M.A.S.H.

Acquista su Ibs.it   Dvd M.A.S.H.   Blu-Ray M.A.S.H.  
Un film di Robert Altman. Con Sally Kellerman, Donald Sutherland, Elliott Gould, Robert Duvall, Tom Skerritt.
continua»
Titolo originale M*A*S*H. Commedia, durata 116 min. - USA 1970. - 20th Century Fox uscita sabato 26 settembre 1970. - VM 14 - MYMONETRO M.A.S.H. * * * 1/2 - valutazione media: 3,72 su 15 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,72/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Sally Kellerman
Sally Kellerman (79 anni) 2 Giugno 1937 Interpreta Il maggiore Margaret 'Bollore' O'Houlihan
Donald Sutherland
Donald Sutherland (81 anni) 17 Luglio 1935 Interpreta Il capitano Benjamin Franklin 'Falco' Pierce
Elliott Gould
Elliott Gould (77 anni) 29 Agosto 1938 Interpreta Il capitano John Francis Xavier Razzo John McIntyre
Robert Duvall
Robert Duvall (85 anni) 5 Gennaio 1931 Interpreta Il maggiore Frank Burns
Tom Skerritt
Tom Skerritt (82 anni) 25 Agosto 1933 Interpreta Il capitano Augustus Bedford 'Duke' Forrest
Roger Bowen
Roger Bowen   Interpreta Il tenente colonnello Henry Barymore Adlai Blake
   
   
   
Il film racconta la storia di un'équipe di chirurghi in un ospedale militare che se la ridono della disciplina e non si preoccupano di andare incontro...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film carnascialesco nel senso più alto del termine: la dissacrazione più totale
Giancarlo Zappoli     * * * 1/2 -

Il capitano medico 'Occhiodifalco' Pierce raggiunge il Mobile Army Surgery Hospital nei pressi di un campo di battaglia in Corea. Qui trova subito amicizia e solidarietà nei colleghi McIntyre e Forrest grazie anche al blando comando del colonnello Henry Blake che tollera senza difficoltà le loro trasgressioni che non ledono però il loro impegno di chirurghi da campo che quotidianamente debbono confrontarsi con la morte.
La location di questo film, che ha cambiato il modo di guardare a e di parlare di guerra, si legge Corea ma si pronuncia Vietnam. Perché è in questa chiave che il film va letto per comprenderne il successo travolgente che portò un semisconosciuto regista massacrato dalla critica alla notorietà mondiale ottenendo una Palma d'Oro a Cannes e l'Oscar per la sceneggiatura di Ring Lardner Jr. che aveva come base il romanzo di Richard Hooker. Perché Altman aveva già periferizzato il proprio cinema (un centro di addestramento al volo spaziale, un appartamento) e ora tornava a farlo: nessun teatro di guerra ma invece le retrovie in cui la morte al lavoro trovava degli avversari che cercavano come potevano di contrastarne le vittorie. In questo caso però si rideva ma lo si faceva per esorcizzarne l'incombere che portava nelle case dei bravi cittadini americani l'annuncio delle perdite dei propri cari in quell'inferno che 17 anni dopo Oliver Stone avrebbe descritto in Platoon.
Altman con M.A.S.H realizza un film carnascialesco nel senso più alto del termine: la dissacrazione più totale (della religiosità bigotta, delle convenzioni, del perbenismo sotto cui cova il più acceso desiderio di trasgressione) cerca di allontanare dalla mente la quaresima che i corpi dilaniati ripropongono incessantemente. Nulla viene risparmiato, neppure il football americano, sport nazionale che (con la sua messa in ridicolo) fa da spia alle intenzioni del regista: parlare direttamente a chi conosce le regole di quel gioco per smontarne l'efficacia.
Altman però non si limita a prendere un libro mediocre e a trasformarlo in un blockbuster. Il suo scopo non è quello così come non gli basta mettere i suoi cittadini dinanzi a uno specchio in cui possano guardarsi nel profondo. Vuole anche continuare a sperimentare sul piano della messa in scena. Attua così in modo determinato quella sovrapposizione di parlati che offre il senso di una realtà colta all'improvviso e senza filtri e che irriterà non poco i cultori della battuta pulita e sempre comprensibile. Così come non avrà certo allietato i perbenisti il sapere che il testo della canzone che apre il film e che farà da colonna sonora della serie televisiva che seguirà, è stata scritta dal figlio quattordicenne di Altman, Mike. Fin qui si potrebbe pensare che non c'è nulla di male. Il titolo però è "Suicide is painless" Il suicidio non è doloroso".
Alcuni dei versi dicono: "Un uomo coraggioso un giorno mi chiese/di rispondere a domande chiave/Bisogna essere o non essere/e io risposi: 'Oh, perché lo chiedi a me?'/Il suicidio non è doloroso/offre molti cambiamenti/e io posso prendere o lasciare come voglio'. Far cantare queste parole nei titoli di testa di un film su cui scorrono le immagini di elicotteri che trasportano corpi martoriati a un ospedale da campo militare aggiunge un'ulteriore nota di amara satira a un film che avrebbe inciso fortemente sulla consapevolezza di moltissimi spettatori.

Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
94%
No
6%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination M.A.S.H.

premi
nomination
Premio Oscar
1
4
Festival di Cannes
1
0
* * * - -

M.a.s.h.

lunedì 1 aprile 2013 di KillBillvol2

Commedia irriverente sulle vicissitudini di un gruppo di medici che operano sul campo durante la guerra di Corea, ne combinano di ogni e la fanno franca con una partita a rugby. Film che garantì la fama internazionale al regista Robert Altman, fece scalpore all'epoca per il suo cinismo e la sua capacità di far ridere su un tema profondo (e ai tempi anche recente) come  guerra, è una sagra scprretta e antimilitarista, più divertita che divertente. È un continua »

* * * * -

Commedia contro la guerra che incendia e strepita.

lunedì 2 giugno 2014 di Great Steven

M*A*S*H* (USA, 1970) diretto da ROBERT ALTMAN. Interpretato da DONALD SUTHERLAND – ELLIOTT GOULD – ROBERT DUVALL – TOM SKERRITT – SALLY KELLERMAN – JO ANN PFLUG – BUD CORT § Durante la guerra in Corea del 1950-51, in un ospedale mobile da campo, tre ufficiali chirurgi se ne fregano della disciplina, vanno a donne e combinano pasticci e scherzi di cattivo gusto a qualunque soldato (maschio o femmina) gli capiti sotto tiro, approfittando di un trasporto privato continua »

Donald Sutherland
Quest'uomo è un prigioniero di guerra, signore.
Lo sei anche tu, solo che non lo sai.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
René Auberjonois, Elliot Gould
Il film
Che cosa hai fatto in Giappone?
Cose francesi.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Donald Sutherland, Tom Skerritt
Per caso il signore gradirà un petit déjeuner?
No grazie, con la tua guida dolce ho lo stomaco tra i denti.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film M.A.S.H. oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | M.A.S.H.

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 11 novembre 2009

Cover Dvd M.A.S.H. A partire da mercoledì 11 novembre 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd M.A.S.H. di Robert Altman con Sally Kellerman, Donald Sutherland, Elliott Gould, Robert Duvall. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment. Su internet M.A.S.H. è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 4,99 €
Prezzo di listino: 12,99 €
Risparmio: 8,00 €
Aquista on line il dvd del film M.A.S.H.

APPROFONDIMENTI | Uno dei cineasti più grandi e poliedrici di sempre.

Robert altman

mercoledì 15 ottobre 2014 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Robert Altman Presentato in anteprima alla 71. Mostra di Venezia, da domani al cinema e domenica 9 novembre in streaming su MYMOVIESLIVE!, Altman di Ron Mann, scritto da Len Blum, è l'appassionante e "definitivo" documentario sulla vita e le opere di Robert Altman. Uno dei più grandi cineasti di sempre, difficile da affrontare per la sua poliedricità e perché i suoi film si intrecciano con la storia americana di ben cinque decenni, dagli anni 60 di Conto alla rovescia (1967) al 2006 di Radio America, elegiaco commiato distribuito in sala poche settimane prima della morte.

   

di Alberto Moravia

Mash di Robert Altman è un film di guerra che ha vinto il premio ai festival di Cannes probabilmente perché è un film di guerra. Allora Cannes sarebbe diventato un luogo di riunione di coloro che un tempo venivano chiamati “guerrafondai”? Tutt’altro, il film senza dubbio è stato premiato perché considerato pacifista. Vediamo adesso se questo pacifismo risponde a verità. Secondo i polemologi, la guerra sarebbe una specie di salasso che certe nazioni le quali hanno troppo di qualche cosa (troppi uomini, troppa ricchezza, troppi prodotti, troppi quadri dirigenti, troppi disoccupati, ecc. »

M.A.S.H. | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | killbillvol2
  2° | great steven
Premio Oscar (5)
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Uscita nelle sale
sabato 26 settembre 1970
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità