Giù la testa

Film 1971 | Western 150 min.

Regia di Sergio Leone. Un film Da vedere 1971 con Rod Steiger, James Coburn, Rick Battaglia, Romolo Valli, Maria Monti, Furio Meniconi. Cast completo Genere Western - Italia, 1971, durata 150 minuti. - MYmonetro 4,19 su 49 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Giù la testa
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un bandito messicano si unisce casualmente alle truppe di Villa e Zapata. Il comandante dell'esercito governativo, per rappresaglia, fa assassinare i suoi figli. Ha vinto un premio ai David di Donatello.

Giù la testa è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,19/5
MYMOVIES 3,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,29
ASSOLUTAMENTE SÌ

Un bandito messicano si unisce casualmente alle truppe di Villa e Zapata. Il comandante dell'esercito governativo, per rappresaglia, fa assassinare i suoi figli. L'uomo decide di vendicarsi, ma viene fatto prigioniero e liberato grazie all'intervento di un altro bandito. È questi, prima di morire, che lo converte alla causa della rivoluzione.

winner
miglior regia
David di Donatello
1972
GIÙ LA TESTA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €10,49
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 21 novembre 2010
Andrea b

Un irlandese esperto di esplosivi si unisce ad un rozzo bandito per rapinare una banca ma si troveranno a combattere con i rivoltosi di Villa e Zapata.Una pregevole colonna sonora del grande Ennio Morricone aiuta e non poco lo sviluppo di una trama che non ha nulla di banale.All' inizio questo western sembra quasi ironico nella sua parte iniziale ma,soprattutto nella seconda,tocca i temi più [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 settembre 2011
Gianni Lucini

Giù la testa è considerato il western di maggior impegno politico diretto da Sergio Leone in tutta la sua carriera. La citazione di Mao, le letture di Bakunin da parte di Sean, l’impianto narrativo, i dialoghi, tutto concorre a farne una sorta di riflessione sul Sessantotto, i suoi miti e i rischi insiti in ogni ideologia.

sabato 10 agosto 2013
Filippo Catani

Durante la sollevazione messicana guidata da Zapata e Pancho Villa un bandito fa la conoscenza con un ex militante dell'IRA esperto di esplosivi. Il capobanda, intuite le possibilità della dinamite, propone all'irlandese di svuotare la banca di Mesa Verde. I due però si ritroveranno nel pieno della rivoluzione. Per capire il genere di film al quale si sta andando incontro non [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 settembre 2011
Gianni Lucini

All’inizio degli anni Settanta, dopo C’era una volta il West, Sergio Leone ha deciso di chiudere con il genere western e sta lavorando al progetto di C’era una volta in America. In quel periodo lavora anche a Giù la testa, ma nelle sue intenzioni è poco più di un soggetto destinato ad altri, primi tra tutti il suo assistente Giancarlo Santi o lo statunitense d’or [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 settembre 2011
Gianni Lucini

«La rivoluzione non è un pranzo di gala, non è una cena letteraria, non è un disegno o un ricamo, non si può fare con tanta eleganza, con tanta serenità e delicatezza, con tanta grazia e cortesia. La rivoluzione è un atto di violenza». La frase di Mao appare sullo schermo nero prima dell’inizio della storia e fornisce allo spettatore una guida [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 luglio 2014
Great Steven

GIùLA TESTA (IT, 1971) diretto da SERGIO LEONE. Interpretato da ROD STEIGER – JAMES COBURN – ROMOLO VALLI – RIK BATTAGLIA – MARIA MONTI – FRANCO GRAZISSI – ANTONIO DOMINGO – MEMé PERLINI § John Mallory, un terrorista irlandese esperto di dinamite in giro con la motocicletta emigra in Messico nel 1913 e si allea con Juan Miranda, un grezzo [...] Vai alla recensione »

sabato 2 novembre 2013
M.Raffaele92

 A lungo erroneamente considerato un Leone minore, questo film non ha invece nulla da invidiare ai grandi capolavori del regista nostrano. Un’opera monumentale, ma soprattutto un film fortemente politico (come dimostra fin da subito la citazione di Mao Tse-tung all’inizio), che in questo si differenzia in parte dai precedenti western di Leone.

giovedì 20 novembre 2014
jackiechan90

Durante la rivoluzione messicana(1913) il bandito Quan(Rod Steiger) incontra l'eccentrico motociclista, esperto di dinamite, Sean(James Coburn). I due diventano soci per rapinare una banca in una cittadina vicina, Mesa Verde. Arrivato in città però Quan si accorge ben presto che la rapina è una scusa di Sean per convincerlo a partecipare alla rivoluzione di cui lui stesso fa parte, coadiuvato da un [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 marzo 2012
brando fioravanti

I film di Sergio Leone sono sempre stati apprezzati per il suo grande stile, ma considerati banali nella trama. Lui stesso riconosceva un certo infantilismo. il mito è nato nell'antica Grecia, oggi la vita vista dai greci è paragonata alla visione del mondo dei bambini. Ma anche i grandi possono emozionarsi e tornare bambini. Il Film più difficile da girare e meno amato [...] Vai alla recensione »

martedì 14 luglio 2009
ralf89

Film del genere lasciano un'impronta indelebile sulla tua memoria...sono difficili da dimenticare!Come si può dimenticare la bellissima colona sonora del maestro morricone e le favolose interpretazioni di Steiger e Colburn?!Niente male anche l'interpretazione di Romolo Valli che dà esattemente l'idea, nel film, di essere un personaggio in evoluzione pentendosi e volendo morire da vero eroe.

mercoledì 4 febbraio 2015
MrMassori

Filmone Ingiustamente sottovalutato! E' una perla e una pietra miliare della storia del cinema. Questa è arte!!!

mercoledì 19 novembre 2014
sciakubucu

E proprio così: sono le impressioni ed tipo di emozioni fortemente indescrivibili che da allo spettatore, nel vedere questo lungo film veramente eccezionale in tutto e per tutto.

venerdì 25 luglio 2014
Paul8921217

Ogni scena è un quadro, e Leone sforna un film eccezionale, pieno di tensione emotiva, di coinvolgimento e di puro piacere nel vedere il regista dirigere perfettamente attori e enormi folle di comparse.La colonna sonora è spaziale e magistralmente gestita, paradigmatica la scena di incontro fra i due protagonisti.Non è un western, siamo già dopo il primo decennio del '900, [...] Vai alla recensione »

martedì 21 gennaio 2014
Nooddles

E' il mio preferito di tutti i film del grande Sergio. Le musiche sono straordinarie, gli attori superlativi, non solo Rod Steiger e James Coburn, ma anche Romolo Valli. Il finale mi ha persino commosso! ... Grandissimo film regalatoci dal grandissimo Sergio!

lunedì 19 agosto 2013
Ennibal

Il film è bellissimo, è un capolavoro. L'unica cosa che non ho mai capito ... è perché mai gli sia stata appiccicata l'etichetta di "western"! Non ci sono indiani, né cowboys, né la frontiera: tutti elementi che caratterizzano e definiscono il genere western (cfr. anche Wikipedia al riguardo). L'unico elemento "western" (occidentale) è la collocazione, in Messico, che appunto si trova "ad occidente", [...] Vai alla recensione »

domenica 17 giugno 2012
juan leòn

Un film diverso dai Western di Sergio Leone, un western che non è solo western ma che vuole raccontare il dramma della rivoluzione. Un film molto attuale date le rivoluzioni in corso. Un film che racconta la storia di un'amicizia eroica nata da due antieroi per eccellenza. Romolo Valli antieroe improvvisamente ritornato eroe,la strana ironia della sorte di una guerra che trasforma comuni mortali in [...] Vai alla recensione »

venerdì 24 dicembre 2010
Jack Tanner

mercoledì 4 agosto 2010
paolomiki

 le musiche dei film di Leone sono da sempre il condimento fondamentale diciamo la ricetta segreta del successo.Leone ammetiamolo è sopravvalutato e i suoi tifosi sono degli ultrà irriducibili.Ogni suo film sono pronti a definirlo come il capolavoro assoluto,il più bel film di sempre,la storia del cinema ecc.Non nascondo che in gioventù anch'io c'ero cascato,ero [...] Vai alla recensione »

Frasi
Giù la testa, coglione.
Dialogo tra Juan Miranda (Rod Steiger) - Sean Mallory (James Coburn)
dal film Giù la testa - a cura di Patrizia
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Sergio Leone al quinto western. Facendo centro, ancora una volta. Con un film, però, complesso, composito in cui gli schemi del West, messi al servizio anche di altri temi, giungono a proporre interessi più vasti, polemiche civili di più severo impegno. Siamo al Messico, ma non ai tempi della guerra di frontiera, nel ‘15, durante la rivoluzione di Pancho Villa.

NEWS
NEWS
giovedì 21 maggio 2009
 

Omaggio a Sergio Leone Non poteva mancare l'omaggio di Cannes Classics a Sergio Leone nel ventennale della morte: oggi giovedì 21 maggio, ore 15.30, Salle du Soixantième, viene presentato Giù la testa, nella versione restaurata dal laboratorio L'Immagine [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati