Le meraviglie

Acquista su Ibs.it   Dvd Le meraviglie   Blu-Ray Le meraviglie  
Un film di Alice Rohrwacher. Con Maria Alexandra Lungu, Sam Louwyck, Alba Rohrwacher, Sabine Timoteo, Agnese Graziani.
continua»
Drammatico, durata 111 min. - Italia 2014. - Bim Distribuzione uscita giovedý 22 maggio 2014. MYMONETRO Le meraviglie * * * - - valutazione media: 3,23 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

meraviglie della poesia Valutazione 4 stelle su cinque

di pepito1948


Feedback: 125 | altri commenti e recensioni di pepito1948
martedý 27 maggio 2014

La terra nella sua essenza arcaicamente bucolica ma anche brutalmente multiforme: fangosa, ospitale, da toccare, da dormirci sopra come atto di amore ed immersione totale. Le api, simbolo di incessante produttività ma anche di libertà acuminata, di umoralità ma anche di comunicazione tattile. Il letto come luogo di unione fisica ma anche di sonno, sogno e di riflessione. La casa di campagna, essenziale, dove le ombre prevalenti si alternano alla luce del sole mischiandosi ad un chiaroscuro di voci ora sussurrate ora urlate ora accorate, dove i raggi filtranti di luce si prestano ad essere bevuti con le mani a coppa per la loro solare limpidezza. Una povertà immanente spalmata come brina ma sublimata dalla vitalità, sia pure appesantita da una quotidianità difficile e irta di problemi, di una famiglia rifluita come spezzone di una comunità più ampia in un luogo solitario della Tuscia, in cui sembra aleggiare il mistero e l’antica memoria degli Etruschi. Padre padrone ed iroso, moglie mediatrice e dispensatrice di affettività, un nugulo di figlie femmine, tra cui si erge Gelsomina, la maggiore, vice-factotum dell’azienda di apicoltura familiare. Intorno a lei si svolge il filo narrativo e da lei s’irradia l’iniziativa che spinge ed influenza l’evoluzione della famiglia ed i suoi moti sussultori. Gelsomina è il fiore che sta sbocciando prematuramente, a causa delle responsabilità che il padre le ha caricato sulle spalle, ma che non rinuncia alla sua adolescenza ed alle relative iniziazioni verso il mondo “esterno”, fatto ai suoi occhi  di suggestioni, di incanti, di magie, di personaggi fiabeschi. Ed è proprio una fata turchina, bella ma posticcia, intrigante ma con le rughe e senza bacchetta magica, che la conquista spingendola verso la fabbrica delle illusioni per antonomasia, la televisione, ai cui bagliori inconsistenti non si può resistere. Ma non sarà quell’esperienza –fatta di lusinghe e di vacuità- a svezzarla, ma l’arrivo in famiglia di un ragazzo chiuso e taciturno che nessuno è riuscito a toccare e che comunica solo con un linguaggio melodioso e ancestrale, che trascende l’arida concettualità della parola. Solo Gelsomina riuscirà a decifrarlo e potrà valicare quella barriera, con l’acerba dolcezza e  la candida audacia della sua grazia di pupa fattasi farfalla.
Alice R., autrice e regista alla seconda impegnativa prova giustamente premiata a Cannes, innesta la sua storia, fatta di fili che si snodano, si prolungano e si intrecciano sinuosamente, in un contesto neorealista e “proletario”, in cui la natura è scarna e neutra spettatrice delle piccole gesta di un quadrilatero umano (tre donne ed un uomo) che si dipanano serpeggiando tra asperità, morbidezze, mediazioni, maturazioni, scontri e sogni di un vivere semplice nell’esteriorità ma complesso nelle sue dinamiche di crescita individuale e collettiva del gruppo. Ma la narrazione, pur nella sua cruda autenticità,  è espressa in ogni momento attraverso il filtro di una poetica fatta di chiaroscuri, di atmosfere primordiali, di infantili rapimenti davanti all’irrompere di mondi luccicanti che nascondono la loro capacità corruttiva, di ombre che si muovono platonicamente sulla parete illuminata di una grotta vibrante di corrispondenze affettive. Impossibile non andare con il pensiero ad un’altra Gelsomina (felliniana) che ha in comune con la protagonista il candore vitale e la determinazione di vivere succhiando il massimo di conoscenza e di sensazioni dal prorompere incessante del “fuori da sé”, e l’impulso irrefrenabile a resistere alle pressioni castranti e neganti del “proprio uomo”. Straordinarie le giovani interpreti delle due figlie maggiori, pienamente credibili e disinvolte nei rispettivi ruoli, grazie anche ad una regia attenta a “naturalizzare” i personaggi e nel contempo a non sminuire il simbolismo immanente e l’impronta onirica, fortemente marcata nel finale che si presta a diverse letture. Meraviglie dell’incanto, del disincanto stemperato nei valori della terra, degli affetti, della scoperta della bellezza come valore fondante, meraviglie delle vibrazioni auliche della dimensione poetica della vita.

[+] lascia un commento a pepito1948 »
Sei d'accordo con la recensione di pepito1948?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
30%
No
70%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di pepito1948:

Vedi tutti i commenti di pepito1948 »
Le meraviglie | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | eusebio abbondanza
  2░ | angelo umana
  3░ | emylio spataro
  4░ | greatsteven
  5░ | mattiabertaina
  6░ | gianleo67
  7░ | ennas
  8░ | antonietta dambrosio
  9░ | emylio spataro
10░ | anto41
11░ | anto41
12░ | stefano capasso
13░ | pincenzo
14░ | luca scial�
15░ | flyanto
16░ | fabiofeli
17░ | francesco izzo
18░ | pepito1948
Nastri d'Argento (4)
Festival di Cannes (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 22 maggio 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità