Il ritratto negato

Un film di Andrzej Wajda. Con Boguslaw Linda, Aleksandra Justa, Bronislawa Zamachowska, Zofia Wichlacz, Krzysztof Pieczynski.
continua»
Titolo originale Powidoki. Biografico, Ratings: Kids+13, durata 98 min. - Polonia 2016. - Movies Inspired uscita giovedý 11 luglio 2019. MYMONETRO Il ritratto negato * * * 1/2 - valutazione media: 3,55 su 15 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

La libertÓ inalienabile dell'arte

di Paola Zonca La Repubblica

La luce che entra dalla finestra e che gli serve per dipingere viene offuscata durante una manifestazione da un gigantesca bandiera su cui Ŕ stampato il ritratto di Stalin, e lui non esita a tagliarne la stoffa. Un atto sovversivo che dÓ inizio alla persecuzione del pittore Wladislaw Stzreminski, reo di non attenersi ai principi del realismo socialista che lo Stato polacco impone agli artisti. Il ritratto negato (in originale Powidoki), nelle sale da dopodomani, Ŕ il testamento spirituale di Andrzej Wajda: non solo perchÚ Ŕ il suo ultimo lavoro, presentato al Toronto Internazional Film Festival un mese prima della morte nel 2016 a novant'anni, ma perchÚ il grande cineasta, che come nessun altro ha raccontato le vicende del Novecento nel suo Paese, ci lascia in ereditÓ la summa del suo sguardo poetico e politico. In tanti lungometraggi (ne ha realizzati pi¨ di cinquanta) ha preso spunto da episodi tragici e controversi veramente accaduti durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale, e anche questa volta sceglie di concentrarsi su una figura storica, reale quanto gli ufficiali sterminati dai sovietici a Katynn e il fondatore di Solidarnosc Lech Walesa. Vediamo Strzeminski (1893-1952) tra pubblico e affetti familiari negli ultimi anni della sua vita: privato nella Grande Guerra di un braccio e una gamba, ha conquistato la fama in patria e all'estero con le sue opere di avanguardia, ha collaborato con Maleviš e conosciuto Chagall e Kandinsky, oltre ad essere un brillante teorico e un docente adorato dai suoi allievi. I tempi per˛ sono cambiati: il Ministro della Cultura e i vertici universitari non riconoscono il valore della sua arte, considerandola uno schiaffo al Partito che favorisce solo gli intellettuali "utili" all'ideologia e alla causa del popolo. Lui, integerrimo e puro, non si si piega alle direttive degli ottusi burocrati, convinto che ognuno debba cercare liberamente la sua forma di espressione creativa e il suo modo di cogliere l'esistente. E, giÓ minato nel fisico dalla tubercolosi, paga duramente la sua indipendenza da un sistema di potere che uccide l'individuo: la Sala Neoplastica, da lui progettata al museo di Lˇdz, viene smantellata, i suoi quadri distrutti dalle autoritÓ. Interpretato in modo magistrale da Boguslaw Linda (giÓ in Pan Tadeusz e La sciamana), Ŕ ridotto alla miseria e alla fame: gli vengono tolti tutti gli incarichi procurati da amici che stanno dalla sua parte, non ha pi¨ soldi e nemmeno diritto ai buoni pasto o all'acquisto di olii e tempere. Wajda, col consueto stile classico, rigoroso, visionario, riesce anche a emozionare con pennellate sulla vita privata del pittore, dominata da tre magnifiche figure femminili: la figlia quasi adolescente Nika, la giovane studentessa Hania che si innamora di lui sin dal primo incontro sulla cima di una verde collina (e che viene sequestrata per averlo aiutato), l'ex moglie scultrice Katarzyna Kobro, gravemente ammalata, che non si vede in scena se non quando Ŕ una sagoma inerte sotto il lenzuolo del letto di morte, ma Ŕ ben presente nei discorsi tra il padre e la ragazza. La fine del pittore dissidente sopraggiunge mentre, intraprendendo l'ennesimo lavoro, crolla a terra tra surreali manichini. Un personaggio che ci appare come l'alter-ego di Wajda e incarna quell'intransigenza etica che ha condotto il regista a sconfessare le grandi menzogne della Storia.
Da La Repubblica, 9 luglio 2019


di Paola Zonca, 9 luglio 2019

Sei d'accordo con la recensione di Paola Zonca?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Richiedi la data del prossimo passaggio in tv del film Il ritratto negato.
(Riceverai le informazioni pochi giorni prima del passaggio in tv. Il servizio Ŕ gratuito)

inserisci qui la tua email
Il ritratto negato | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Uscita nelle sale
giovedý 11 luglio 2019
Distribuzione
Il film Ŕ oggi distribuito in 9 sale cinematografiche:
Showtime
  4 | Lazio
  3 | Lombardia
  2 | Piemonte
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità