza ha condotto alla realizzazione simultanea di due film su questo argomento: Tutti a casa e Il carro armato dell’8 settembre. Entrambi iniziano con l’armistizio, l’arrivo dei tedeschi e l’immediato sfaldamento dell’esercito italiano; entrambi hanno una struttura “episodica”, a quadretti quasi sempre bozzettistici quando non addirittura farseschi; entrambi cercano di presentare la pagina di storia affrontata angolandola, per così dire, dal basso, cercando di rievocare la perplessità e il panico dei soldati semplici e dei graduati di truppa. »

Tutti a casa | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | giorgio
  2° | luigi chierico
David di Donatello (2)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità