Drive My Car

Acquista su Ibs.it   Dvd Drive My Car   Blu-Ray Drive My Car  
Un film di Ryűsuke Hamaguchi. Con Hidetoshi Nishijima, Toko Miura, Reika Kirishima, Masaki Okada.
continua»
Titolo originale Doraibu mai kÔ. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 179 min. - Giappone 2021. - Tucker Film uscita giovedý 23 settembre 2021. MYMONETRO Drive My Car * * * * - valutazione media: 4,05 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Il testo ti interroga Valutazione 4 stelle su cinque

di Peer Gynt


Feedback: 21521 | altri commenti e recensioni di Peer Gynt
martedý 22 febbraio 2022

Il regista teatrale Yusuke ama riamato la moglie Oto. Ma fra loro si è creato un abisso dalla morte prematura della loro figlia. Una sera Yusuke, che sa che la moglie pur amandolo lo tradisce, torna a casa tardi e la trova morta di emorragia cerebrale. Questo prologo, di ben 40 minuti, precede i titoli e il resto della storia. Yusuke accetta di recarsi ad Hiroshima per un progetto teatrale impegnativo: rappresentare lo Zio Vanja di Cechov con attori che parlano lingue diverse. Durante la selezione del cast compie anche delle scelte coraggiose, anche se forse discutibili: sceglie ad interpretare Sonja (il personaggio che nel testo cechoviano ha il privilegio del lungo monologo finale) un’attrice sordomuta che recita usando il linguaggio dei segni, mentre per il maturo zio Vanja sceglie un giovane attore che aveva interpretato i lavori della moglie Oto e di cui sospetta sia stato anche l’amante. A Yusuke però viene imposta un’autista che lo accompagna tutti i giorni al lavoro: una norma contrattuale di sicurezza che lui, a malincuore, deve accettare. La sua autista è una giovane ragazza di 23 anni, Misaki, che ha più o meno l’età che avrebbe avuto sua figlia se fosse sopravvissuta. All’inizio il rapporto fra i due è freddo e distaccato, ma poi lentamente i due si aprono l’uno verso l’altro. Anche Misaki, infatti, pensa continuamente a una persona di famiglia morta: per le è sua madre, con la quale viveva un rapporto complesso, fatto di odio (perché la picchiava) e di riconoscenza (perché l’ha costretta ad imparare a guidare benissimo e quindi è alla severità della madre che deve il suo lavoro).
Yusuke e Misaki sono insomma quelli che sopravvivono ma continuano a pensare ai loro morti. Sono, in questo, molto simili ai personaggi del dramma di Cechov, personaggi dominati dal rimpianto per ciò che non è stato e per ciò che non hanno potuto fare, ed è questo rimpianto che li porta all’immobilismo paralizzante delle loro vite.
Sarà proprio il testo di Cechov, che con la sua profondità ti interroga e ti mette di fronte al te stesso più nascosto, che li porterà a decidere qualcosa, ad abbandonare i rimpianti. In una scena molto coinvolgente, il monologo di Sonja recitato a gesti dall’attrice sordomuta (e compreso dagli spettatori grazie alle parole di Cechov che scorrono su un grande schermo), viene “ascoltato” (in questo caso è un vero e proprio ascolto interiore, visto che il testo nella sua presenza sonora è scomparso per farsi gesto) sia da Yusuke, che lo vive sul palco nella parte di Vanja, sia dalla sua autista Misaki, inquadrata mentre segue attentissima in mezzo al pubblico.
E cosa dice il testo? Come ti interroga? Come ti incalza? Ti invita a vivere, ad affrontare con pazienza tutte le sfide, a lavorare per gli altri, a soffrire, a piangere, e infine a morire in silenzio, e con questo a guadagnarti lo sguardo benevolo e la misericordia di Dio.
Ha ragione chi dice che il film è lento e molto parlato, e che quindi potrebbe mettere a dura prova la pazienza dello spettatore, ma basta solo l’intuizione di questa scena, di questo monologo muto, di questo momento in cui un cinema tutto parlato si fa cinema del silenzio e del gesto, per intuire che ci troviamo di fronte ad un’opera di grande profondità e di grande ricchezza umana. Un’opera che fa bene al cinema e anche a chi ha la voglia e la pazienza di porvisi di fronte e farsi interrogare da essa.
 

[+] lascia un commento a peer gynt »
Sei d'accordo con la recensione di Peer Gynt?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Peer Gynt:

Vedi tutti i commenti di Peer Gynt »
Drive My Car | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Satellite Awards (1)
Premio Oscar (5)
NSFC Awards (8)
Spirit Awards (2)
Golden Globes (2)
Festival di Cannes (1)
David di Donatello (1)
Critics Choice Award (2)
Cesar (1)
BAFTA (4)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 23 settembre 2021
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità