Qualcuno volò sul nido del cuculo

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Qualcuno volò sul nido del cuculo   Dvd Qualcuno volò sul nido del cuculo   Blu-Ray Qualcuno volò sul nido del cuculo  
Un film di Milos Forman. Con Jack Nicholson, Louise Fletcher, William Redfield, Will Sampson, Brad Dourif.
continua»
Titolo originale One Flew over the Cuckoo's Nest. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 133 min. - USA 1975. MYMONETRO Qualcuno volò sul nido del cuculo * * * * 1/2 valutazione media: 4,86 su 121 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
federico domenica 31 dicembre 2006
c. a. p . o . l . a . v. o . r. o . Valutazione 5 stelle su cinque
90%
No
10%

Un film capolavoro. Se la perfezione è impossibile,Milos Forman si è avvicinato parecchio,creando un film-capolavoro dai gusti e dai sapori di un vero best seller. Non si tratta di una realizzazione tecninca praticamente incriticabile,si parla di un film emozionante, che riesce a trasmettere al pubblico quelle sensazioni adatte a questo genere di film. Con un cast STRAORDINARIO, da un pazzesco Jack Nicholson,a un ammirabile Danny DeVito,ci sono tutti gli ingredienti per un film che ha emozionato il pubblico,azzittito la critica,ma sopratutto ha fatto storia. Il film comincia col presentare il personaggio interpretato magistralmente da uno dei "maestri-attori",Jack Nicholson,il quale riesce a trasmettere al pubblico quell'infautazione di libertà,di volere giustizia, uno dei temi più cercato dal film. [+]

[+] lascia un commento a federico »
d'accordo?
riccardo-87 mercoledì 27 gennaio 2010
le ali di jack nicholson Valutazione 5 stelle su cinque
95%
No
5%

Chi, sano di mente, potrebbe non definire “qualcuno volò sul nido del cuculo” un capolavoro assoluto della storia del cinema? Io credo nessuno. Questo film rasenta la perfezione. Jack Nicholson qui mette le ali e arriva, per citare un titolo famoso, “dove osano le aquile”. Ma Nicholson (R.P. McMurphy), è solo il primo di un cast spettacoloso, composto da una perfetta Louise Fletcher nei panni dell’odiosa e direi dannata infermiera Mildred Ratched, l’indiano Will Sampson nei panni del finto sordomuto “grande capo”, e da un “branco di picchiatelli”, come li soprannomina Nicholson, tra cui ricordo Danny De Vito nei panni di Martini, Sydney Lassick nei panni di Charley Cheswick, Christopher Lloyd nei panni di Taber e Brad Dourif nei panni di Billy Bibbit. [+]

[+] lascia un commento a riccardo-87 »
d'accordo?
barson venerdì 4 agosto 2006
commovente Valutazione 5 stelle su cinque
91%
No
9%

Bello! bello davvero. Oltre che denuncia di metodi barbari cui venivano sottoposti i malati è metafora sul "sistema" che l'uomo si è costruito intorno e da cui, se non perfettamente integrato, non riesce ad uscire se non con il proprio annullamento. L'infermiera intransigente rappresenta la società con le sue regole a volte stupide. Il gruppetto di "picchiatelli" siamo noi con le nostre nevrosi tutti incanalati nello stesso flusso e incapaci di ribellarci. Mc Murphy non ci stà ma la sua è una libertà illusoria fatta di alcol donne e divertimento che in una certa misura gli vengono offerti dal "sistema" stesso. Quando scavalcherà la recinzione, si troverà ingabbiato di nuovo, strade macchine case cemento. [+]

[+] lascia un commento a barson »
d'accordo?
paranoidandroid mercoledì 1 giugno 2005
immenso Valutazione 5 stelle su cinque
88%
No
13%

una recensione non basterebbe per definire una delle pietre miliari del cinema. un grido di protesta "muto", di un ambiente sempre e costantemente non ascoltato. l'interpretazione di nicholson baterebbe per garantire le 5 stelle. ma non solo l'immenso jack è impeccabile, al punto che è difficile credere che l'intero cast di "matti" non sia veramente stato selezionato in un manicomio. e poi, chi alla fine del film non ha provato un sentimento di odio profondo nei confronti della Fletcher? consacrazione per due grandi attori, quali devito e lloyd. perfetto sotto ogni punto di vista, dalla fotografia alla sceneggiatura. un film divertente, angosciante, imprevidibile e commovente. da vedere assolutamente.

[+] lascia un commento a paranoidandroid »
d'accordo?
maxam martedì 30 gennaio 2007
autentico Valutazione 5 stelle su cinque
86%
No
14%

Mai in precedenza si è assistito ad un'opera in cui il senso di accetazione,il senso di libertà e di normalità sia stato presentato in maniera cosi universale,ma soprattutto messo in discussione.Tutti noi possiamo immedesimarci come non mai anche in dinamiche che coinvolgono gli psicopatici,poichè subiscono un trattamento terapeutico finalizzato al reinserimento nella società normale, poichè ritenuti disadattati ,come se ognuno di noi per tutta la vita non facesse altro che sforzarsi di rimanere inserito in una società(inibendo e camuffando i propri istinti e le proprie paure con dei comportamenti pubblicamente valdamente riconosciuti)che non vuole altro che gli atteggiamenti della gente si uniformino. [+]

[+] lascia un commento a maxam »
d'accordo?
filippo catani giovedì 12 gennaio 2012
film e jack nicholson stupendi Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Un delinquente decide di farsi trasferire in un manicomio per cercare di rendere più piacevole la sua condanna. Finirà per integrarsi all'interno del gruppo e cercherà di rendere migliori e umane le condizioni di vita dei reclusi. Tratto dal romanzo di Ken Kesey.
Vincitore di numerosi Oscar e trainato dall'immenso carisma di Jack Nicholson, questo film non può assolutamente lasciare indifferente chi lo vede. Infatti ognuno di noi è chiamato a svolgere una riflessione sul tema della cosiddetta normalità; chi è normale? Chi non lo è? Come si fa a deciderlo? Era lecito trattare degli esseri umani a base di pane ed elettroshock lasciandoli perennemente in uno stato di semidemenza? E poi come si fa a non odiare con tutte le proprie forze la terribile infermiera caporeparto o prendere le parti del giovane amico di Nicholson alla ricerca del primo amore e che si renderà protagonista di una delle scene più tragiche della storia del cinema. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
j.j.winston domenica 3 gennaio 2010
grande scenografia e grande nicholson Valutazione 5 stelle su cinque
89%
No
11%

Randy P. McMurphy è un uomo ke facendosi passare per malato mentale va in un manicomio dove entra in contatto con altri diciasette veri e propri "matti", le due infermiere e tre addetti. Avvendo tendenze di un piccolo criminale e molto dinamike il nostro Mc diventa sin da subito il trascinatore di quei meno malati di mente ke lo seguiranno in ogni sua azione contro l'ordine detenuto dagli uomini del manicomio finendo pure a fare a botte contro questi. Il protagonista rivendica soprattutto la mancanza di poter avere esperienze normali (come guardare il baseball e andare a pesca) diventando sempre di + un pesante peso x ki sta in alto anke perkè porterà dalla sua parte ttt gli amici pazzi ke si è fatto dentro il manicomio e ke lo adoreranno come se fosse il loro idolo. [+]

[+] lascia un commento a j.j.winston »
d'accordo?
paolo 67 domenica 1 aprile 2012
il manicomio come metafora della società di massa Valutazione 4 stelle su cinque
86%
No
14%

L'istituzione manicomiale è un luogo di contenimento. Il protagonista (uno straordinario Jack Nicholson) ci finisce perchè finge di essere matto per evitare la galera. L'infermiera dell'istituto (un'altrettanto straordinaria Luise Fletcher) è rigida, ma è convinta di far bene ad esserlo. Nei pazienti (bravissimi tutti gli attori), che rappresentano tutte le malattie mentali, il film mette in luce i tratti comuni di umanità. Il manicomio non sembra capace di curarli, ma ne cronicizza invece i disturbi. L'individuo si scontra coll'istituzione. il ribelle perde la battaglia, ma alla fine sarà ucciso per pietà da un altro finto pazzo che alla fine riuscirà a fuggire (un pellerossa simbolo del genocidio dei nativi -il manicomio come riserva dei diversi e degli emarginati-), rivendicando e riaffermando la libertà. [+]

[+] lascia un commento a paolo 67 »
d'accordo?
mr.qwerty domenica 26 dicembre 2010
uno dei capolavori della storia del cinema Valutazione 5 stelle su cinque
67%
No
33%

"Qualcuno volò sul nido del cuculo" è,secondo me,uno dei capolavori della storia del cinema.Il film si svolge in un istituto psichiatrico dove un anticonformista(il grande Jack Nicholson),trascina gli altri pazienti a vivere veramente la vita e conoscere nuove esperienze.Questo film fa capire che a volte la linea che differenzia i sani e i pazzi non sempre viene dimostrata infatti,nel film,c'è un'aria molto diversa in confronto ad un vero manicomio:pare che proprio i medici(i sani),siano veramente pazzi dalla loro rigorosità,mentre i pazienti(i pazzi),conoscono delle esperienze che,per colpa dei medici,non avevano mai provato prima dell'arrivo di Randle McMurphy(Nicholson). A coloro che ancora non lo avessero visto,consiglio di comprarlo "a scatola chiusa" perchè,una volta visto,ci sarà sicuramente,una re-visione.

[+] re-visione (di eeeeeh?!?)
[+] lascia un commento a mr.qwerty »
d'accordo?
tizianastanzani martedì 6 aprile 2010
perfetto come ogni film di forman Valutazione 0 stelle su cinque
69%
No
31%

Coraggioso film, drammatico e di grande impatto emotivo, che solleva il problema della malattia mentale e denuncia la condizione dei disagiati mentali nel manicomio. Mc Murphy è una persona normale ma divergente, che rifiuta le regole, e per questo viene stritolata dall'ingranaggio di una struttura totalitaria che non cura, non recupera e annulla l'individuo. Nel '75, quando uscì il film, in Italia era già in corso il dibattito appassionante, per le profonde implicazioni sociali e umane, sulla nuova psichiatria che porterà con la guida del prof. Basaglia alla chiusura dei manicomi, a cui, purtroppo non seguiranno efficaci alternative. E' inutile sottolineare che buona parte il successo del film è dovuto anche alla grande interpretazione di Jack Nicholson, attore di grande versatilità perfettamente calato in un ruolo a lui particolarmente congeniale, quello dello spostato. [+]

[+] lascia un commento a tizianastanzani »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Qualcuno volò sul nido del cuculo | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | federico
  2° | riccardo-87
  3° | barson
  4° | paranoidandroid
  5° | maxam
  6° | filippo catani
  7° | j.j.winston
  8° | tizianastanzani
  9° | mr.qwerty
10° | paolo 67
11° | brunopepi
12° | byrne
13° | redbaron990
14° | paolomiki
15° | kayako
16° | robi neftali
17° | cimosa
18° | gianlublue
19° | great steven
20° | p.pierlo94
21° | cinephilo
22° | biso 93
23° | paolino77
24° | paolocorsi1967
25° | paolo 67
26° | brando fioravanti
Premio Oscar (19)
Nastri d'Argento (2)
Golden Globes (12)
David di Donatello (4)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdì 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
venerdì 1 gennaio
Cobra Kai - Stagione 3
giovedì 31 dicembre
Sanpa: luci e tenebre di San Patri...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità