C'era una volta a New York

Acquista su Ibs.it   Dvd C'era una volta a New York   Blu-Ray C'era una volta a New York  
Un film di James Gray. Con Marion Cotillard, Joaquin Phoenix, Jeremy Renner, Dagmara Dominczyk, Angela Sarafyan.
continua»
Titolo originale The Immigrant. Drammatico, durata 120 min. - USA 2013. - Bim Distribuzione uscita giovedì 16 gennaio 2014. MYMONETRO C'era una volta a New York * * 1/2 - - valutazione media: 2,94 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
catcarlo mercoledì 22 gennaio 2014
c'era una volta a new york Valutazione 4 stelle su cinque
75%
No
25%

Senza temere né il confronto con un monumento (il titolo originale è uguale a quello de ‘L’emigrante’, Charlie Chaplin nel 1917), né la sfida contro il gusto corrente, che certo non ha una predilezione per il genere, James Gray costruisce attorno a Marion Cotillard un sontuoso melodramma in costume capace di regalare emozioni e bel cinema senza bisogno di forzature o effetti speciali. Le sorelle Ewa e Magda arrivano dalla Polonia a Ellis Island con poche speranze di superare i controlli: la seconda è malata di tisi, la prima si porta addosso un’accusa di bassa moralità poivutale addosso durante il viaggio (e la cui spiegazione rivelerà parecchio sull’ipocrisia dei tempi). [+]

[+] lascia un commento a catcarlo »
d'accordo?
pascale marie lunedì 20 gennaio 2014
rincorrendo il sogno americano Valutazione 4 stelle su cinque
65%
No
35%

Il regista James Gray ha scelto un cast di bravissimi attori per questo film sull'immigrazione. Due sorelle polacche, Eva e Magda fuggono dalla guerra che devasta l'Europa negli anni '2O, e si imbarcano per New York. Ma ad Ellis Island, porto di smistamento, saranno divise perchè Magda è malata e viene trattenuta. Bruno un individuo poco raccomandabile si interessa ad Eva e paga una guardia che le concederà il visto d'entrata. Inizia così una spiacevole avventura per Eva che, senza alloggio e senza soldi, è costretta a seguire Bruno che, con l'illusione di spettacoli teatrali, la introdurrà invece in un giro di prostituzione, causando poi anche qualche invidia fra le ragazze del giro. [+]

[+] lascia un commento a pascale marie »
d'accordo?
flyanto lunedì 20 gennaio 2014
un'eroina che combatte numerose avversità Valutazione 2 stelle su cinque
69%
No
31%

 Film in cui si racconta di due sorelle polacche che nell'anno 1921 decidono di migliorare la propria misera esistenza emigrando negli Stati Uniti. Sul battello che le conduce verso la città di New York una delle due si ammala di tubercolosi e pertanto, una volta arrivata nell'isola di Ellis, prima dell' approdo vero e proprio, non le viene permesso di sbarcare nella città ma di rimanere confinata nell'isola finchè non guarisce. L'altra sorella, interpretata da Marion Cottilard, nel frattempo, grazie all'aiuto di un uomo (interpretato da Joaquin Phoenix) ambiguo e sedicente impresario teatrale, ma in realtà a capo di un traffico di prostituzione di giovani donne, riesce a sbarcare nella città. [+]

[+] il sogno (o l’incubo) americano visto da gray. (di antonio montefalcone)
[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
luigi chierico lunedì 9 febbraio 2015
e oggi a.... Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

L’amore ha radici profonde, imperscrutabili. Non sempre è fatto di è poesia e dolcezza;c’è spesso la violenza,l’abuso,la sopraffazione. A tenere le fila,a dettarne le regole e le scelte sono le condizioni economiche o ambientali. Circa un secolo fa una bella e giovane ragazza polacca lascia la sua terra dilaniata dall’oppressione russa. L’accompagna sua sorella in un viaggio, fatto di sogni, speranze, fiducia. La grande America è lontana, ma grandi sono i pericoli, la corruzione,i crimini, il proibizionismo, le lotte sindacali. Ed è così che i sogni di Ewa Cybulski, la bellissima,dolce e brava Marion Cotillard, e della sorella Magda, naufragano non appena toccano terra. L’una, Magda, è trasferita in ospedale perché dichiarata turbercolotica, Ewa, viene rimpatriata perché considerata di facili costumi. [+]

[+] lascia un commento a luigi chierico »
d'accordo?
francesco2 domenica 25 marzo 2018
un imbroglio dietro l'altro Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Quest’opera, che racconta un momento di trapasso tra un secolo e l’altro, a costo di apparire
riduttivo, potrebb essere “definita” un film sull’imbroglio, dall’inizio sino al termine.
Esso si annida già nella scena in cui la protagonista viene “accolta”, appena arrivata nella sua Terra
dei Sogni. Man mano che la matassa si dipana – o, più probabilmente, si ingarbuglia- tutto il
questo “Nuovo-mondo” che attendeva la protagonista si rivelerà un’illusione, quasi a suggerire
verganiamente che chi nasca dalla povertà e cerchi la ricchezza -o comunque il benessere-
è condannato a firmare la propria fine. O forse, anche che il progresso potenziale non coincide
necessariamente con quello reale, se all’Est Europeo, e forse ad un’età storica prossima alla fine,
contrapponiamo l’Ovest e l’avvento di un nuovo periodo. [+]

[+] lascia un commento a francesco2 »
d'accordo?
filippo catani lunedì 16 maggio 2016
melodramma pesantuccio Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Ellis Island 1921. Una giovane infermiera polacca arriva a New York in compagnia della sorella che però viene immediatamente ricoverata perchè affetta da tubercolosi. La giovane allora viene presa da un giovane impresario che in realtà è un losco individuo.
Una storia di immigrazione e disperazione quella narrata in questo film che però non riesce a scaldare le corde dello spettatore. Questo perchè la trama si perde in tanti fronzoli e perchè la sorta di triangolo amoroso in cui la Cotillard viene a trovarsi finisce per essere esasperato ed esasperante. Restano nel complesso degli ottimi costumi, un'ottima interpretazione del duo Phoenix-Cotillard e un buon finale. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
enzo70 venerdì 3 ottobre 2014
un film dove manca l'illuminazione Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

L’immigrazione negli Stati Uniti dell’inizio del secolo scorso è un buon soggetto cinematografico; il fascino degli States, la stessa statua della libertà, il bivio di Ellis Island sono fattori che da soli, uno per uno, sono in grado di affascinare lo spettatore; c’era una volta a New York è la storia di una di tante, Ewa, affascinante donna polacca che fugge dalla miseria del suo paese per arrivare alle miserie degli Stati Uniti. La violenza che subisce a bordo della nave diventa un marchio indelebile quando arriva a New York, viene considerata indesiderabile, una puttana, e la sua vita diventerà quella di una donna di strada, con un unico obiettivo, ricongiungersi con la sorella, bloccata ad Ellis Island per la tubercolosi. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
brian77 domenica 22 giugno 2014
film non facile... Valutazione 4 stelle su cinque
20%
No
80%

Vorrei ricordare solo che Olivier Père, uno dei grandi critici francesi delle ultime generazioni, ha definito quest'ultimo film di Gray un capolavoro, soffermandosi nell'analizzare sottigliezze di regia e di racconto. Chiunque lo può leggere perché è in rete. Naturalmente ciascuno ha poi le proprie lecite opinioni, ci mancherebbe! Ma ho l'impressione che chi continua a guardare i film in modo impressionistico finisca poi per scambiare film di autentico e complesso cinema come questo per banali feuilleton televisivi, proprio perché non essendo abituato a guardare dentro al film ne percepisce solo le formule esteriori. In questo modo, si finiscono per sottovalutare grandi film (ricordo ancora chi diceva "già visto" per un film di prepotente personalità formale come "I padroni della notte"), e magari poi ci s'incanta davanti a filmetti dallo stile semipubblicitario che ostentano originalità dozzinali dall'apparenza colta. [+]

[+] lascia un commento a brian77 »
d'accordo?
alexander 1986 martedì 27 maggio 2014
una fiction televisiva da 16 milioni di dollari Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
100%

NY, anni '20. Ewa (Marion Cotillard) e la sorella Magda sbarcano nella terra delle loro speranze ma vengono fermate già alla stazione doganale di Ellis Island. La seconda viene scoperta malata, mentre si dubita della moralità della prima. A ogni modo Ewa riesce a calpestare il suolo americano grazie all'inatteso aiuto di un uomo, Bruno Weiss (Joaquin Phoenix). Si tratta di un buon samaritano o costui sarà mosso da altre ragioni? Come interpretare la scelta di tradurre in italiano l'originale titolo 'The Immigrant' con 'C'era una volta a New York'? Goffo tentativo di richiamare leonine memorie o di sovrapporsi all'omonima pellicola di Chaplin (1917)? A ogni modo la presente avrebbe fatto decisamente meglio a evitare qualsiasi possibilità di confronto con i succitati mostri sacri, senza ingenerare così nello spettatore attese troppo alte. [+]

[+] ogni opinione ... (di brian77)
[+] lascia un commento a alexander 1986 »
d'accordo?
muttley72 domenica 19 gennaio 2014
melodramma per spettatori "conniventi" Valutazione 2 stelle su cinque
27%
No
73%

Film girato dando volutamente alle immagini una luce oppressiva, quasi a voler accentuare le atmosfere di inizio secolo ed il clima di malinconia (visto il tema non allegro trattato dal film). Attori noti e recitazione dignitosa non possono cancellare il fatto che la trama ed il tema (per come viene trattato) sono entrambi finalizzati solo al "melodramma": lo spettatore che va a cercarsi questo genere di film è sicuramente in cerca di commozione (sulla scia di "Titanic", anche se qui il film è molto più povero), come chi va a vedere un film horror è in cerca del "brivido", ecc. Una immigrata polacca sbarca a New York con la sorella (che ha la tubercolosi): i severi controlli delle autorità di frontiera USA le dividono, poiché la sorella malata viene ricoverata nel sanitario (o guarisce entro un tot di tempo oppure fuori), mentre la protagonista è destinata all'espulsione immediata. [+]

[+] perdonami... (di brian77)
[+] scusami (di majority )
[+] sono assolutamente d'accordo (di freerider)
[+] lascia un commento a muttley72 »
d'accordo?
C'era una volta a New York | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 16 gennaio 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità