Il libro della giungla

Acquista su Ibs.it   Dvd Il libro della giungla   Blu-Ray Il libro della giungla  
Un film di Jon Favreau. Con Idris Elba, Scarlett Johansson, Lupita Nyong'o, Christopher Walken, Giancarlo Esposito.
continua»
Titolo originale The Jungle Book. Avventura, durata 105 min. - USA 2016. - Walt Disney uscita giovedì 14 aprile 2016. MYMONETRO Il libro della giungla * * * 1/2 - valutazione media: 3,63 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Il rapporto tra la giungla e la società umana Valutazione 4 stelle su cinque

di andrejuve


Feedback: 5008 | altri commenti e recensioni di andrejuve
martedì 19 aprile 2016

“Il libro della giungla” è un film del 2016 diretto da Jon Favreau. Mowgli è un piccolo ragazzo che vive all’interno della giungla assieme ad un branco di lupi comandati dal patriarca Akera. Quest’ultimo rappresenta una sorta di figura paterna per Mowgli mentre la lupa Raksha costituisce la figura materna che il giovane “cucciolo di uomo” non ha mai avuto né conosciuto. La pantera di nome Bagheera protegge Mowgli, addestrandolo e fornendogli insegnamenti preziosi per riuscire a sopravvivere all’interno della giungla. Mowgli viene accudito ed educato dai lupi a tal punto da non riconoscersi più in un essere umano. Durante i periodi di siccità vige all’interno della giungla una legge non scritta la quale prevede la cosiddetta “tregua nell’acqua”. Durante questo periodo tutti gli animali devono convivere pacificamente senza cacciarsi a vicenda in quanto la priorità è quella di riuscire a dissetarsi. Mentre gli animali attingono da una sorgente d’acqua compare la malefica tigre di nome Shere Khan il quale fiuta l’odore di un essere umano e, notando Mowgli, minaccia il branco di lupi di uccidere il giovane ragazzo non appena terminerà il periodo di tregua. Shere Khan prova un forte senso di odio nei confronti degli umani colpevoli di avere incendiato la giungla con il fuoco denominato dagli animali il “fiore rosso”. Dopo qualche mese ritornano le grandi piogge e conseguentemente il periodo di tregua cessa. Mowgli si rende conto di poter essere indirettamente responsabile dell’incolumità del branco di lupi che lo ha accolto e allora decide di allontanarsi da questi ultimi. Assieme a Bagheera si dirige verso un villaggio composto da esseri umani. Durante il tragitto però si imbattono in Shere Khan, il quale cerca di azzannare Mowgli che però riesce a fuggire confondendosi tra una mandria di bisonti. Bagheera indica a Mowgli il loro luogo di incontro una volta sopraggiunta la sera. Mowgli sul posto incontra il serpente Kaa la quale, ipnotizzando Mowgli, racconta a quest’ultimo che quando era piccolo Shere Khan aveva ucciso suo padre non accorgendosi della presenza di Mowgli, il quale è stato salvato da Bagheera che ha deciso di condurlo presso il branco di lupi affinché lo proteggessero. Kaa dopo avere inebriato la mente di Mowgli tenta di strozzarlo ma sopraggiunge a salvarlo per tempo un orso di nome Baloo. Tra Baloo e Mowgli nasce un forte legame di amicizia e il ragazzo non è più intenzionato a recarsi presso il villaggio degli uomini nonostante l’insistenza di Bagheera. Nel frattempo Sher Khan scopre il luogo in cui è situato il branco dei lupi uccidendo codardamente Akera e sperando che Mowgli, una volta appresa la tragica notizia, raggiunga quel luogo cadendo involontariamente in una pericolosa trappola.
La pellicola descrive il mondo animale in chiave ironica, caricaturale ed allegorica trasponendo all’interno di questa fantasiosa giungla una sorta di modello di società civile. La metafora della società umana è evidente ed efficace in quanto vengono descritte sfaccettature e contraddizioni tipiche di una comunità composta da esseri umani. All’interno di una società è fondamentale garantire la convivenza reciproca al fine di evitare l’altrimenti inesorabile scontro perenne volto al primitivo e becero raggiungimento della supremazia totale. Per ottenere questo obiettivo è importante stabilire delle regole che permettano di mantenere un accettabile grado di civiltà, di benessere e di serenità. Inoltre è necessario perseguire nobili valori dettati da un elevato senso di moralità e di etica utile al fine di compiere azioni razionali e condivisibili. Akera rappresenta colui che si assume la responsabilità di assicurare il rispetto delle regole infondendo la cultura del rispetto e della correttezza nei confronti degli altri esseri animali. La natura riesce a far coesistere specie animali differenti, dalle caratteristiche contrapposte e che non presentano aspetti comunanti tra di loro. Al contrario degli esseri umani, pervasi dall’egoismo, dall’odio e dall’opportunismo, gli animali esternano la loro spontaneità attraverso dimostrazioni di altruismo, di benevolenza e di solidarietà. Si assiste allo sviluppo di una tematica più volte affrontata consistente nel millenario contrasto tra l’uomo e la natura. Quest’ultima nutre un comprensibile senso di diffidenza, di astio e di timore nei confronti delle azioni umane, spesso caratterizzate dalla prepotenza e dalla violenza incarnate perfettamente dal temibile fuoco, definito il “fiore rosso”, portatore di distruzione e devastazione. La volontà di predominare e di imporsi sugli altri è però insita nell’animo di Sher Khan, il più “umano” tra gli animali, in quanto ne rispecchia i connotati più negativi e discutibili legati alla smania di potere da raggiungere attraverso l’imposizione autoritaria delle proprie volontà e dei propri desideri da perseguire a qualsiasi costo. La spasmodica necessità di ottenere il comando assoluto ed incontrollato rispecchiano l’incapacità di confrontarsi e di esporre pacificamente le proprie opinioni. In tal senso il personaggio di Sher Khan potrebbe essere paragonato al bizzarro Re Luigi il quale agisce esclusivamente al fine di perseguire i propri egoistici interessi. Sher Khan afferma di odiare il genere umano ravvisando una seria minaccia nella figura di Mowgli. Quest’ultimo vive una sorta di crisi di identità conseguente al contrasto tra le sue origini appartenenti al genere umano e il suo totale inserimento all’interno del mondo della natura di cui si sente parte integrante. Chi è il vero Mowgli? L’uomo che è stato salvato dal saggio e premuroso Bagheera o il piccolo lupo cresciuto all’interno di una famiglia che lo ha coccolato ed accudito come un vero e proprio figlio?. Mowgli ha bisogno di consigli e di suggerimenti provenienti da soggetti più maturi ed esperti di lui. Alla concretezza e al realismo di Bagheera, convinto che il suo habitat naturale sia quello occupato dall’essere umano, si contrappone la spensieratezza e l’istintività di Baloo, il quale è convinto che quello che qualifica e contraddistingue un uomo o un animale non sia l’origine di provenienza o il corredo genetico, ma le azioni che vengono compiute, l’indole naturale e la spontaneità dei comportamenti assunti. Questo disagio interiore lo tormenta provocandogli una totale indecisione sulla sua personalità enigmatica e misteriosa. In verità la sua reale intenzione è quella di assaporare a pieno le meraviglie della natura e la sua dinamicità. Dal punto di vista di Mowgli l’uomo costituisce un essere monotono, noioso e ormai incapace di provare sinceri sentimenti di amore ed affetto. Mowgli al contrario di Sher Khan è il più “animale” tra gli umani ed è riuscito a calarsi perfettamente all’interno di una realtà tanto complessa quanto affascinante e completamente diversificata dal mondo abitato dall’uomo.
Un bel film che è riuscito a trasporre perfettamente questo celebre cartone animato all’interno di una scenografia tipicamente cinematografica in cui si crea un connubio tra il realismo, incarnato da Mowgli, e il brillante utilizzo di tecniche digitali all’avanguardia e di effetti speciali sorprendenti, efficaci, non superflui ma funzionali alla storia narrata. Tutti i personaggi sono brillantemente caratterizzati grazie all’abilità da parte del regista di sottolinearne le sfaccettature caratteriali più interessanti. La narrazione è chiara e lineare. A mio avviso il regista avrebbe potuto approfondire maggiormente le origini di Mowgli che vengono solamente accennate in un’unica sequenza. Inoltre in alcuni momenti si assiste a dei cambiamenti di scene eccessivamente repentini, privi di un filo logico e che esulano dalla chiarezza espositiva della storia narrata. Nonostante si possa pensare che la pellicola sia dedicata ad un pubblico giovane in realtà è consigliabile ad una variegata gamma di spettatori in quanto non è banale o superficiale e riesce a porre in essere importanti spunti di riflessione anche a livello filosofico ed antropologico, coinvolgendo lo spettatore, divertendolo ed emozionandolo allo stesso tempo. Gli stravaganti e curiosi personaggi descritti sono tanto fantasiosi quanto credibili e convincenti.
Un film che consiglio di vedere e che personalmente mi ha positivamente sorpreso.

[+] lascia un commento a andrejuve »
Sei d'accordo con la recensione di andrejuve?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
45%
No
55%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di andrejuve:

Vedi tutti i commenti di andrejuve »
Il libro della giungla | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | vapor
  2° | laurence316
  3° | xawfire
  4° | byakuran91
  5° | shingo tamai
  6° | jujitsu
  7° | no_data
  8° | maumauroma
  9° | alex62
10° | lisbeth.s
11° | redonda
12° | elgatoloco
13° | dandy
14° | rmarci 05
15° | felicity
16° | andrejuve
17° | elpiezo
18° | filippotognoli
19° | lukebd84
20° | markwillis
Premio Oscar (2)
Critics Choice Award (2)
BAFTA (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 11 | 12 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Link esterni
Sito ufficiale
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 14 aprile 2016
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
giovedì 23 settembre
A Quiet Place II
Maternal
Tutti per Uma
Regina
mercoledì 22 settembre
Un altro giro
Maledetta Primavera
Peter Rabbit 2 - Un birbante in fuga
giovedì 16 settembre
Freaky
mercoledì 15 settembre
100% Lupo
Adam
martedì 14 settembre
Black Widow
giovedì 9 settembre
Rifkin's Festival
Corpus Christi
Morrison
mercoledì 8 settembre
Il cattivo poeta
Il sacro male
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità