Drive

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Drive   Dvd Drive   Blu-Ray Drive  
Un film di Nicolas Winding Refn. Con Ryan Gosling, Carey Mulligan, Bryan Cranston, Albert Brooks, Ron Perlman.
continua»
Titolo originale Drive. Azione, Ratings: Kids+16, durata 95 min. - USA 2011. - 01 Distribution uscita venerdì 30 settembre 2011. MYMONETRO Drive * * * - - valutazione media: 3,14 su 174 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Il Silenzio dei Sociopatici Valutazione 2 stelle su cinque

di the mikeMaister


Feedback: 1543 | altri commenti e recensioni di the mikeMaister
mercoledì 18 gennaio 2012

Drive (non ha un nome nel film) è poliedrico lavoratore: stuntman – meccanico di giorno, autista per rapine di notte. Il suo datore di lavoro all’officina vede in lui un grande talento e decide di investire su di lui per farlo correre sui circuiti professionistici, entrando in società con dei malavitosi. Ma le cose andranno diversamente, ci sarà un risvolto emotivo – sentimentale che cambierà per sempre lo scenario nel complesso del tutto. Mr. Drive è una figura criptica ed emblematica, gode di grande riservatezza ma al contempo ha una sfrontata maschera pirandelliana che utilizza all’evenienza senza fare troppi complimenti. Fermo, deciso, implacabile e perfezionista, Mr. Drive è semplicemente figlio di un’idea rivisitata della buonanima di John Wayne, il duro per eccellenza che non deve chiedere mai, anche se a mio avviso è “troppo” forzato il paragone. Se non fosse per una magistrale interpretazione da parte del nostro Ryan Gosling, Refn fa una rivisitazione di un cultbook che lascia a sprazzi desiderare: mentre il romanzo di Sallis presenta una netta spaccatura nella consecutio temporum, tracciando un solco netto tra il passato e presente del nostro Mr. Drive, nel film il tutto viene narrato in parallelo, senza ricorrere a flashback o cambi di scena, una scelta che, tutto sommato, incide relativamente nel complesso, dato che comunque nel film si respira la stessa atmosfera che chiunque avesse letto il libro avrebbe potuto respirare. Ma con una devastante differenza: il romanzo cura fortemente l’empatia con il lettore, le pause ed i silenzi sono frutto della spontaneità narrativa, cosa che Refn invece si permette di imprimerci sottostando al suo volere, diciamo che in questo film ha parafrasato il nostro libero arbitrio. Questi silenzi sono una manifestazione assillante ed assordante per tutto il film, principi di una conversazione base mandati a fare un giro perché questi silenzi appunto dovevano manifestarsi con tutta la loro imponenza, una forzatura stilistica di cattivo gusto a mio avviso, un copione scritto in men che non si dica. E non facciamoci prendere dalla vena artistica secondo il quale “ciò che è strano è arte”, o meglio, non facciamoci persuadere dall’idea che le ambiguità e le stranezze siano frutto di una mente geniale, perché di solito queste manifestazioni sono il prodotto di un lavoro precipitoso e incurato. Non possono essere tutti Allen o Cronenberg, Tarantino o Scorsese, Burton o Ritchie. Per forza di cose la genialità è essa stessa identificabile in paragone ad un ente con facoltà inferiori, e cari lettori questo è il caso che va a pennello, perché quello di Refn è un pallido tentativo di affermarsi come grande, acquistando da un bagarino il biglietto per l’Olimpo…. Solo che il biglietto è falso, e noi ce ne siamo accorti. Drive non ha amici. Drive non ha soldi. Drive non ha famiglia. Sembrano parole di Machete, ma qui di Rodriguez non si vede nemmeno l’ombra. Nicolas Winding Refn ci regala uno spettacolare sceneggiato che inneggia la mediocrità a tutto spiano; la sua unica fortuna è che,di questi tempi, dove tutti ambiscono a sfondare con un film epocale( anche se si dovesse trattare dei Puffi), dove le regie “normali” non esistono, dove il cast low-cost è ambito e ritenuto artisticamente attraente, la “normalità” acquisisce un peso particolare, persuade oserei l’immaginario del collettivo.

[+] lascia un commento a the mikemaister »
Sei d'accordo con la recensione di the mikeMaister?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
53%
No
47%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
amyblue sabato 25 febbraio 2012
recensione populista, 'e noi ce ne siamo accorti'.
87%
No
13%

Prima di sputare giudizi radical-chic, tirando in ballo Cronenberg (del quale probabilmente idolatri Videodrome e ignori Crash ad esser generosi), Tarantino, Scorsese e qualche nome sentito qua e là, dovresti prestare più attenzione alla lingua madre del film: drive può essere sinonimo di strada/via o più facilmente declinarsi nel verbo 'to drive', guidare. Definire con 'drive' il protagonista è italioide maccheronico, l'unico termine corretto è 'driver'. Parrebbe una cosa da poco ma la dice lunga. Cari lettori? Stai scrivendo da ospite, non protagonista, in un sito che spesso e volentieri pubblica come recensioni di testa delle emerite boiate, esattamente come la tua recensione. Siete voi che avete strozzato Mulholland Drive, una delle più grandi espressioni artistiche in 3-4 secoli mai riconosciuta come tale, siete voi che stroncavate Pulp Fiction, Crash, Donnie Darko, prodotti per voi commerciali e risibili, rivelatisi svolte epocali, voi radical-chic da Academy che citate i mestieranti come Scorsese e non conoscete i geni come Lynch. [+]

[+] lascia un commento a amyblue »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di the mikeMaister:

Drive | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | jaylee
  2° | riccardo t.
  3° | glenn_glee
  4° | spike
  5° | molenga
  6° | beppe baiocchi
  7° | luciacinefila
  8° | robertadl
  9° | epidemic
10° | iamanicon
11° | the mikemaister
12° | tonyparadise
13° | maa54
14° | ultimoboyscout
15° | lucio
16° | ettoregna
17° | boffese
18° | francesco2
19° | pier lorenzo pisano
20° | blackredblues
21° | michela31
22° | sblob
23° | andrea levorato
24° | fedson
25° | greyhound
26° | albertopezzi
27° | sebust89
28° | dandy
29° | tmpsvita
30° | fabiomillo
31° | stefano bruzzone
32° | madmax86
33° | shiningeyes
34° | cenox
35° | diego vitali
36° | steph.
37° | themaster
38° | cizeta
39° | marco padula (scrittore)
40° | flyanto
41° | salvatore marfella
42° | killbillvol2
43° | bella earl!
44° | hollyver07
45° | filippo catani
Premio Oscar (1)
NYFCCA (2)
Nastri d'Argento (2)
Golden Globes (1)
Festival di Cannes (1)
David di Donatello (1)
Cesar (1)
BAFTA (4)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 11 | 12 | 13 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità