Wild Wild West

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Wild Wild West  
Un film di Barry Sonnenfeld. Con Will Smith, Kevin Kline, Kenneth Branagh, Salma Hayek, Ted Levine.
continua»
Fantascienza, durata 107 min. - USA 1999. MYMONETRO Wild Wild West * * - - - valutazione media: 2,19 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Fantawestern divertente e gobidile Valutazione 4 stelle su cinque

di Fedson


Feedback: 7507 | altri commenti e recensioni di Fedson
lunedì 4 marzo 2013

Dopo "Men in black" di genere fantascienza, ecco che Sonnenfeld tenta di dare una svolta alla sua carriera con una sorta di Fantawestern leggero, scorrevole, dinamico e di difficile lavorazione. "Wild wild west", film assai snobbato ed aspramente criticato, vede come protagonisti James West (Will Smith) e Artemus Gordon (Kevin Kline), uno un pistolero e l'altro un abile inventore, vengono ingaggiati dal presidente degli Stati Uniti in persona per fermare il piano di Arliss Loveless, diabolico quanto geniale inventore, avente lo scopo di dissoluzione della nazione stessa. E' vero, la trama è banale: i buoni che devono correre ed avvelenarsi per fermare il cattivo di turno che vuole "conquistare qualcosa" che non gli appartiene; ma il film non viene circondato solo da questo, e nemmeno da interpretazioni che segnano la storia del cinema. Ciò che rende la pellicola godibile, dinamica, seppur un po' aspra, è la sua determinazione ironica scaturita da due figure, Smith e Kline, che, a mio parere, seppur non dimostrano grandissime doti recitative (per lo meno nel medesimo film), riescono comunque a strappare qualche risata e a far continuare il film nella sua stranezza e assurdità che sia; senza togliere nulla allo spettatore, che verrà stuzzicato dai battibecchi compiuti dai due protagonisti dotati di psicologie e metodi diammetralmente opposti. West, la pistola; Gordon, l'ingegno. Kline la mente, Smith il braccio. Sono due personaggi, a mio parere, che, nonostante non rientrino nelle coppie cinematografiche più riuscite di sempre, si completano tramite le loro idee e riflessioni che li condurranno alla soluzione dei problemi che dovranno affrontare, specie quello riguardante Loveless. Il cast è grande, poiché porta con se nomi di immense star di Hollywood (e non) quali Smith in primis, Kevin Kline (bravissimo attore, ma sempre snobbato da Hollywood e dintorni, chissà perché), Salma Hayek, Kenneth Branagh (in un'interpretazione un po' grottesca ma comunque azzeccata per il villain in questione) e Ted Levine. Questo è il cast che compone questo film che riprende anche, se non a fondo e con decisione, alcune caratteristiche e tematiche del periodo di ambientazione della storia: il razzismo, l'ideologia sociale nei suoi confronti, il trionfo di una nazione, l'ingegno dell'uomo di quel tempo e così via. Sono temi non presi certo con pesantezza e drammaticità, ma è proprio questo il "bello" del film, che continua in tutta la sua semplicità e dinamismo, arricchendosi da divertenti sketch nati dalla coppia Smith-Kline, i quali, solo continuando a litigare e ragionare insieme, porranno fine al diabolico progetto del villain di turno. Le ambientazioni, i paesaggi deserti e totalmente western, i costumi e il trucco si avvalgono di uno studio profondo che viene mescolato, con grande abilità, al genere Steampunk (tecnologie avanzate in un'epoca arretrata), il che dà al film anche un certo fascino se si vede con un'occhio artistico (e non criticamente cinematografico). Il genere, ovviamente, si assembla anche con le psicologie dei suoi protagonisti, specie la mente Gordon, dandogli comunque un loro spessore e una personalità bizzarra e stravagante. Sonnenfeld mette su un mondo di pazzi, popolato da stramberie di ogni tipo, dai personaggi a congegni esplosivi, creando un film strano, semplice (dal punto di vista visivo, poiché la produzione si è avvalsa di milioni di dollari) e divertente. Non è sicuramente un capolavoro e nemmeno un grandissimo film, ma è certamente un prodotto leggero, visibile e spensierato; adatto a chi piacciono i film semplici e divertenti (proprio come "Men in Black"). Bellissime le colonne sonore di Elmer Bernstein e le immense scenografie. Niente male, dai!

[+] lascia un commento a fedson »
Sei d'accordo con la recensione di Fedson?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
82%
No
18%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Fedson:

Vedi tutti i commenti di Fedson »
Wild Wild West | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Tiziano Sossi
Pubblico (per gradimento)
  1° | fedson
  2° | elgatoloco
  3° | tiamaster
  4° | il cinefilo
Rassegna stampa
Lietta Tornabuoni
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 22 settembre
Un altro giro
Maledetta Primavera
Peter Rabbit 2 - Un birbante in fuga
giovedì 16 settembre
Freaky
mercoledì 15 settembre
100% Lupo
Adam
martedì 14 settembre
Black Widow
giovedì 9 settembre
Rifkin's Festival
Corpus Christi
Morrison
mercoledì 8 settembre
Il cattivo poeta
Il sacro male
martedì 31 agosto
Amazing Grace
giovedì 26 agosto
The Conjuring - Per ordine del dia...
mercoledì 25 agosto
Crudelia
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità