Rompicapo a New York

Acquista su Ibs.it   Dvd Rompicapo a New York   Blu-Ray Rompicapo a New York  
Un film di CÚdric Klapisch. Con Romain Duris, Audrey Tautou, CÚcile De France, Kelly Reilly, Sandrine Holt.
continua»
Titolo originale Casse-tŕte Chinois. Commedia, durata 118 min. - Francia, USA, Belgio 2013. - Academy Two uscita giovedý 12 giugno 2014. MYMONETRO Rompicapo a New York * * 1/2 - - valutazione media: 2,74 su 20 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Anche Peter Pan invecchia Valutazione 2 stelle su cinque

di Melvin II


Feedback: 12378 | altri commenti e recensioni di Melvin II
sabato 14 giugno 2014

 Il biglietto d’acquistare per “Rompicapo a New York” è : 3)Di Pomeriggio 

“Rompicapo a New York” è un film del 2014 scritto e diretto da Cédric Klapisch con : Romain Duris, Audrey Tautou, Cécile De France, Kelly Reilly, Sandrine Holt.
Non amo particolarmente le trilogie o comunque i film o i libri che si trascinano nel corso degli anni con sequel sempre più scadenti e inutili. Guerre Stellari, Il Signore degli Anelli, Harry Potter e pochi altri casi si sono potuti permettere certi lussi. Tutte le storie anche le più belle hanno un inizio e una fine  senza dover allungare troppo il brodo per amore di ipotetici guadagni. Questo è il caso di “Rompicapo a New York” terzo episodio delle avventure del nostro  amico Xavier (Duris) che abbiamo conosciuto studente di Eramus a vent’anni nel 2002 con “L’appartamento spagnolo”, poi trentenne in cerca di conferme  nel 2005 con “Bambole Russe”. Klapisch voleva raccontare la generazione Erasmus e i loro sogni e speranze attraverso gli occhi e i pensieri di Xavier. Se “L’Appartamento spagnolo” è diventato un piccolo cult e ha divertito il pubblico, già con “Bambole Russe” la magia era sparita, perdendo la storia d’originalità e freschezza. Lo spettatore nei primi due episodi ha assistito alla crescita di Xavier sia in campo lavorativo che nella sfera sentimentale tra errori , incontri e litigi. “Rompicapo a New York”  rappresenta il passaggio all’età matura del nostro protagonista. Ha quasi quarant’anni, scrittore di discreta fama, padre di due figli avuti dalla compagna Wendy(Reilly).Sembra un quadro idilliaco, ma è solo apparenza. La coppia scoppia, Wendy  è infelice e insoddisfatta e decide di tornare  a New York perché è innamorata di un altro uomo. Isabelle(Cecile), l’amica  lesbica,  messa la testa a posta con Ju( Holt) vuole un figlio  e chiede aiuto a Xavier, che anche se riluttante le darà.
Xavier realizza che senza i suoi figli non può stare e cosi molla tutto e si trasferisce a New York, stravolgendo la sua vita. Decide di scrivere un nuovo romanzo su come la vita possa essere a volte un vero rompicapo. Sulla scena appare anche la terza  donna di Xavier ,Martine (Tautou), anche lei signle e madre di due figli. Gli amici di Barcellona si ritrovano a New York e si confrontano con la realtà e i problemi legati ai cambiamenti del tempo.
La sceneggiatura vorrebbe raccontare la delicata fase di passaggio dall’eterno Peter Pan a all’età adulta del protagonista, ma la struttura  narrativa e il suo sviluppo non convincono a pieno. Piace l’idea d’ambientare la storia nella caotica e precaria New York.  “La città che non dorme mai” con i suoi paesaggi e ambienti si presta bene all’alternarsi delle scene  dei vari protagonisti, ma il film nel complesso un ritmo lento e solo a sprazzi riesce a coinvolgere e divertire. Il personaggio Xavier solo in parte riesce ad esprimere l’inquietudine e le incertezze dei quarantenni d’oggi , esitanti a diventare padri responsabili e sicuri del proprio lavoro.
Le figure femminili sono centrali e intono ad esse ruota la vita di Xavier. Sono donne insicure, romantiche,  vogliose di fare una famiglia, ma che intenzionate a primeggiare nel lavoro.  Sicuramente il mondo femminile attuale  risulta descritto con più attenzione e introspezione.
Piace l’idea di paragonare la costruzione e sviluppo di un libro alla vita, dove la ricerca della trama giusta da scrivere è l’essenza di tutto . La regia è senza fronzoli e particolari guizzi creativi, se si escludono i divertenti dialoghi di Xavier con Schopenhauer e Hegel sulla vita e sull’amore.
L’intero cast recita in maniera dignitosa, ma senza suscitare  particolari sussulti emotivi per lo spettatore.
Il finale anche se prevedibile e scontato, piace per quella sensazione di chiusura del cerchio per i protagonisti e  invita questa generazione a credere a un futuro positivo possibile.
“Rompicapo a New York” magari non era necessario farlo, ma lo spettatore dopo averlo visto si chiederà come l’editore di Xavier se il lieto fine  è più credibile nella vita o in un romanzo.

[+] lascia un commento a melvin ii »
Sei d'accordo con la recensione di Melvin II?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
40%
No
60%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Melvin II:

Vedi tutti i commenti di Melvin II »
Rompicapo a New York | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | veritasxxx
  2░ | emylio spataro
  3░ | vanessa zarastro
  4░ | angelo bottiroli - giornalista
  5░ | enzo70
  6░ | lomax
  7░ | simonlarde
  8░ | melvin ii
  9░ | flyanto
Cesar (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito Ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 12 giugno 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedý 25 maggio
Roubaix, Une LumiŔre
martedý 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledý 28 aprile
La prima donna
martedý 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità