Paranoid Park

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Paranoid Park   Dvd Paranoid Park   Blu-Ray Paranoid Park  
Un film di Gus Van Sant. Con Gabe Nevins, Daniel Liu, Jake Miller, Taylor Momsen, Lauren Mc Kinney.
continua»
Thriller, durata 90 min. - Francia, USA 2007. - Lucky Red uscita venerdì 7 dicembre 2007. MYMONETRO Paranoid Park * * * - - valutazione media: 3,15 su 116 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
massimo medina mercoledì 12 dicembre 2007
paranoid park: il cinema che non giudica Valutazione 4 stelle su cinque
78%
No
22%

Forse Gus Van Sant è rimasto l'unico in America a credere ancora nell'importanza di indagare nel disagio adolescenziale, quel malessere che un pò tutti vogliono ignorare e che invece sta lì come un 'elefante' in salotto (ogni riferimento è casuale); quel malessere che può portarti a diventare così sensibile a tal punto da perdere sensibilità su ogni cosa, anche sulla possibilità di togliere la vita ad un altro essere umano. E' questa la trama di Paranoid Park: il sedicenne Alex commette una bravata che costa la vita ad un uomo e si troverà a fare i conti con la sua coscienza mentre un poliziotto sta cercando di stanarlo (una trama che è solo pretesto laddove lo sguardo cinematografico di Van Sant va a buttare l'occhio sulla deriva morale adolescenziale, soffocando un disperato grido d'attenzione per i ragazzi). [+]

[+] totalmente daccordo (di plinius)
[+] lascia un commento a massimo medina »
d'accordo?
plinius domenica 9 dicembre 2007
l'assordante silenzio del senso di colpa Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

bel film e molto intenso che può a buon titolo accostarsi al successo di elephant. Bellissima la fotografia e l'uso della doppia cinepresa (professionale e amatoriale) che comunque resta sempre puntata sul protagonista e sul suo dissidio interiore. Molto calibrato l'uso della musica e fortemente antitetico quasi a stridere nella sua calma apparente con l'angoscia del protagonista. Bella la scelta, conforme a quella usata in elephant, di lasciare in sospeso il film da qualsiasi forma di giudizio. Bravo l'attore che riesce a rendere al meglio l'inquietudine di una generazione di adolescenti soli e che soffrono di incomunicabilità. Bella anche la formula narrativa che immette sullo schermo dei "condensati" di argomenti che poi srotola in seguito nel corso del film. [+]

[+] come mai solo commenti positivi in "pubblico"? (di gazza973)
[+] lascia un commento a plinius »
d'accordo?
maryluu mercoledì 12 dicembre 2007
introspezione rallentata della gioventù americana Valutazione 2 stelle su cinque
56%
No
44%

Film che descrive la nuova gioventù americana, frutto della frattura familiare e di valori che non esistono più. La narrazione inizia con diversi flashback che verranno analizzati in estremo dettaglio durante il corso della storia. Il tutto in maniera troppo lenta, nella convinzione di dare un'immagine introspettiva dell'animo di Alex. Il risultato? Una cadenza troppo rallentata degli eventi, dei personaggi e dei messaggi da lasciare e un'attenzione eccessiva per il mondo "skate". Molto carine le riprese fatte dalla videocamera amatoriale. Calano inconsciamente lo spettatore nella realtà. I personaggi sono poco delineati . Solo Alex è studiato e ristudiato. Ovviamente è angosciato da quello che è successo ma è di una calma impassibile. [+]

[+] noioso e inconcludente (di silva)
[+] la pecca è la troppa lentezza e poca azione (di maryluu)
[+] superficialità (di franz1789)
[+] lascia un commento a maryluu »
d'accordo?
rosalinda gaudiano mercoledì 12 dicembre 2007
soli e solitari Valutazione 4 stelle su cinque
62%
No
38%

Paranoid Park Regista indipendente, Gus Van Sant ancora una volta con “Paranoid Park” propone il suo modo di fare cinema, con un linguaggio essenziale e diretto, sempre fedele ai suoi classici canoni stilistici, caratteristici del cinema siglato Van Sant, reale nel suo sguardo sulle problematiche esistenziali di natura sociale. Il mondo dei giovani adolescenti è quel mondo che Van Sant scruta ed osserva. Mette a nudo i vuoti affettivi, i dilemmi della solitudine, le incomprensioni identitarie, la ricerca continua nel credere in stimoli che diano senso al quotidiano. Così Van Sant dirige “Paranoid Park”. Ispirandosi al romanzo di Blake Nelson, analizza, attraverso la figura del sedicenne Alex, il mondo malinconico e solitario degli adolescenti. [+]

[+] richiesta di contatto con rosalinda gaudiano (di anonimo693812)
[+] straordinario... (di giulia)
[+] lascia un commento a rosalinda gaudiano »
d'accordo?
antonello villani lunedì 18 febbraio 2008
van sant ed i suoi teenager sempre piu' in crisi Valutazione 4 stelle su cinque
63%
No
38%

Ancora disagi giovanili per Gus Van Sant. Dopo la strage di Columbine il regista americano torna a parlare di teenager chiusi in un mutismo che sfiora l’autismo. Qui non ci sono playstation né armi da fuoco come valvola di sfogo alla tempesta ormonale della pubertà, le tragedie colpiscono anche i bravi ragazzi andati al parco per lasciarsi alle spalle i drammi esistenziali. Come una bravata allo scalo ferroviario per movimentare una serata come tante: uno spintone durante la fuga e qualcuno ci lascia la pelle. Spaccato di una generazione anestetizzata ed abbandonata a se stessa, “Paranoid Park” mostra una famiglia sempre piu’ in crisi e devastata dall’incomunicabilita’ tra genitori e figli: madri assenti –mai messe a fuoco nella telecamera, talvolta riprese alle spalle per nascondere le identità- e noia adolescenziale che non si placa nemmeno con le compagne di scuola che sognano la prima volta. [+]

[+] lascia un commento a antonello villani »
d'accordo?
alessandra martedì 15 gennaio 2008
un acuto e inquietante ritratto di adolescenti Valutazione 4 stelle su cinque
60%
No
40%

Sono d'accordo su tutto, ma approfondirei la descrizione dei personaggi delle due ragazzine, che sono assolutamente differenti tra loro. La girlfriend di Alex appare purtroppo già contaminata dalla superficialità e dalla vuotaggine di una certa mentalità corrente; sembra una piccola Paris Hilton, bella, bionda, vestita alla moda e piena di amiche carine e vacue come lei. Subito dopo aver avuto il suo primo rapporto sessuale si precipita a telefonare a un’amica, quasi fosse stato solo un cartellino da timbrare per entrare in quel mondo adulto apatico dove tutto è solo immagine e apparenza. L'altra ragazzina, vicina di casa e amica di Alex, è meno bellina ma è molto intelligente e sveglia e, nonostante la sua giovane età, appare molto più lucida e consapevole degli adulti. [+]

[+] bel film (di jakosmot)
[+] lascia un commento a alessandra »
d'accordo?
massimiliano di fede giovedì 13 dicembre 2007
i giovani visti da gus van sant Valutazione 4 stelle su cinque
55%
No
45%

“Sei pronto per Paranoid Park?”Ancora una volta Gus Van Sant esplora il mondo dei giovani raccontando lo stato d’animo di chi ha commesso incidentalmente un omicidio per poi scappare e, inizialmente credere di poter continuare normalmente la propria esistenza che, invece, con il passare dei minuti, delle ore, dei giorni, un lento logorio dell’anima prende il sopravvento, modificando profondamente gli aspetti relazionali. E’ un film che viene raccontato attraverso gli occhi di un giovane di Portland (città natale del regista), Alex, con la passione per lo skateboard , che si reca a Paranoid Park, un luogo dove gli skater hanno la piena libertà di volteggiare e provare le loro innumerevoli evoluzioni. [+]

[+] nessuno è mai pronto per p.p. (di kaipi)
[+] lascia un commento a massimiliano di fede »
d'accordo?
tiamaster mercoledì 20 giugno 2012
gus van sant è una garanzia Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Paranoid Park colpisce subito.Colpisce per la credibilità e la caratterizzazione dei personaggi,vera,reale che riesce a farti immedesimare completamente nel prottagonista.Colpisce per la regia in stato di grazia,capace di emozionare a ogni inquadratura.Colpsice per il fatto di non giudicare,ma al contempo di far riflettere lo spettatore su temi importanti.Questo film rimane addosso allo spettatore,lo fà pensare,lo angoscia.è un film che non si dimentica due minuti dopo la visione.è un film sensibile,profondo,sottile.....un film non alla portata di tutti perchè troppo sottile e sincero.da pensare e ripensare.

[+] lascia un commento a tiamaster »
d'accordo?
gabriella sabato 8 ottobre 2011
adolescenti soli. Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Film drammatico del regista Gus Van Sant con un cast giovane che si cimenta bene.Tematica principale quella del disagio,della solitudine e della mancanza di etica negli adolescenti dell'America di oggi (ma potrebbero essere di qualsiasi altra parte del mondo...) i quali si trovano a vivere in una società e in famiglie anch'esse prive di qualsivoglia valore morale.In questo sfondo preoccupante il protagonista decide di non rivelare il grave episodio del quale si è reso responsabile e soprattutto di non provare alcun rimorso.La trama,costruita su alternanze di momenti presenti e momenti del passato,viene svelata lentamente anche se non mancano momenti di scarsa tensione.Sicuramente denso di significato ma non coinvolgente,anzi addirittura a tratti monotono.

[+] lascia un commento a gabriella »
d'accordo?
medz domenica 13 gennaio 2008
il disagio giovanile nelle immagini di van sant Valutazione 4 stelle su cinque
46%
No
54%

Gus Van Sant dipinge su pellicola il suo ultimo capolavoro; musica, quasi solo musica, paranoica, ossessiva, coinvolgente, emozionante. Inquadrature che sfuggono a ogni legge di fisica. Il regista che sceglie precisamente quello che vuole, e vuole stare nella testa di Alex, per tutta la durata del film, lui in primo piano, gli altri sfocati; lui è il suo orribile senso di colpa, lui è la sua vita che non è segnata solo dall'omicidio involontario, ma da un dolore, da un disagio, da una gioventù che nessun'altro a parte il grande regista di Portland è riuscito a raccontare; da noi impera Moccia, Brizzi e tutta la svampita new generation che si innamora si lascia si innamora e si lascia; Cristina Capotondi ci ha insegnato che l'unico grande dispiacere dell'essere giovani è al massimo rompersi un unghia. [+]

[+] lascia un commento a medz »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Paranoid Park | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità