Fino alla fine del mondo

Un film di Wim Wenders. Con Max von Sydow, Sam Neill, Solveig Dommartin, William Hurt, Jeanne Moreau.
continua»
Titolo originale Bis ans Ende der Welt. Drammatico, durata 150 min. - Francia, Germania, Australia 1991. MYMONETRO Fino alla fine del mondo * * * 1/2 - valutazione media: 3,93 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,93/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Max von Sydow
Max von Sydow (88 anni) 10 Aprile 1929 Interpreta Henry Farber
Sam Neill
Sam Neill (70 anni) 14 Settembre 1947 Interpreta Eugene Fitzpatrick
Solveig Dommartin
Solveig Dommartin 29 Luglio 1958 Interpreta Claire Tourneur
William Hurt
William Hurt (67 anni) 20 Marzo 1950 Interpreta Trevor Mcphee; Farber
Jeanne Moreau
Jeanne Moreau 23 Gennaio 1928 Interpreta Edith Farber
Rudiger Vogler
Rudiger Vogler (75 anni) 14 Maggio 1942 Interpreta Winter
Come un puzzle, la vicenda ha una partenza disagevole, che trova la sua logica narrativa nella seconda parte. Una giovane donna incontra due rapinator...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
    * * * - -
Locandina Fino alla fine del mondo

Come un puzzle, la vicenda ha una partenza disagevole, che trova la sua logica narrativa nella seconda parte. Una giovane donna incontra due rapinatori di banche. Con uno di loro stabilisce uno strano legame dal quale non è escluso l'interesse. Conosce un giovane misterioso del quale si innamora: l'uomo fugge, inseguito dai servizi segreti di una superpotenza, portandosi appresso uno strano marchingegno con il quale cattura immagini che intende consegnare alla madre affetta da cecità e che potrà vedere tali immagini. L'inventore dell'apparecchio è il padre stesso del giovane. Ma il vecchio scienziato è in aperto dissidio con il figlio a causa di una diversa visione dell'esistenza. La madre potrà vedere le immagini e morirà. L'evento scatena alterne reazioni tra chi era presente all'esperimento. Ciascuno oppresso da un diverso destino e con un futuro carico di incognite. Costato 23 milioni di dollari, il film è un kolossal dell'anima. Wenders lo dissemina di inidizi e personaggi che conducono in un vicolo cieco. La prima parte è un rompicapo nel quale ogni sequenza non è la conseguenza della precedente. In seguito tutto sembra assumere un tono più solenne e nobile. Ma l'ermetismo delle metafore di Wenders ha come traguardo la sua ossessione per l'olocausto che attende l'umanità. Tuttavia una fastidiosa scenografia di stampo teutonico dà l'impressione che il film sia stato realizzato in un grande magazzino tedesco. La colonna sonora raccoglie il meglio della scena musicale rock (U2, R.E.M., Lou Reed, Talking Heads e molti altri). William Hurt si aggira per il film con aria assente facendo forse rimpiangere che Wenders non sia riuscito a convincere Sam Shepard e Willem Dafoe, ai quali il regista aveva chiesto di interpretare il ruolo.

Stampa in PDF

Premi e nomination Fino alla fine del mondo MYmovies
Fantafilm cento anni di cinema di fantascienza
* * * * *

Fino alla fine del mondo

domenica 10 luglio 2011 di Writer58

"Fino alla fine del mondo", qualcosa più di un film. Un desiderio, un progetto di futuro, una visione dei rapporti e del pianeta alle soglie del millennio morente. Una vicenda che parte da Venezia, una Venezia onirica piena di megaschermi, ampi saloni colmi di persone, bambini che non dormono mai, palazzi immemori del corso del tempo e si snoda tra il sud della Francia, Parigi, Berlino, Lisbona, Mosca, la ferrovia transiberiana fino a Pechino, Tokio, una locanda dispersa in un punto imprecisato continua »

* * - - -

Il "progetto filosofico" di wenders

venerdì 28 agosto 2009 di Hal 9000

Ambientato nel 1999 senza nessuna trovata particolarmente originale "Fino all fine del mondo" è un road-movie indubbiamente ricco di fascino quanto però a tratti confuso e francamente noioso. Colpa anche di una sceneggiatura che si sforza troppo di cercare battute memorabili e frasi visionarie, perdendo di vista la logica narrativa per dare una spiegazione (poco) soddisfacente solo negli ultimi minuti. Troppo ambizioso nel suo "progetto filosofico", che si rivela troppo schematico e meccanico, continua »

* * * - -

Un film molto particolare

giovedì 3 settembre 2009 di Marco Padula (scrittore)

Non è semplice dire se si tratti di un film bello o di un film brutto. Di certo, "Fino alla fine del mondo" è un film molto particolare. Anzitutto la sua visione richiede una certa cultura cinefila nonchè cinematografica, in quanto è farcito di continui rimandi, citazioni ed autocitazioni. Questo è un genere di film diciamo appartenente alla categoria delle opere "impegnate" che non può esser visto spensieratamente sgranocchiando pop-corn. E' un film serio. Anzi, serissimo. Dove il regista continua »

* * * * *

Sogno: voluttuoso veleno.

venerdì 22 luglio 2011 di ariel999

Sì, ci sono tanti punti di questo film che contribuiscono a renderlo unico e che meriterebbero decisamente di essere trattati, ma io mi voglio soffermare su un aspetto particolare: quello del sogno. Fëdor Michajlovič Dostoevskij nel suo capolavoro "Le Notti Bianche" studia approfonditamente il sogno ed il sognatore; durante la Seconda Notte il protagonista racconta se stesso in prima persona: il sognatore che disprezza la vita reale ma che un giorno vorrà barattare continua »

Il narratore Sam Neill
Divennero tutti come dei drogati: vivevano per vedere i loro sogni, e quando dormivano sognavano i loro sogni.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

L’occhio e i suoi pericoli, il piacere e il terrore del vedere: sembra questo il tema dell’ultimo, apocalittico film di Wim Wenders. La sua «fine del mondo» potrebbe anche essere la «fine del cinema», il limite estremo dell’arte che più d’ogni altra s’affida all’occhio, al piacere o al terrore di vedere. Difficile riassumere la storia di Fino alla fine del mondo. Wenders la schiva, di continuo. Ora sviluppa l’intreccio di un giallo, ora insegue i sentimenti dei Personaggi, ora cede alla fantascienza. »

di Enzo Siciliano

Vera apocalisse è quella che Wim Wenders vuole rappresentare in Fino alla fine del mondo. Apocalisse dei film, anzitutto. Dei film, piuttosto che del cinema. Il cinema, in Wenders, sembra un modo della sensibilità che non dà problema. Nel cinema, Wenders sembra ci sia immerso fino al collo, e là dentro (una specie di liquido amniotico) ci sta benissimo. I film, invece, sono per lui una questione quasi irrisolvibile, materia cangiante, slittante: polizieschi che si tramutano in fantascienza, love story che rinascono come drammi parentali, thriller che crollano nel morbido pantano della proverbialità domestica. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

È un oggetto strano Fino alla fine del mondo, di Wim Wenders. Viene voglia di lodarne la colonna sonora (Talking Heads, U2, Depeche Mode e molti altri), oppure di magnificarne le ambientazioni (soprattutto nella seconda parte, tra gli incredibili paesaggi australiani), oppure ancora di soffermarsi sulla magia delle immagini ad alta definizione del finale. Ma il giudizio complessivo si allontana inevitabilmente da queste singole considerazioni positive. Si esce dal cinema con la netta impressione che il film voglia dire troppe cose: il regista tedesco le accumula senza mai creare una vera tensione narrativa, si compiace con abbondanza di autocitazioni, e alla fine ci lascia quasi del tutto freddi. »

Fino alla fine del mondo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Adriano De Carlo
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | marco padula (scrittore)
  3° | ariel999
  4° | fedeleto
  5° | hal 9000
Rassegna stampa
Luigi Paini
Roberto Escobar
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 6 settembre
I puffi - Viaggio nella foresta s...
venerdì 1 settembre
King Arthur - Il potere della spada
mercoledì 23 agosto
Fast & Furious 8
mercoledì 26 luglio
Slam - Tutto per una ragazza
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità