ACAB - All Cops Are Bastards

Acquista su Ibs.it   Soundtrack ACAB - All Cops Are Bastards   Dvd ACAB - All Cops Are Bastards   Blu-Ray ACAB - All Cops Are Bastards  
Un film di Stefano Sollima. Con Pierfrancesco Favino, Filippo Nigro, Marco Giallini, Andrea Sartoretti, Roberta Spagnuolo.
continua»
Poliziesco, durata 112 min. - Italia 2011. - 01 Distribution uscita venerdì 27 gennaio 2012. MYMONETRO ACAB - All Cops Are Bastards * * * - - valutazione media: 3,20 su 77 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

il celere quintetto dei fasci da sfascio Valutazione 3 stelle su cinque

di Massimiliano Morelli


Feedback: 1721 | altri commenti e recensioni di Massimiliano Morelli
giovedì 26 gennaio 2012

Roma violenta. Sembra ambientata alle falde dei poliziotteschi seventies, il crudo romanzo criminale che Sollima, e chi meglio di lui, gira tra le pieghe nascoste di un drappello duro e puro di legionari della Celere. C’è tanta violenza, urlata senza filtro, nei fatti, nelle manganellate e nell’aria, con l’ atmosfera cupa di disfacimento che aleggia all’ ombra dell’ Italia quanto mai irrisolta e tormentata dei nostri giorni recentissimi. Non un western contemporaneo, giammai, quando mancano le stereotipate linee di demarcazione tra cattivi ed eroi, ma un tutti contro tutti, perché tutti hanno qualcosa da nascondere ai tribunali e a Dio. E da raccontare. La macchina da presa sferraglia spedita, cambiando continuamente prospettiva, sballottata dalla precisa voglia di non stare da nessuna delle sponde del guado, ma di affogare tutto nella stessa acqua melmosa. Guardie e ladri, fasci e clandestini, tifosi e celerini, ce n’è per tutti, o forse per nessuno. Dimenticata la maschera di talco conciliante delle fiction celebrative sui belloni in divisa, ma anche l’arrembaggio sinistroide dei reportage su Genova, Sollima si colloca nel mezzo, dopo aver mandato giù a memoria il libro genitore di Bonini, Repubblichino per amore di testata. Qui siamo oltre Genova, è l’ Italia del dopo Diaz, la “macelleria messicana” che cambiò la Storia e le storie dei nostri paladini con le divise ammaccate. Ci sono buoni attori, tirati a lucido per l’occasione, perché ottima è la verosimiglianza del quintetto di fasci da sfascio Favino, Giallini, Nigro, Sartoretti e Diele, e c’è una sceneggiatura che scorre a dovere, bombardata da una colonna sonora modernissima e semmai invadente. E poi c’è tanta fiction, sebbene il proposito dichiarato dal regista fosse dimenticare fasti e movenze del suo recentissimo romanzo criminale raccontato al piccolo schermo. Perché è fiction l’incastonarsi nel fiume principale della narrazione, di una flotta di micro-storie affluenti, fatte di figli ribelli, mogli cubane deluse e mamme sfrattate, che da un lato umanizzano la scena, dall’altro banalizzano e distolgono. Non è un film che farà epoca, perché ancora troppo legato a cordoni ombelicali politici di difficile soluzione, ma di certo è un racconto coraggiosamente contagioso, che della nostra epoca mette bene a (ferro e) fuoco l’odio sociale, nei giorni vicinissimi fatti di Raciti ed Alemanno. L’ abbandono dei cliché da film di genere è fortunatamente abbastanza celere, anche fuori dai facili giochi di parola. Buona la caratterizzazione muscolare e psicologica dei celerini, “bastardi” nei modi e perché figli di nessuno, con una citazione doverosa per il giovane Domenico Diele. Il suo Spina è forse il personaggio più riuscito, che restituisce pubblica sicurezza al pubblico, piazzandosi quasi come una microcamera a circuito chiuso, all’interno del marciume di un sistema, con gli stessi occhi sbigottiti dello spettatore, e poche intenzioni di sporcarsi la divisa e la coscienza. Chi cerca epica o solenni ballate di piombo stile gangster-movie, perderà presto la bussola e le speranze, non ci sono grandi concessioni all’ estetica della violenza, semmai alle sue ragioni. Che affondano il manganello e le radici in uno Stato, in senso istituzionale ed emotivo, di calma apparente, in cui tutto scorre, ma fuori dal proprio alveo.

[+] lascia un commento a massimiliano morelli »
Sei d'accordo con la recensione di Massimiliano Morelli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
64%
No
36%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Massimiliano Morelli:

ACAB - All Cops Are Bastards | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | diomede917
  2° | chaoki21
  3° | giacomogabrielli
  4° | august
  5° | chiarialessandro
  6° | bella earl!
  7° | gioinga
  8° | angelo umana
  9° | aristoteles
10° | montana92
11° | tanus78
12° | cenox
13° | noia1
14° | floyd80
15° | rescart
16° | zibaldino
17° | dandy
18° | sverin
19° | great steven
20° | shiningeyes
21° | muttley72
22° | diego p.
Rassegna stampa
Raffaella Giancristofaro
Nastri d'Argento (6)
David di Donatello (6)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 13 aprile
Burraco fatale
Genesis 2.0
martedì 23 marzo
Easy Living - La vita facile
giovedì 18 marzo
I predatori
martedì 9 marzo
Waiting for the Barbarians
Tuttinsieme
martedì 23 febbraio
Le sorelle Macaluso
La volta buona
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità