Scappa - Get Out

Acquista su Ibs.it   Dvd Scappa - Get Out   Blu-Ray Scappa - Get Out  
Un film di Jordan Peele. Con Daniel Kaluuya, Allison Williams, Bradley Whitford, Caleb Landry Jones, Stephen Root.
continua»
Titolo originale Get Out. Horror, Ratings: Kids+13, durata 103 min. - USA 2016. - Universal Pictures uscita giovedì 18 maggio 2017. MYMONETRO Scappa - Get Out * * * - - valutazione media: 3,27 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
laurence316 domenica 20 agosto 2017
thriller dai risvolti satirici, buon esordio Valutazione 3 stelle su cinque
98%
No
2%

Ispirato da La fabbrica delle mogli, il regista costruisce un film che non è del tutto corretto definire un horror: si tratta più di un thriller psicologico dai contorni dark e splatter (ma solo nell'ultima par­te) e di un'operazione di satira dell'ipocrisia di una parte di popolazione borghese "liberal" nei con­fronti dei neri, del loro atteggiamento un po' pa­ternalistico un po' arrogante un po' indifferente (che nel film è portato alle estreme conseguenze, ma anche nella realtà porta raramente ad effetti positivi).

Parla, cosa non da poco, di razzismo, schiavitù e anche del fatto, come è stato giusta­mente notato, di come la scomparsa di un afroa­mericano non riceva lo stesso grado di attenzione da parte delle forze dell'ordine e dei media rispet­to a quella di un bianco. [+]

[+] lascia un commento a laurence316 »
d'accordo?
vanessa zarastro sabato 20 maggio 2017
indovina chi viene nel week-end? Valutazione 3 stelle su cinque
90%
No
10%

Cosa nasconde una bianca e borghese famiglia di medici obamiani, in una villa suburbana in Alabama, nel sud degli States?
Lo scoprirete solo vedendo questo film – una sorta di “Indovina chi viene a cena?” rivisitato da Pelle, un attore comico e imitatore cimentatosi alla regia.
Rose e Chris (Allison Williams e Daniel Kaluuya) sono una coppia di innamorati che stanno insieme da qualche mese e vivono insieme con il loro cagnolino. Piccolo dettaglio che Rose è una ragazza W.A.S.P. e Chris è un cristone afroamericano. Rose gli propone un week-end dai suoi (Catherine Keener e Bradley Whitford), anche per farglieli conoscere, prospettando una buona accoglienza da parte del padre, un neuro-chirurgo fervente sostenitore di Obama. [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
samanta domenica 28 maggio 2017
l'apparenza inganna Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%

Alcuni dati su questo film: realizzato a basso costo 4 milioni e mezzo di dollari, al momento ne ha incassati più di 230 milioni di cui 173 in USA. E' la prima regia di Jordan Peel anche se nel cinema ha recitato, scritto sceneggiature e prodotto film, sia pure senza acquisire una particolare notorietà. Get out (Scappa) è un film intelligente e questo dimostra che il cinema può sopravvivere se ci sono idee ed esecuzioni intelligenti, l'ha dimostrato LA LA LAND che contro ogni previsione ha vinto premi e soprattutto vinto nel mercato, con un budget rilevante ma non eccessivo di 30 milioni di dollari (basti pensare che l'ultimo grande musical Nine con un cast stellare di premi Oscar, il regista di Chicago costò nel 2009 80 milioni e fu un  flop commerciale). [+]

[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
maramaldo martedì 6 giugno 2017
tiger woods, Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

anche lui citato in Get Out. M'è venuto in mente quando ho letto ch'era stato pizzicato ebbro alla guida. Tanto è valso per fare ricerche. Rampollo di una dinastia mulatta per parte di padre; la madre, un intreccio thai, cinese e olandese. Tempo fa, ricordate, il grande golfista fu coinvolto in tafferugli in cui le dette e le prese. Da chi? Moglie e suocera, manesche scandinave.
Non è passata inosservata, invece - anzi, ha scatenato una ridda di supposizioni - la menzione del nobel della pace, il vincitore morale del terzo e, probabilmente, di un quarto mandato presidenziale. Genitore, un promettente giovanotto keniota. Genitrice, di Wichita, Texas. [+]

[+] lascia un commento a maramaldo »
d'accordo?
loland10 mercoledì 24 maggio 2017
invito a cena...con sorpresa Valutazione 3 stelle su cinque
67%
No
33%

Get out. Scappa” (Get out, 2017) è il primo lungometraggio dell’attore- regista Jordan Peele.
 
      Opera prima e dai produttori de ‘The Visit’ e ‘La notte del giudizio’. E questo indica già un percorso: dissacrante quanto basta, schema di genere quanto serve, livore sociale per partire. Ecco servito un film a basso budget (meno di 5 milioni di dollari) e un incasso (ancora in crescita) di oltre duecento milioni di dollari.
Scappa, scappa, scappa. “Te l’avevo detto di non andare..” dice l’amico a Chris. [+]

[+] lascia un commento a loland10 »
d'accordo?
pedro venerdì 6 aprile 2018
uno dei film recenti più sopravvalutati Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Giudizio non uniforme.

Anticipo: poche volte ho visto un fim cosi sopravvalutato, nei giudizi, nelle nomination Oscar e negli incassi.

Già detto: non è un horror, ma un trhiller psicologico.

Detto questo il film si fa guardare, ma quasi esclusivamente nella prima parte (diciamo fino al flash al collega “sex slave”).
La seconda lascia (molto) perplessi.

Faccio solo alcuni esempi di contraddizioni o incongrunze poco accettabili e che rendono inverosimile anche trame fantasiose: Anche ammettendo che le altre vittime “degli ipnotici” siano andate a casa dei suoceri senza avvisare nessuno, è difficile credere che la scomparsa del protagonista sarebbe passata inosservata da suoi, e loro amici (cioè della coppia). [+]

[+] lascia un commento a pedro »
d'accordo?
fabiotramell lunedì 19 marzo 2018
dal paradiso all'inferno Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

E' una rarità vedere alle nomination degli Academy Awards una pellicola horror, e i meriti ci sono senzaltro per originalità.
Il film è molto scorrevole perchè fa aumentare la suspance dello spettatore pian piano che i minuti avanzano, come ogni buon thriller che si rispetti.

Attenzione a quello che scrivo ora [SPOILER]
Qui il protagonista assieme allo spettatore del film, conosce una nuova realtà, quella che dovrebbe essere la sua nuova famiglia.
Lui è un fotografo di colore fidanzato con una bellissima ragazza bianca molto ricca di famiglia, dopo un po che la relazione va avanti, lei decide di presentarlo ai suoi genitori nella loro lussuosa tenuta.
Durante il viaggio in macchina, lui chiede con non poco imbarazzo se lei aveva avvertito i suoi genitori che il fidanzato di sua figlia era un ragazzo di colore. [+]

[+] lascia un commento a fabiotramell »
d'accordo?
bizantino73 mercoledì 16 agosto 2017
peccato che me lo sia perso prima Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Brillante, spregiudicato, politicamente scorretto,horror comico e un pizzico trash. E' indubbiamente il più bel film dell'annata 16/17 e a quelli che offende l'intelligenza non se la prendano perchè l'intelligenza non ce l'hanno.L'ho visto pochi giorni fa in un recupero estivo a Udine, e peccato che le retrospettive estive siano ormai rare.Ma quando il meglio che propone la normale programmazione è USS Indianapolis, Transformers e via elencando, si ha il diritto di essere perlomeno scettici sulle  altre offerte. Questo film era da vedere e rivedere e salutare con calore l'arrivo di un nuovo regista di spessore e originalità.

[+] lascia un commento a bizantino73 »
d'accordo?
no_data lunedì 29 maggio 2017
la questione nera: un film dell'orrore Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Cosa direste ad un ragazzo di colore che viene accolto a pacche sulle spalle e chiamato “fratello” da un gruppo di bianchi maturi, agiati e benpensanti? Quello che pensa, Jordan Peele lo dice a chiare lettere “Get out!”. Scappa, a gambe levate.
Dopo una serie che minaccia di diventare infinita di film in cui alla discriminazione razziale si contrappone il faticoso riscatto dell’uomo nero attraverso la sofferenza (da “The help”, a “12 anni schiavo”, a “Il diritto di contare”), dopo film che si focalizzano sulla condizione della black people, estrapolandola dal resto del mondo (da ultimo l'Oscar 2017 “Moonlight”), finalmente un’opera che spariglia le carte e lancia un messaggio nuovo, allarmante e che rischia di essere terribilmente vero. [+]

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
andreagiostra mercoledì 24 maggio 2017
dopo obama? Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

La prima cosa che mi son chiesto allo scorrere dei titoli di coda, è che genere di film fosse quello che avevo appena finito di vedere. Commedia, Thriller, Horror, Drammatico, Grottesco, Noir, Sentimentale, Sociale, d’Autore … la risposta che mi sono dato è stata semplice e magari ovvia: tutti e nessuno! Forse Jordan Peele, che ha curato la sceneggiatura e la regia della sua opera prima, ha inventato un nuovo genere cinematografico al quale bisognerebbe al più presto dare un nome, considerato il successo di critica internazionale prima, e di pubblico adesso. Mirabilmente prodotto da Jason Blum, con la sua casa di produzione hollywoodiana Blumhouse Productions, insieme alla QC Entertainment. [+]

[+] lascia un commento a andreagiostra »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Scappa - Get Out | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | laurence316
  2° | vanessa zarastro
  3° | samanta
  4° | loland10
  5° | maramaldo
  6° | bizantino73
  7° | pedro
  8° | fabiotramell
  9° | andreagiostra
10° | gianleo67
11° | no_data
12° | ilcritico89
13° | alberto
14° | valterchiappa
15° | tmpsvita
16° | phenom86
Premio Oscar (5)
Golden Globes (2)
BAFTA (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 18 maggio 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità