Almanya - La mia famiglia va in Germania

Acquista su Ibs.it   Dvd Almanya - La mia famiglia va in Germania   Blu-Ray Almanya - La mia famiglia va in Germania  
Un film di Yasemin Samdereli. Con Vedat Erincin, Fahri Yardim, Lilay Huser, Demet Gül, Denis Moschitto, Aylin Tezel.
continua»
Titolo originale Almanya - Willkommen in Deutschland. Commedia, Ratings: Kids+16, durata 101 min. - Germania 2011. - Teodora Film uscita mercoledì 7 dicembre 2011. MYMONETRO Almanya - La mia famiglia va in Germania * * * - - valutazione media: 3,05 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

Come ti sconvolgo il tranquillo tran tran della famiglia turca...

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Una commedia familiare on the road, divertente e anche un po' malinconica. Pieno di requisiti per piacere, come infatti è accaduto dal festival di Berlino al boom nelle sale, Almanya - cioè come i turchi chiamano la Germania - è il primo film di due sorelle nate a Dortmund da famiglia turca negli anni Settanta. Quello di Yasemin e Nesrin Samdereli è un modo leggero, morbido e sorridente di raccontare una vicenda importante nella storia delle grandi migrazioni europee del dopoguerra, quella molto numerosa dei turchi in Germania soprattutto negli anni Sessanta, che evidentemente ha invece conosciuto anche molti risvolti difficili e dolorosi. Appartiene a un filone che in anni recenti ha incontrato molta fortuna e va ad aggiungersi a esempi come East is East, sull'immigrazione pakistana in Inghilterra, o a quello più prossimo dei film di Fatih Akin. Questo è soprattutto un caldo, partecipato omaggio a quei milioni di storie, di persone e di famiglie che hanno fatto una grande impresa, collaborando significativamente al boom economico tedesco. Reso da chi è nato tedesco ma senza dimenticare le sue radici. Ed è forse la ragione per cui Almanya dovrebbe trovare una buona risposta anche presso il nostro pubblico ammesso che possa ancora riconoscere quei tratti comuni della nostra lunga storia di emigrazione di cui si va perdendo memoria. Il patriarca della famiglia (la cui seconda generazione è nata un po' in patria e un po' in Germania, mentre la terza dei nipotini è tedesca) si chiama Huseyin e intorno alla tavola da pranzo del giorno di festa annuncia a moglie, figli, nuore e nipoti che ha comprato una casetta nel villaggio natale dell'Anatolia, e desidera che tutti insieme vadano là a fare una vacanza. La sorpresa è generale, a partire dalla moglie Fatma che è invece tutta presa da altre cose come l'imminente consegna all'ormai anziana coppia del passaporto tedesco e del riconoscimento della cittadinanza. E come anche l'arrivo di una lettera ufficiale che invita Huseyin a partecipare a una cerimonia dove, in qualità di immigrato numero un milione e uno, dovrebbe anche tenere un discorso alla presenza della cancelliera Merkel. Andiamo scoprendo anche tutte le singole storie dei componenti e il ventaglio dei problemi di ciascuno. Mentre si forma e viene in evidenza una triangolazione di speciale intesa tra il vecchio (che tanto vecchio non è), la sua figlia minore e unica femmina dei quattro (che per primo al padre confessa di essere rimasta incinta del fidanzato inglese), e il nipotino più piccolo Cenk. È su questa triangolazione che s'innesta il motivo narrativo che percorrerà tutto il film alternandosi all'oggi, ai preparativi, alla partenza, al viaggio in terra turca. Si tratta della rievocazione, del racconto che la ragazza fa al bambino di quando e come il nonno è giunto in Germania, nel '64, e di quando e come poi sia stato raggiunto dal resto della famiglia. Un racconto senza asperità, tutto positivo e ottimista, il massimo del disagio pare essere stato quello del crocifisso trovato nell'umile appartamento d'affitto e prontamente rimosso tra le risatine dei bambini che non capiscono che cosa sia. O dei servizi igienici dove lo sconosciuto wc sostituisce il più familiare servizio "alla turca". Insomma Almanya (il cui snodo finale va scoperto vedendolo, anche se non è proprio un colpo di scena) smussa gli spigoli ma è un delizioso atto d¿amore.
Da La Repubblica, 9 dicembre 2011


di Paolo D'Agostini, 9 dicembre 2011

Sei d'accordo con la recensione di Paolo D'Agostini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
60%
No
40%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Almanya - La mia famiglia va in Germania | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | osteriacinematografo
  2° | renato volpone
  3° | linus2k
  4° | giovanna
  5° | francesca meneghetti
  6° | enzo70
  7° | murat bay
  8° | murat bay
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 7 dicembre 2011
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità