Qualcuno volò sul nido del cuculo

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Qualcuno volò sul nido del cuculo   Dvd Qualcuno volò sul nido del cuculo   Blu-Ray Qualcuno volò sul nido del cuculo  
Un film di Milos Forman. Con Jack Nicholson, Louise Fletcher, William Redfield, Will Sampson, Brad Dourif.
continua»
Titolo originale One Flew over the Cuckoo's Nest. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 133 min. - USA 1975. MYMONETRO Qualcuno volò sul nido del cuculo * * * * 1/2 valutazione media: 4,86 su 121 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Il manicomio come metafora della società di massa Valutazione 4 stelle su cinque

di Paolo 67


Feedback: 9827 | altri commenti e recensioni di Paolo 67
domenica 1 aprile 2012

L'istituzione manicomiale è un luogo di contenimento. Il protagonista (uno straordinario Jack Nicholson) ci finisce perchè finge di essere matto per evitare la galera. L'infermiera dell'istituto (un'altrettanto straordinaria Luise Fletcher) è rigida, ma è convinta di far bene ad esserlo. Nei pazienti (bravissimi tutti gli attori), che rappresentano tutte le malattie mentali, il film mette in luce i tratti comuni di umanità. Il manicomio non sembra capace di curarli, ma ne cronicizza invece i disturbi. L'individuo si scontra coll'istituzione. il ribelle perde la battaglia, ma alla fine sarà ucciso per pietà da un altro finto pazzo che alla fine riuscirà a fuggire (un pellerossa simbolo del genocidio dei nativi -il manicomio come riserva dei diversi e degli emarginati-), rivendicando e riaffermando la libertà. Milos Forman si ricorda dell'allora regime della sua Cecoslovacchia, ma affronta anche un discorso sull'America, e più in generale sulla società, parlando dell'abuso (secondo alcuni del fondamento) razzistico della psichiatria, un tema tutt'oggi attuale ad esempio in Italia dopo la riforma ispirata da Basaglia, che per molti ci pone all'avanguardia, oggetto di critiche come di ferme difese. Anche la follia sembra un affare politico. Candidato a 9 Oscar, ne vinse i 5 principali (non accadeva dal 1934). Milos Forman si conferma un cantore della libertà, come in TAKING OFF (1971) e HAIR (1979) dove affronta il contrasto generazionale tra i padri conservatori e i figli hippy, LARRY FLINT- OLTRE LO SCANDALO (1996), su un personaggio emblematico e L'ULTIMO INQUISITORE (2006), sul pittore spagnolo Goya e un'inquisitore che diventa illuminista.

[+] lascia un commento a paolo 67 »
Sei d'accordo con la recensione di Paolo 67?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
86%
No
14%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Paolo 67:

Vedi tutti i commenti di Paolo 67 »
Qualcuno volò sul nido del cuculo | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | federico
  2° | riccardo-87
  3° | barson
  4° | paranoidandroid
  5° | maxam
  6° | filippo catani
  7° | j.j.winston
  8° | tizianastanzani
  9° | mr.qwerty
10° | paolo 67
11° | brunopepi
12° | byrne
13° | redbaron990
14° | paolomiki
15° | kayako
16° | robi neftali
17° | cimosa
18° | gianlublue
19° | great steven
20° | p.pierlo94
21° | cinephilo
22° | biso 93
23° | paolino77
24° | paolocorsi1967
25° | paolo 67
26° | brando fioravanti
Premio Oscar (19)
Nastri d'Argento (2)
Golden Globes (12)
David di Donatello (4)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdì 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
venerdì 1 gennaio
Cobra Kai - Stagione 3
giovedì 31 dicembre
Sanpa: luci e tenebre di San Patri...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità