Tesnota

Acquista su Ibs.it   Dvd Tesnota   Blu-Ray Tesnota  
Un film di Kantemir Balagov. Con Atrem Cipin, Olga Dragunova, Veniamin Kac, Darya Zhovnar, Nazir Zhukov Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 118 min. - Francia 2017. - Movies Inspired uscita giovedì 1 agosto 2019. MYMONETRO Tesnota * * * 1/2 - valutazione media: 3,99 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

“Gruppo di famiglia in un interno” Valutazione 4 stelle su cinque

di vanessa zarastro


Feedback: 32238 | altri commenti e recensioni di vanessa zarastro
giovedì 8 agosto 2019

Closeness”, titolo internazionale, è film molto intenso, che narra le vicissitudini di una famiglia ebrea sullo sfondo dell’inizio della Seconda Guerra Cecena. Siamo nel 1998 a Nalchik, una città di circa 200.000 abitanti nella Russia meridionale, in Caucaso, nella valle del fiume omonimo. Lì vivono varie popolazioni sia i Cabardi che i Balcari, entrambi di religione musulmana, ma esiste ancora una piccola comunità di Ebrei facenti parte del gruppo, chiamato anche “Ebrei del Caucaso” o Juhuro, che vive in quella regione .
Ed è proprio in una di queste famiglie che si svolge la vicenda. Avi e Adina (interpretati da Artem Tsypin e Olga Dragunova) vivono con i due figli Llana (una splendida Darya Zhovnar) e David (Veniamin Kats) in una piccola casa in affitto. Lui ha un’officina di meccanico dove ripara automobili e la figlia – che indossa eternamente una salopette di denim - lo aiuta nel suo lavoro poco interessata a svolgere mansioni più adatte ad una ragazza della sua età. Adina è rappresentata come la classica Jewishmama, soffocante custode di regole e tradizioni. Rispettosa in modo ossessivo delle convenzioni, colpevolizza i figli, in particolare Llana, per essere trasgressivi e poco ortodossi.
David sta insieme a una ragazza di buona famiglia e nel film è mostrata, con dovizia di dettagli, la festa del fidanzamento dove lui regala a lei degli splendidi orecchini con una pietra verde, colore che lei sembra amare molto. Il tutto avviene in spazi strettissimi dove gli interni sono strapieni di oggetti.
Ma finita la festa, proprio in un giorno felice e così importante, i due giovani vengono rapiti e la famiglia si trova a dover far fronte al pagamento del riscatto.
Naturalmente è impensabile per loro rivolgersi alle autorità, al di là del rischio, è la loro rassegnazione e la sfiducia nell’aiuto delle Istituzioni. Il popolo ebraico sa di non essere amato, in Russia la comunità ebraica ha subito i pogrom, le persecuzioni, quindi ha imparato a doversi arrangiare da solo.
A tal fine si riunisce la piccola comunità ebraica per cercare di aiutare economicamente la famiglia, ma anche con una colletta generosa si riesce a racimolare solo la metà della cifra richiesta.
Avi e Adina ricevono una proposta da un ricco affarista della comunità che gli offre di comperare l’officina con tutti i materiali dentro a un prezzo stracciato. Naturalmente la cifra non è assolutamente quella di mercato, ma i due coniugi disperati e presi con l’acqua alla gola, accetteranno prefiggendosi poi di andar via (anche) da quel villaggio. Anche la disgrazia la prossima futura povertà vengono vissute come vergogna.
Llana si ribella a questa ignobile offerta e rifiuta anche l’idea di andare via un’ennesima volta, di ricominciare tutto da capo a costruirsi delle nuove amicizie. In particolare sembra essersi invaghita di un cabardo che lavora alla stazione di servizio e che ricambia con entusiasmo le sue effusioni.
Ma il rapimento è una sorta di escamotage narrativo per far uscire allo scoperto le tensioni sottese in quella famiglia. Llana, figlia femmina e primogenita non si è mai sentita amata e vede la madre occuparsi prevalentemente del figlio maschio, con il quale ha un rapporto esclusivo, come tanta letteratura ebraica narra. Arrivare addirittura a sacrificare ogni bene per salvare il maschio e chiedere, per contro, anche dei grossi sacrifici alla figlia femmina è una di quelle ingiustizie verso le quali Llana combatte. E lo fa a modo suo, con i suoi metodi talvolta autolesionisti e melodrammatici in modo tale che siano palesi e privi di equivocità.
Molto impressionante è la scena in cui Llana è con gli amici del suo ragazzo, bevono tutti insieme e guardano un violento filmato di torture e uccisioni perpetuate dalle Brigate Internazionali islamiche. Bella è, invece, la scena finale dove qualcosa cambierà negli equilibri affettivi di quella famiglia, senza entrare nella narrazione svelandone i particolari.
Il film è girato in formato 4:3 con la macchina sempre addosso ai protagonisti, che amplifica la sensazione claustrofobica. Una doppia claustrofobia è presente nel film: quella fisica causata dagli spazi stretti e angusti e quella psicologica causata dalla cappa dell’insieme di discriminazioni femminili, razziali, religiose e culturali.
“Tesnota”, nonostante sia un’opera prima di Kantemir Balagov, mostra una grande maturità tecnica ed espressiva del giovane regista allievo di Sakarov. Il film è stato presentato a Cannes nel 2017 e Kantemir Balagov è stato premiato con il prestigioso premio FIREPRESCI (Fédération Internationale de la Presse Cinématographique) nel 2019.

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
Sei d'accordo con la recensione di vanessa zarastro?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di vanessa zarastro:

Vedi tutti i commenti di vanessa zarastro »
Tesnota | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 1 agosto 2019
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 1 sala cinematografica:
Showtime
  1 | Lombardia
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità