Correndo con le forbici in mano

Acquista su Ibs.it   Dvd Correndo con le forbici in mano  
Un film di Ryan Murphy. Con Annette Bening, Jill Clayburgh, Brian Cox, Joseph Fiennes, Evan Rachel Wood.
continua»
Titolo originale Running with Scissors. Commedia, durata 116 min. - USA 2006. - Sony Pictures uscita venerdì 2 marzo 2007. - VM 14 - MYMONETRO Correndo con le forbici in mano * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 34 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,50/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * - - -
 pubblico * * - - -
Trailer Correndo con le forbici in mano
Il film: Correndo con le forbici in mano
Uscita: venerdì 2 marzo 2007
Anno produzione: 2006
   
   
   
Una commedia che fa vedere come Augusten Burroughs sia riuscito a sopravvivere agli straordinari accadimenti della sua vita.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Caustico ritratto familiare americano dal libro di Augusten Burroughs
Marzia Gandolfi     * * * - -

Augusten Burroughs ha un padre assente e alcolizzato e una madre ossessionata dalla scrittura e dal proprio subconscio creativo. Dopo la loro drammatica separazione, Augusten viene dimenticato e parcheggiato nella casa del dottor Finch, l'originale quanto folle psichiatra della madre. L'uomo, che pratica la scienza della psichiatria come fosse un'alchimia, esercita sui propri pazienti un forte ascendente. Derubata dei beni e della salute, Deirdre Burroughs lascia che il dottor Finch adotti Augusten. Abbandonato in una casa vittoriana tinta di rosa, Augusten si rassegna presto a convivere con la sua nuova famiglia: la signora Finch, madre affettuosa e allampanata che passa le sue giornate davanti ai B-movie horror, Hope, figlia maggiore dei Finch devota al padre e al suo gatto Freud, Natalie, figlia minore col vizio dell'elettroshock e Neil Bookman, figlio adottivo gay col complesso di Edipo. Deciso a sopravvivere all'abbandono dei suoi e alle paranoie quotidiane dei Finch, Augusten attraverserà tutto d'un fiato gli anni '70 e l'adolescenza, approdando a New York e a una vita finalmente normale.
Dopo i televisivi Troy e Mcnamara, i chirurghi "taglia e cuci" del serial tv Nip/Tuck, Ryan Murphy debutta sul grande schermo traducendo in immagini le pagine letterarie di Augusten Burroughs e dell'impietoso memoir della sua infanzia. Partendo dall'omonimo romanzo di Burroughs e trovandosi decisamente a suo agio nell'umorismo nero della sua prosa, Murphy sembra mantenere nella sua trasposizione le suggestioni, i temi e le sottolineature glamour di Nip/Tuck. La deriva dell'esistenza, drammatizzata da un cast straordinario, è marcata dalla stessa luce e dallo stesso effetto patinato (anche se squisitamente beat) che "illumina" le performance chirurgiche e sessuali dei suoi dottori.
L'uso della canzone, allo stesso modo, inserisce i personaggi in una sorta di incantato videoclip che ridimensiona i drammi individuali ed elude le apettative della storia narrata e del genere drammatico. C'è "del marcio" nell'America e nella famiglia rappresentate da Ryan Murphy, c'è il loro volto oscuro che si esprime attraverso l'isteria, l'egoismo, la perversione psicologica come quella sessuale. Il disinteresse genitoriale produce nei figli una bulimia affettiva, il loro caos interiore un desiderio di ordine e normalità. L'adolescenza di Augusten, esattamente come quella di Matt (figlio dei due padri Troy-Mcnamara), comprende in sè il principio dell'ambiguità e del passaggio. Il regista ci mostra l'America attraverso la lente deformante di adolescenti con problemi di attenzione e genitori decisamente naif. Augusten, che ha il volto sofferto di Joseph Cross, riflette tutto il disagio del sistema che lo ha messo, in tutti sensi, al mondo.
Correndo con le forbici in mano è un album di famiglia doloroso e struggente, una dichiarazione d'indipendenza e di libertà che conduce il protagonista a un viaggio nel suo rimosso. A New York, lontano dall'affetto "negato" e dolorosamente necessario della madre.

Premi e nomination Correndo con le forbici in mano MYmovies
il MORANDINI
Incassi Correndo con le forbici in mano
Incasso Totale* Usa: $ 6.385.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 12 novembre 2006
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
75%
No
25%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Correndo con le forbici in mano

premi
nomination
Golden Globes
0
1
* - - - -

Una frittata mal riuscita

giovedì 24 maggio 2007 di Marco

L'autobiografia di Augusten Burroughs, figlio di una madre aspirante poetessa ma che non ha fortuna con il lavoro, e di un padre alcolizzato e assente; disilluso e privo di qualsiasi interesse per la propria consorte. Consorte che ama ed è amata dal proprio figlio (insinuando qua e là anche il tema dell'incesto) ma lo sacrifica per cercare di dare una svolta alla propria carriera e per trovare sè stessa, affidandolo al proprio psichiatra. Psichiatra che a sua volta ha una famiglia che è un continua »

* * * * -

Viaggio tra sogno e realtà per ryan murphy

sabato 28 luglio 2007 di cri_cri23

Ryan Murphy, gìà creatore della serie tv Nip/tuck si lancia in avventura cinematografica senza perdere il suo stile dissacrante e grottesco. Augusten vive con la madre (Annette Bening), poetessa di seconda scelta in cerca di applausi, e con il padre, alcolizzato e indifferente. Sarà la conscenza del terapista della madre e della sua famiglia che porterà Augusten in un mondo fantastico, dominato da paure inconscie e da labirinti mentali. Film che parla un po' di tutto: di malattie, di famiglia, continua »

* * * - -

Esordio al cinema per ryan murphy

lunedì 12 marzo 2007 di Fabio Piozzi

Il creatore dell’ottima serie tv NipTuck debutta al cinema con una pellicola tratta dall’omonimo romanzo autobiografico di Augusten Burroughs, occupandosi oltre che della regia anche della sceneggiatura. Il film si denota come un dramedy, appunto misto di commedia e dramma, inserendosi in un genere già battuto da opere come American Beauty, Happiness e (più alla lontana) I Tenenbaum. Ryan Murphy si trova a suo agio trattando di personaggi bizzarri inseriti in un contesto familiare problematico, continua »

* * * * -

I figli di freud corrono con le forbici in mano

sabato 16 aprile 2011 di GiuseppePonticello

Tutti figli di Freud in una pellicola biografica tratto dall'omonimo romanzo di Augusten Burroughs. Il protagonista vive la sua vita come una lunga corsa ad ostacoli dove tutti coloro che lo circondano, famiglia, amici, famiglia adottiva e uomo schizzofrenico, non lo aiutano a saltare gli ostacoli ma ad analizzarli uno per uno. Se qualche spettatore vuol togliersi il capriccio di induviduare quale tra i protagonisti incarni la normalità ne uscirà deluso dalla battaglia. Ryam Murphy con il suo cast continua »

Augusten
"Ho bisogno di soffitti alti!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Correndo con le forbici in mano

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 28 agosto 2007

Cover Dvd Correndo con le forbici in mano A partire da martedì 28 agosto 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Correndo con le forbici in mano di Ryan Murphy con Annette Bening, Jill Clayburgh, Brian Cox, Joseph Fiennes. Distribuito da Sony Pictures Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1 - inglese per non vedenti, Dolby Digital 5.1 - spagnolo, Dolby Digital 5.1. Su internet Correndo con le forbici in mano è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Correndo con le forbici in mano

Troppi matti per un film che vuole fare satira

di Roberto Nepoti La Repubblica

All'inizio degli anni 70, il piccolo Augusten Burroughs sperimenta le gioie della famiglia: mamma megalomane e depressa (Annette Bening) e papà alcolista in lite perenne. Quando il matrimonio si sfascia, però, il bambino si rende conto che la sua non era la peggiore delle famiglie possibili: è costretto, infatti, ad andare a vivere a casa Finch, una gabbia di matti retta da uno strizzacervelli che, il cervello, se l'è bevuto. Cresciuto, Augusten intreccia una relazione con un altro figlio adottivo di Finch, Neil (Joseph Fiennes) e decide di fare lo scrittore. »

American Beauty?

di Giulio Sangiorgio Nick

"Da grande volevo diventare o un medico o una celebrità. L'ideale sarebbe stato fare la parte di un medico in una serie Tv". Questo il sogno dei giovane protagonista di Correndo con le forbici in mano Augusten, nato e cresciuto durante gli anni 70 in una strana famiglia della middle class americana. Con un padre alcolizzato e una madre depressa e delusa dal mancato successo come poetessa, Augusten finisce per andare ad abitare nella villa rosa shocking di un folle psichiatra, tra figli biologici e adottivi, una totale mancanza di regole e pazienti maniaco-depressivi. »

Che pazza infanzia Mr. Burroughs

di Alessandra Levantesi La Stampa

Sembra una storia di matti senza capo né coda, ma è invece una vicenda realmente accaduta. L'ha evocata Augsten Burroughs in un'autobiografia che in Usa è stata in testa alla classifica dei best seller per 126 settimane; e l'autore è stato incluso nella lista delle 15 persone più divertenti d'America. A dire il vero leggendo il libro (tradotto da Alet Edizioni) si ride parecchio grazie al tono impassibile che Augsten adotta nell'evocare gli scontri tra papà e mamma, che gli fecero sembrare Chi ha paura di Virginia Woolf? come un filmetto amatoriale girato nel tinello di casa. »

Correndo con le forbici spuntate

di Francesco Alò Il Messaggero

Ma come sono funzionali le famiglie disfunzionali al cinema del presente. Ieri i mattoidi de I Tenenbaum e Little Miss Sunshine, oggi la nevrotica divorziata e il figlio adolescente confuso di Correndo con le forbici in mano che l'autore tv Ryan Murphy (Nip/Tuck) ha diretto dal best-seller di Augusten Burroughs, qui anche sceneggiatore. Il figlio confuso della storia è proprio Burroughs. Troppa eccentricità crea assuefazione e se anche la madre pazza, interpretata con fin troppa serietà dalla brava Annette Bening, porta il figlio confuso a vivere dal suo psichiatra fuori di testa (ha una stanza delle masturbazioni nell'ufficio) buttandolo tra le braccia di un paziente gay del "mad doctor" peraltro accompagnato da due figlie alla Shining, viene da pensare che questo cinema indipendente si sia convertito troppo in cinema commerciale (scenografie e costumi che scopiazzano I Tenenbaum) per emozionare ancora un pochino. »

Correndo con le forbici in mano | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Golden Globes (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 2 marzo 2007
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità