Il fuoco della vendetta

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Il fuoco della vendetta   Dvd Il fuoco della vendetta   Blu-Ray Il fuoco della vendetta  
Un film di Scott Cooper. Con Woody Harrelson, Christian Bale, Casey Affleck, Zoe Saldana, Sam Shepard.
continua»
Titolo originale Out of the Furnace. Thriller, durata 116 min. - USA 2013. - Indie Pictures uscita mercoledý 27 agosto 2014. MYMONETRO Il fuoco della vendetta * * 1/2 - - valutazione media: 2,98 su 41 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
veronica c mercoledý 3 settembre 2014
vivere, o solamente esistere? Valutazione 3 stelle su cinque
94%
No
6%

 Vivere, o solamente esistere? Rodney e Russell sono due fratelli, vicini nell’amore sincero che nutrono l’uno per l’altro, separati drammaticamente dall’ incompatibilità di due modi difformi di intendere la vita. L’uno, il più piccolo, interpretato da un Casey Affleck ben calato nel ruolo, porta sulla propria pelle di giovane marine i brandelli della guerra, l’altro, il versatile Christian Bale dal talento ormai noto, lavora, corpo e anima, per guadagnarsi la propria dignità. La stabilità di un’occupazione umile (quella nella fonderia, la furnace del titolo, concreto quanto simbolico) non basta però a Rodney, che non vuole limitarsi ad esistere, dopo essere stato lacerato dal conflitto armato in Iraq. [+]

[+] lascia un commento a veronica c »
d'accordo?
vanessa zarastro martedý 2 settembre 2014
fratelli "fuori la fornace" Valutazione 3 stelle su cinque
78%
No
22%

Un film duro quello di Scott Cooper e con molte scene di violenza. Ma la violenza non è solo quella mostrata palesemente dove si vede il sangue del cerbiatto cacciato o quello del viso pestato per  l’incontro clandestino di boxe a mani nude. La violenza attraversa tutto il film ed è presente nei luoghi di ambientazione: nell’habitat, nella vita in fabbrica, nel carcere urbano, nei drive-in e nei luoghi “dimenticati da dio” degli incontri. Un’America dei non-luoghi di qualche anno fa. Infatti, la storia è leggermente retrodatata: i protagonisti partono per la guerra in Iraq e ascoltano Ted Kennedy in TV. La narrazione quindi si dovrebbe svolgere presumibilmente tra il 2003 e il 2008, poiché si comincia a parlare di chiusura della fabbrica. [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
samanta giovedý 8 febbraio 2018
il carattere di un uomo determina il suo destino. Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Ho visto in TV il film che è uscito nel 2013. [SPOILER] La vicenda narra di un operaio Russel, interpretato da un attore inglese di notevole personalità quale Christian Bale (il cavaliere oscuro, American Hustle, La grande scommessa) che vive nella provincia americana in Pennsylvania vicina ai monti Appalachi a Braddock, è operaio siderurgico, persona onesta con una fidanzata di colore di cui è molto innamorato e un padre ex operaio malato terminale da lui curato. Il problema è il fratello Rodney (Casey Affleck) che dopo avere combattuto in Irak (il film è collocato tra il 2008 e il 2013) non riesce a trovare un lavoro e vive da sbandato guadagnando qualche soldo con gli incontri clandestini di pugilato organizzati da John Petty (Willem Dafoe). [+]

[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
ashtray_bliss martedý 29 luglio 2014
intenso e convincente dramma famigliare. Valutazione 3 stelle su cinque
61%
No
39%

Out of the Furnace e' uno di quei film che appena iniziano, dopo poche sequenze, subito ti ricordano qualcosa. Hanno un'aria di gia' visto ma nonostante cio' ti prendono, riescono comunque a rapirti e farti seguire con interesse gli sviluppi della trama, per quanto gia' vista e rivista ci possa apparire in superficie. Merito, senz'altro, della piu' che convicente prova degli interpreti ma anche della storia in se', seppur colma di luoghi comuni per le pellicole made in Usa, riesce a bilanciare bene una storia drammatica, con un crescendo di drammaticita' sia nelle sequenze proposte sia nella narrazione degli eventi con un certo volume di cliche' e stereotipi che siamo ormai fin troppo abituati a trovare in questo tipo di film: pattriotismo, buonismi vari, valori di famiglia e patria che dominano su ogni altra cosa, sete di vendetta etc. [+]

[+] l'italiano diventa optional... (di alexdelarge85)
[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
d'accordo?
etabeta giovedý 4 settembre 2014
un po deludente rispetto alle aspettative Valutazione 2 stelle su cinque
71%
No
29%

concordo con mario nitti.
Pur non essendo io un gran recensore, ritengo che lo sceneggiatore poteva ed anche avrebbe dovuto realizzare una pellicola superiore.
Grandi attori a mio giudizio sprecati, ottima regia e fotografia, ma il film delude non solo nel finale, ma anche in alcuni "buchi" nella stessa, nei personaggi troppo estremi in tutto.
Un peccato a mio parere

[+] lascia un commento a etabeta »
d'accordo?
themaster mercoledý 26 agosto 2015
semplice,ma ben fatto e va dritto al punto Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Out of the Furnace (e non lo chiamerò con l'orribile titolo italiano) è un film particolare nella sua semplicità,una pellicola di grande spessore che Scott Cooper mette in scena come un noir vecchio stampo dalle tinte drammatiche.
La regia è molto introspettiva e proietta lo spettatore nella mente dei personaggi e li sviscera dal primo all'ultimo senza lasciare nulla al caso e,per una volta dopo il bellissimo Blue Ruin,(arrivato da noi da poco in blu ray mi raccomando COMPRATELO CHE E SPETTACOLARE) un film sulla vendetta che non sia una zotta atroce come Io vi Troverò o come il tamarro ma comunque ben fatto John Wick,Out of The Furnace è un film serissimo,che racconta la storia di un uomo interpretato da Christian Bale in maniera magistrale,che dopo un dramma personale che lo segnerà per tutta la vita,esce di prigione e cerca di rifarsi una vita insieme al fratello portato in scena da Casey Affleck che qui da una prova degna dell'oscar e che dimostra quanto questo attore sia duemila volte più talentuoso del fratello Ben che,nonostante recitativamente sia un incapace ha donato al pubblico dei film dietro la macchina da presa veramente ottimi. [+]

[+] lascia un commento a themaster »
d'accordo?
gufus martedý 30 settembre 2014
il piacere della recitazione Valutazione 3 stelle su cinque
75%
No
25%

Leggendo qua e lÓ i commenti concordo sia con chi esalta il film sia con chi lo stronca. Non Ŕ cerchiobottismo, Ŕ che, pur rimanendo incollato allo schermo, mi rendevo conto che la sceneggiatura presentava alcuni buchi, che la regia era un po' stereotipata e che la storia seguiva cadenze un po' troppo manichee. Tuttavia l'insieme mi Ŕ risultato estremamente gradito forse perchŔ ha titillato furbescamente la mia vena malinconica o forse perchŔ gli attori, a cominciare da uno spettacolare C. Bale, un gigante, hanno fornito prove che giÓ da sole ti disarcionavano il cuore, ti provocavano un subbuglio viscerale, archetipico. E' come un quadro pointillista, da vicino vedi puntini un po sconnessi, ma da lontano la figura si delinea e pu˛ inchiodare il tuo sguardo, o come una canzoncina dei Pearl Jam che ripete vecchie cadenze e non dice nulla di nuovo, ma il fatto che a dirlo, anzi ad urlarlo, sia Vedder cambia radicalmente le cose e ti investe di emozioni intense. [+]

[+] lascia un commento a gufus »
d'accordo?
mario nitti mercoledý 3 settembre 2014
il fuoco brucia senza troppo scaldare Valutazione 3 stelle su cinque
75%
No
25%

Hai in squadra Ronaldo, Messi, Neymar e Muller. Cosa fai? Vinci facile.
Se in un film metti W. Harrelson, C. Bale, C. Afflek, Willem Defoe e Forest Whitaker e hai pure la fortuna di trovarli in gran forma dovrebbe venirne fuori un capolavoro.
Eppure non è così. Il fuoco della vendetta è la storia, splendidamente girata, con una fotografia plumbea e un’ambientazione perfetta, di due fratelli che vivono in una cittadina sperduta nella provincia americana, in mezzo colline di boschi che sembrano cresciuti per ospitare la lotta dell'uomo contro l'uomo e dell'uomo contro la natura: al centro dell’insediamento, onnipresente, c’è una grigia acciaieria, che sembrano lì apposta per forgiare il carattere rude e aspro dei protagonisti. [+]

[+] lascia un commento a mario nitti »
d'accordo?
dandy mercoledý 8 marzo 2017
purtroppo il deja vu Ŕ nell'aria. Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Nonostante una produzione  di lusso(niente meno che Ridley Scott e Leonardo DiCaprio)e un cast di prim'ordine(non sfruttato totalmente)l'esordiente regista(anche sceneggiatore)onora tutti gli stereotipi del genere,dalla provincia povera violenta,alla giustizia impotente,alla vendetta come unica soluzione possibile.Tutto già visto parecchie altre volte.Banale l'accostamento simbolico dell'uccisione e macellazione del cervo al pestaggio e all'esecuzione del fratello del protagonista.I personaggi non hanno nulla di memorabile,si comportano come ci si aspetta.

[+] lascia un commento a dandy »
d'accordo?
lydia domenica 27 dicembre 2015
quando il finale Ŕ la chiave di tutto Valutazione 5 stelle su cinque
67%
No
33%

PREGO CHI NON AVESSE VISTO IL FILM DI NON LEGGERE QUESTO COMMENTO 
considerato che non voglio rovinare il piacere a chi deve ancora intraprendere la visione di questo film magistrale, che va ben oltre i tiepidi commenti letti, inclusi, non voglio peccare di presunzione, ma aimè, di quanto letto della critica esperta.
Non mi dilungo in riassunti della trama, certamente coinvolgente (Bale è magnetico come solo lui sa essere), ma vado al punto: quei 10 secondi di visione finale, è proprio il caso di dire visione, quella scena che nessuno sembra aver "visto", apparentemente fuori luogo, pacifica, al riparo fra le mura di casa dopo tanta violenza, il protagonista dimesso, accasciato dopo quel sospiro compensatore, altro non è che la realtà crudele e spietata che riemerge allo spettatore dopo un lungo "viaggio" di vendetta vissuta nell'anima del protagonista, per effetto della droga assunta (quella dose rischiosamente acquistata). [+]

[+] lascia un commento a lydia »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Il fuoco della vendetta | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1░ | veronica c
  2░ | vanessa zarastro
  3░ | samanta
  4░ | ashtray_bliss
  5░ | etabeta
  6░ | mario nitti
  7░ | gufus
  8░ | themaster
  9░ | dandy
10░ | lydia
11░ | kelevramh
12░ | leonka
13░ | elgatoloco
14░ | ennio
15░ | enricofermi
16░ | onufrio
17░ | the thin red line
18░ | gianleo67
19░ | danba
Rassegna stampa
Paolo Perazzolo
Link esterni
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità