Sole alto

Un film di Dalibor Matanic. Con Tihana Lazovic, Goran Markovic, Nives Ivankovic, Mira Banjac, Slavko Sobin.
continua»
Titolo originale Zvizdan. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 123 min. - Croazia, Serbia, Slovenia 2015. - Tucker Film uscita giovedì 28 aprile 2016. MYMONETRO Sole alto * * * 1/2 - valutazione media: 3,63 su 25 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

L'amore e l'odio etnico Valutazione 3 stelle su cinque

di Marco Michielis


Feedback: 2925 | altri commenti e recensioni di Marco Michielis
martedì 19 luglio 2016

 L’ultimo film distribuito nelle sale italiane dalla friulana "Tucker film" è stato “Sole alto” del regista croato Dalibor Matanic, premiato l’anno scorso a Cannes dalla Giuria della Sezione Un Certain Regard. Diviso in tre differenti storie, interpretate sempre dagli stessi attori protagonisti, ossia Goran Markovic e la rivelazione Tihana Lazovic, elogiata alla Berlinale anche dal nostro Nanni Moretti, “Sole alto” tratta del tema dell’amore tra una ragazza serba e un ragazzo croato in diversi momenti recenti della storia della Jugoslavia e della ex Jugoslavia, sempre caratterizzati, tuttavia, dall’odio e dalla diffidenza tra le due etnie.

A legare tra di loro le tre vicende non vi sono soltanto gli interpreti e i contenuti principali, ma anche alcuni elementi formali e stilistici grazie ai quali Matanic tenta, riuscendoci solo qualche volta, in realtà, di conferire una struttura verticale e ben salda alla totalità del film. Ma, se anche lo spettatore più distratto si accorgerà del costante richiamo al bagno e all’immersione in acqua adottato come una sorta di rituale di purificazione, bisogna anche riconoscere che, sia dal punto di vista qualitativo che da quello della complessità dell’intreccio, le tre storie non sono sullo stesso livello. Personalmente, al primo episodio (trascurabile) e all’ultimo (molto banale e forzato), ho di gran lunga preferito la forza espressiva del secondo, nel quale si racconta di una madre e di sua figlia, entrambe serbe, che tornano a vivere nel 2001 nella loro precedente abitazione, abbandonata e devastata durante il conflitto. Sarà un ragazzo croato, Ante, prima guardato con estrema diffidenza, poi amato in un breve e intenso attimo di passione dalla giovane serba, Natasa, ad aiutarle nella ricostruzione della casa. Ricostruzione fisica che diverrà anche tentativo di ricostruzione morale e di riconciliazione post-conflitto e intergenerazionale quando Ante, a lavori conclusi, prenderà l’inaspettata e, a suo modo, clamorosa decisione di non essere pagato, lasciando Natasa nel rimorso per la brutalità e la spietatezza del suo comportamento nei confronti del ragazzo e nel buio e nell’oscurità della sua coscienza, rappresentati con efficacia dal vicoletto ombroso tra due lati dell’edificio dove la giovane spesso si rifugia. 
A regalare speranza in quello che, pur guardando al “sole alto” che si erge al di sopra dell’insensatezza del conflitto serbo-croato, si configura, in ogni caso, come una rappresentazione piuttosto sconsolata delle difficoltà e spesso dell’impossibilità dell’amore in contesti di odio etnico, quasi come un moderno “Romeo e Giulietta”, vi è la porta aperta posta a conclusione dell’ultima delle tre storie, e quindi del film, che, inserita all’interno del contesto e della vicenda specifica del terzo episodio, diventa possibilità di riscatto per le nuove generazioni di serbi e di croati e spiraglio attraverso il quale intravedere un futuro migliore e di pacifica convivenza e accordo tra i due popoli sia nella vita di ogni giorno sia nel più intricato campo della memoria storica. Di questo “Sole alto”, lavoro, nel complesso, buono ma non indimenticabile, resta soprattutto, però, l’interpretazione di una Lazovic elogiata internazionalmente e destinata, si spera, a una brillante carriera, aiutata dalla forza e, a tratti, veemenza della sua espressività e, bisogna dire, anche dalla sua bellezza carnale e prosperosa che a me ha ricordato, seppur vagamente, quella della Harriet Andersson del capolavoro bergmaniano “Monica e il desiderio”.

 

[+] lascia un commento a marco michielis »
Sei d'accordo con la recensione di Marco Michielis?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Marco Michielis:

Vedi tutti i commenti di Marco Michielis »
Sole alto | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | robroma66
  2° | gia54
  3° | nanni
  4° | dian�
  5° | lbavassano
  6° | marco michielis
  7° | stefano capasso
  8° | valterchiappa
  9° | valterchiappa
10° | vanessa zarastro
11° | flyanto
12° | aledor
Rassegna stampa
Claudio Trionfera
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedì 28 aprile 2016
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità