Ruggine

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Ruggine   Dvd Ruggine   Blu-Ray Ruggine  
Un film di Daniele Gaglianone. Con Filippo Timi, Stefano Accorsi, Valerio Mastandrea, Valeria Solarino, Giampaolo Stella, Giuseppe Furlò, Giulia Coccellato.
continua»
Drammatico, durata 109 min. - Italia 2011. - Fandango uscita venerdì 2 settembre 2011. MYMONETRO Ruggine * * * - - valutazione media: 3,16 su 38 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
silvana campanozzi sabato 3 settembre 2016
sono silvana Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Sono Silvana e faccio i miei complimenti al regista, sceneggiatore, attori e all'autore del libro dal quale è tratto il film. Confermo la ruggine che si forma e macchia per sempre chi subisce dei traumi. Io sono stata continuamente molestata dal professore alla prima superiore. Dirlo ai grandi e difficile come pure ai professori. Grazie

[+] lascia un commento a silvana campanozzi »
d'accordo?
stefano capasso martedì 7 aprile 2015
dal dolore all'attenzione sensibile Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Ruggine è il titolo di questo film di Daniele Gaglianone, titolo che rappresenta simbolicamente la difficolta di muoversi liberamente dei tre protagonisti nelle loro vite. Carmine, Sandro e Cinzia ormai adulti e ognuno con la propria vita, sono rimasti impigliati nel ricordo di una tragedia vissuta insieme da bambini, quando frequentavano lo stesso gruppo di giochi. Erano gli anni ‘70 in una periferia di una cittadina della Sicilia, e il gruppo, che aveva formato una banda sullo stile degli adulti, venne preso mira dal nuovo medico locale, una personalità ambigua attratta dai bambini.  L’esperienza traumatica, dalla quale uscirono con le loro forze, continua ad essere presente in ogni momento della loro vita, indirizzandola continuamente. [+]

[+] lascia un commento a stefano capasso »
d'accordo?
rita branca lunedì 30 settembre 2013
chi può difenderli dall’orco? Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

  Ruggine, film (2011)  di Daniele Gaglianone con Filippo Timi, Stefano Accorsi, Valerio Mastrandrea, Valeria Solarino, Giampaolo Stella, Giulia Coccellato,Giuseppe Furlo’
 
Film altamente drammatico per il contenuto ispirato all’omonimo romanzo di Stefano Massaron.
Il titolo potrebbe far riferimento sia alla patina che si forma sulle lamiere di una discarica di ferro in cui un gruppo di bambini, figli di immigrati, trascorre molte ore di svago, vivendo esperienze che li fanno crescere senza la presenza di occhi vigili, sia e soprattutto all’incrostazione lasciata nell’anima da qualcuna di quelle esperienze più forti e che neanche in età adulta alcun solvente è in grado di riportare allo strato originale, non intaccato dalle intemperie devastanti della vita. [+]

[+] lascia un commento a rita branca »
d'accordo?
chiaretta94 mercoledì 2 maggio 2012
complimenti Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
100%

ottima recensione

[+] lascia un commento a chiaretta94 »
d'accordo?
franko1991 venerdì 13 aprile 2012
la ruggine e' la piu' profonda delle cicatrici... Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

 Nel profondo di un oceano cinematografico quanto mai popolato da remake ad alto valore commerciale e blockbusters ciclopici,si nasconde una reliquia tanto celata quanto preziosa. Il nostrano Gaglianone mette in luce con tenacia e quel tantum  di crudelta’  giustificato in relazione al tema trattato , le pene dei giovani  protagonisti, figli della generazione emigrante in massa verso il settentrione in quell’inoltrato dopoguerra in cui si era gia’ divenuti coscienti che il termine rinascita poteva essere utilizzato a ragione solo in una fetta del Belpaese.Il regista mette in evidenza anche la genesi di comportamenti ossessivi e deviazioni mentali spesso sfocianti in violenza, di individui che non sono fantascientifici,ma che Gaglianone ha dipinto, come un moderno Verga,su personaggi reali, con le quali maschere ci troviamo di fronte tutti i giorni,al supermercato o in piazza. [+]

[+] lascia un commento a franko1991 »
d'accordo?
franko1991 venerdì 13 aprile 2012
la ruggine e' la piu' profonda delle cicatrici... Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

Nel profondo di un oceano cinematografico popolato quanto mai da remake ad alto valore commerciale e blockbusters altisonanti,si nasconde una reliquia tanto celata quanto preziosa.Il nostrano Gaglianone mette in luce con tenacia e la giusta crudelta' in relazione al tema trattato,le sofferenze dei ragazzi figli della generazione migrante in massa verso il settentrione, in virtu' di un gap a cui tutt'ora il Belpaese non riesce a porre rimedio,  mettendo in evidenza,ma senza infilare troppo il coltello nella piaga,anche la genesi di alcuni comportamenti ossessivi e violenti di individui,anche loro,che non sono fantascientifici,ma come un moderno Verga,il regista dipinge portando su schermo persone che tutti i giorni potremmo incontrare in piazza o nei supermercati. [+]

[+] lascia un commento a franko1991 »
d'accordo?
el_dado giovedì 1 marzo 2012
ferro dilaniato Valutazione 4 stelle su cinque
25%
No
75%

Ruggine è un film. Un racconto; una denuncia; una favola nera in cui i protagonisti sono puri per antonomasia. Talmente innocenti da non poterli nemmeno definire eroi. Vittime ribelli, bambini soldati in un deserto di polvere rossa ferrosa, trincee di detriti per giocare e fuggire. Il deserto di case popolari e depositi di rifiuti dell'hinterland milanese degli anni 70, tuttora intatto. E poi il nemico: uno, ma forte quanto cento, impersonato da un Filippo Timi mirabile, intellettualmente (nel senso lato del termine)ed emotivamente disabile, con la sua miscela di perversi amplessi canori e successive docce immaginarie all'interno della sua auto. Ma soprattutto venerato dagli stessi che dovrebbero proteggere i loro figli, ma che accecati dalla visione distorta che la società impone rifiutano di riconoscere il Mostro che uccide sotto i loro occhi. [+]

[+] lascia un commento a el_dado »
d'accordo?
ricciol one domenica 26 febbraio 2012
un castello di ruggine e angosce Valutazione 3 stelle su cinque
48%
No
52%

il film è ottimo,ti tiene incollato alla sedia con trepidazione fino alla fine.Buona la fotografia,che esprime nei primi piani le angosce vissute dai protagonisti e nelle dissolvenze la schizzofrenia del dottor Boldrini.
L'interpretazione dei bamini è veramente stupenda,ti fa sorridere e sentire bene  quando giocano,la loro felicità,l'allegria e ti mette paura ,sconforto quando ci sono problemi più grandi di loro.
Il tema del film non è solo sulla pedofilia,ma quanto un fatto può condizionare e sconvolgere la vita di un bambino.Infatti vediamo come  da adulti i protagonisti abbiano ancora dentro le angosce,
le paure dei fatti che hanno condizionato la loro vita. [+]

[+] lascia un commento a ricciol one »
d'accordo?
vadovedovidico domenica 12 febbraio 2012
se uno recita male anche un colpo di tosse.. Valutazione 2 stelle su cinque
18%
No
82%

Premetto che le mie aspettative era piuttosto basse fin da quando ho visto che
dei 4 attori protagonisti 2 erano Accorsi e Mastrandrea.
Accorsi si è ormai capito che non supererà mai la sua migliore interpretazione
sulla quale vive ancora di rendita: la pubblicità del Maxibon, anche se devo ammettere
che ci è andato vicino con il film "Un altro Maxibon", poi uscito con il titolo di "Santa Maradona".
Nel film ha questi colpetti di tosse, sia da piccolo che da adulto, di cui non si scopirà mai la causa
ma che è funzionale a fare una scena dal dottore. La salute di un personaggio compromessa per un arteficio
narrativo. [+]

[+] lascia un commento a vadovedovidico »
d'accordo?
osteriacinematografo venerdì 10 febbraio 2012
la ruggine come memoria Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

 Nella prima scena di “Ruggine” il pulviscolo illuminato a giorno penetra e dilata uno spazio buio e angusto, volteggiando candidamente attorno a due bambini che tentano un ingenuo, reciproco approccio. Il campo visivo si allarga e ci trasporta negli anni 70 della periferia torinese.

Un gruppo di ragazzini passa le giornate nei dintorni dei palazzoni in cui vivono. E’ un’infanzia selvaggia ma felice, perché i piccoli hanno grande libertà e la forza di una società in miniatura. [+]

[+] lascia un commento a osteriacinematografo »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Ruggine | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | gavoz
  2° | paolo assandri
  3° | stolencar
  4° | mydavies
  5° | osteriacinematografo
  6° | filippo catani
  7° | paolo castellani
  8° | amici del cinema (a milano)
  9° | reservoir dogs
10° | stefano capasso
11° | ricciol one
12° | paolo castellani
13° | enrico omodeo salè
14° | el_dado
15° | diomede917
16° | marezia
Rassegna stampa
Paolo D'Agostini
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità