Il passato

Acquista su Ibs.it   Dvd Il passato   Blu-Ray Il passato  
Un film di Asghar Farhadi. Con BÚrÚnice Bejo, Tahar Rahim, Ali Mosaffa, Pauline Burlet, Elyes Aguis.
continua»
Titolo originale Le passÚ. Drammatico, durata 130 min. - Francia, Italia 2013. - Bim Distribuzione uscita giovedý 21 novembre 2013. MYMONETRO Il passato * * * 1/2 - valutazione media: 3,74 su 59 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
dario lunedý 14 settembre 2015
super Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Ecco come si fa un film con niente quando si hanno idee, intelligenza e sensibilità. Parte lento, poi s'impone e cattura. Notevole calore umano e impegno civile. Attori OK. Regia buona e poi ottima. 

[+] lascia un commento a dario »
d'accordo?
fabio1957 lunedý 25 maggio 2015
pesante e lento Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Vado controcorrente rispetto ai giudizi letti, non per megalomane esibizionismo ,ma solo perchè questo film mi ha annoiato veramente.Il racconto se pur interessante per il tema trattato, è comunque pesante,prolisso un pò asettico e poco trascinante.Tutto si svolge con algida lentezza,gli attori bravi ma poco espressivi.E' un cinema che personalmente non amo, ma forse è un limite tutto mio.
Pesante

[+] lascia un commento a fabio1957 »
d'accordo?
mareincrespato70 giovedý 5 marzo 2015
il passato Ŕ "presente".... Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Piccolo grande gioiello cinematografico di  Asghar Farhadi, già autore de lo stupendo: “La separazione”. Stavolta l'ambientazione si svolge in una Parigi periferica e quasi anonima, dove si respira ben poco di borghese e dove, in questo caso, l'immigrazione fa i conti con una quotidianità trafelata, ma che non impedisce un lavoro “normale”, condizione fondamentale per un legittimo desiderio di cittadinanza e convivenza civile.
Ahmad (il convincente Tahar Rahim), torna a Parigi da Teheran per sancire il divorzio con la sua bella moglie Marie, ma dai primi sguardi all'aeroporto si comprende che il “passato” è ancora “presente”, così come lo sarà per tutti i protagonisti: dai figli Fouad, Lèa e Lucie (tutti nati dai diversi compagni della primattrice), al nuovo partner di Marie, Samir con una moglie in coma per cause non meglio chiarite. [+]

[+] lascia un commento a mareincrespato70 »
d'accordo?
enrico danelli domenica 11 gennaio 2015
intimo e universale Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Il passato è il letto di ospedale in cui giace Celine, la moglie in coma di Samir. Il presente è la disordinata e vetusta casa di Marie: la metaforica mano di vernice beige che Marie passa sui muri e sulle porte ("attento alla vernice fresca" ci accompagna per tutto il film) non serve a nascondere le magagne della casa. Allo stesso modo la chiusura che Marie spera di fare con il suo passato (una nuova gravidanza e il rifiuto assoluto di sapere dal precedente marito, Ahmad, le ragioni dell'abbandono) naufraga impietosamente nella stupenda scena finale: il nuovo compagno, Samir, attratto come una calamita dal passato (il letto di ospedale) torna (in modo tanto ingenuo quanto commovente) al capezzale della moglie in coma per cercare in lei una reazione con la stimolazione olfattiva del suo profumo maschile. [+]

[+] lascia un commento a enrico danelli »
d'accordo?
mario nitti venerdý 12 settembre 2014
fare i conti con il passato per guardare al futuro Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Un uomo Iraniano torna in Francia per firmare le carte del divorzio con la sua ex moglie: lei è incinta, aspetta un figlio dal suo nuovo compagno.
Non è che l’autore nasconda i suoi interrogativi, anzi, li enuncia con chiarezza fin dalle prime battute: a quali condizioni si può costruire il futuro lasciandosi davvero alle spalle il passato?
La domanda è importante e coinvolge singoli uomini, istituzioni, Stati, la Storia stessa
La risposta è chiara; non si può guardare al futuro senza aver fatto i conti, per quanto doloroso questo possa essere, con il passato. Non sono possibili sconti, non si possono evitare verità scomode, non ci sono scorciatoie; solo se ognuno si assume le propri responsabilità, rinuncia alle facili auto – giustificazioni, guarda negli occhi le persone che ha fatto soffrire, è possibile un domani. [+]

[+] lascia un commento a mario nitti »
d'accordo?
kyotrix lunedý 21 luglio 2014
ottimo Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Film lento e abbastanza triste, situazione famigliare alquanto complicata intrigata. Guardatelo quando ve la sentite, ma vi consiglio caldamente di vederlo!
Consigliato a over25, a giovani ragazzi potrebbe risultare una palla al piede....

[+] lascia un commento a kyotrix »
d'accordo?
luis23 sabato 24 maggio 2014
il passato : la storia Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Ho avuto il piacere di aver visto "Una Separazione" di Farhadi. Un grande film , una perla ! 
Questo film è un'alra perla che si aggiunge a questo fantastico gioiello che è l'opera di questo regista. La grandezza di questo autore , artista, consiste a mio umilissimo parere nel portare a livello epidermico l'essenza dell'animo umano , delle anime di cui lui tratta. 
Questo ennesimo suo grande film tratta della "storia". Il luogo ove "la storia" nasce è, appunto,  il passato. Noi tutti partecipiamo a questa vita ognuno col proprio contributo. Il nostro contributo si forma e si arricchisce di piccoli "pezzi" di storia normale, quotidiana di ognuno di noi che interagisce con la vita quotidiana di "altri" ognuno di noi. [+]

[+] lascia un commento a luis23 »
d'accordo?
giulio strata mercoledý 14 maggio 2014
la temporalitÓ dei sentimenti in un thriller Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

I personaggi dell'ultimo film di Asghar Farhadi ci vengono mostrati immediatamente, fin dalla loro prima comparsa, attraverso un vetro, come se il regista ci suggerisce che li vediamo, così come sono, ma dobbiamo superare un ostacolo apparente per addentrarci nella loro psicologia, nella loro vita familiare e nel loro Passato. Capiamo che c'è qualcosa di taciuto tra Samir e Marie (una spelndida Bérénice Bejo) e lo spettatore si aggira virtualmente all’interno del quadro, facendosi spazio tra gli oggetti che il regista pone tra noi e i personaggi, tra i silenzi e le parole appena sussurrate per scoprire cosa sta accadendo alla famiglia allargata in questione. [+]

[+] lascia un commento a giulio strata »
d'accordo?
tomdoniphon lunedý 12 maggio 2014
l'indagine sulle scelte umane Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Farahdi è un regista che solo all'apparenza dirige storie semplici e banali. In questo stupendo film, egli in realtà prosegue (dopo l'altrettanto toccante "la separazione") la propria indagine sulle ragioni che muovono le singole scelte umane; e lo fa con il suo inimitabile stile, mediante il quale, ad ogni singola scena, si scopre qualcosa di nuovo. Il film, in particolare, narra la vicenda di Ahmad che dall'Iran torna a Parigi per l'epletamento delle formalità per il divorzio da Marie, che anni prima aveva lasciato; Marie che, a propria volta, vive con le sue due figlie e con un nuovo compagno,Samir, (oltre che con il figlio di quest'ultimo). [+]

[+] lascia un commento a tomdoniphon »
d'accordo?
jacopo b98 giovedý 27 marzo 2014
ennesimo grande film per un grande regista! Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Ahmad (Mossaffa) arriva a Parigi dall’Iran per firmare le carte che ufficializzano il divorzio da sua moglie Marie (Bejo), che intanto convive con un uomo (Rahim) la cui moglie è in come…per tentato suicidio. Sconvolgenti verità verranno a galla. L’iraniano Farhadi, reduce dall’Oscar 2012 per il meraviglioso Una separazione, ha presentato al Festival di Cannes 2013 il suo nuovo film: Il passato. Scritto e diretto dal regista ha di nuovo il suo centro in un divorzio che sta per essere ufficializzato. Ma forse non è solo per fargli firmare le carte che Marie ha voluto far venire dall’Iran il suo ex marito. Forse ci sono ancora dei conti in sospeso, conti che prima o poi si devono saldare. [+]

[+] lascia un commento a jacopo b98 »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 »
Il passato | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Cannes (1)
Cesar (5)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito italiano
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 21 novembre 2013
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità