Solitary Man

Acquista su Ibs.it   Dvd Solitary Man   Blu-Ray Solitary Man  
   
   
   
onufrio martedý 14 novembre 2017
il lupo perde il pelo... Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Michael Douglas veste i panni di un 60enne donnaiolo, famoso venditore di automobili caduto in crisi dopo una megatruffa. Inoltre, ci si mette pure un problema cardiaco diagnosticato dal proprio medico, ma Ben (M.Douglas) non ha mai fatto accertamenti a riguardo, continuando a vivere la propria vita, corteggiando donne di qualsivoglia età. La figlia critica lo stile di vita del padre, ormai caduto in basso, senza lavoro e da solo, ripenserà alla ex moglie (Susan Sarandon) con aria malinconica ricordando i bei tempi dell'università.

[+] lascia un commento a onufrio »
d'accordo?
mauro lanari martedý 14 ottobre 2014
a proposito di (auto)biopic. Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Mauro Lanari e Orietta Anibaldi
Nel 2009 Clooney sembrava aver messo in scena la propria vita calandosi nei panni del protagonista d'"Up in the Sky", personaggio ondivago tra la fedeltà monogamica (=Canalis?) e un'esistenza votata alla promiscuità. L'anno successivo esce, si fa per dire, questo film straripante d'analogie su e con Michael Douglas: meglio il matrimonio a fianco della Zeta-Jones o le dicerie su un ripetutamente smentito problema di "sex[ual] addiction"? Tanto gigioneggiava da impareggiabile ruffiano Clooney quanto invece Douglas s'espone in chiave drammatica, per nulla lieve e nemmeno indolente, ma dolente, da loser contro la propria volontà. [+]

[+] lascia un commento a mauro lanari »
d'accordo?
domenico di lauro mercoledý 23 luglio 2014
un personaggio antipatico Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

Michael Douglas, attore perfetto per un personaggio narcisista, amorale, borioso e antipatico al punto che il pubblico probabilmente si aspetta per lui un finale negativo. Non ci sarÓ in realtÓ un finale, verso la fine Ŕ gustosissima la scena in cui questo lussurioso sessantenne viene malmenato da uno scagnozzo del padre di una delle 18 enni che si porta a letto. Quello che voleva, forse, nelle intenzioni del regista, essere un protagonista anticonformista, simpatico, playboy incallito diventa nella realta' del film una figura patetica, di scarso impatto. Non ispira tenerezza, come di solito fanno i perdenti, anzi quasi ci si rallegra perchŔ un tipo del genere alla fine perda tutto nella vita

[+] lascia un commento a domenico di lauro »
d'accordo?
albydrummer venerdý 8 novembre 2013
molto carino... Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Bella interpretazione di Douglas. Storia amara e realistica. Si è sempre vecchi leoni. Una bella commedia da vedere!!

[+] lascia un commento a albydrummer »
d'accordo?
oscar15781 domenica 4 agosto 2013
sei tu che devi ricordare che sei mio padre Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Puo' darsi che per qualcuno Solitary Men descriva solo un uomo assurdo, che non è neanche un eroe negativo. Invece già dal titolo  ci annuncia qualcosa della nostra epoca di solitudine, di crisi e di ripiegamento. La posizione di Ben Kalmen si inserisce nel quadro di una serie vastissima di addiction, di sindromi della coazione a ripetere il proprio sintomo, come schiavi di un proprio super-io feroce. Ben Kalmen dice di sè "Ero un leone, ora sono invisibile", era il miglior venditore d'auto, che stava sulle reti nazionali, conosciuto da tutti. A quei tempi il suo Ego era gonfiato a dismisura, a evitare ogni incertezza sul piano del desiderio, con un matrimonio che era un mattone essenziale del suo successo. [+]

[+] lascia un commento a oscar15781 »
d'accordo?
oscar15781 domenica 4 agosto 2013
sei che devi ricordarti di essere il mio pao Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Riesco a mettermi nei panni di chi non parte dalla psicoanalisi, capisco che il personaggio di Ben Kalman può solo esser ritenuto assurdo, non è neanche un eroe negativo. Ma proprio a partire dal titolo, questo film mantiene la promessa di dirci qualcosa su questa nostra epoca di solitudine, di crisi e di ripiegamento. Questa di Ben è solo una posizione sintomatica, nel quadro del proliferare di una serie di addiction, di sindromi della coazione a ripetere il proprio sintomo, schiavi di un super-io feroce. Ben Kalmen dice di sè "Ero un leone

[+] lascia un commento a oscar15781 »
d'accordo?
mauro lanari lunedý 1 aprile 2013
a proposito d'(auto)biopic. Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

Nel 2009 Clooney sembrava aver messo in scena la propria vita calandosi nei panni del protagonista d'"Up in the Sky", personaggio ondivago tra la fedeltà monogamica (=Canalis?) e un'esistenza votata alla promiscuità. L'anno successivo esce, si fa per dire, questo film straripante d'analogie su e con Michael Douglas: meglio il matrimonio a fianco della Zeta-Jones o le dicerie su un ripetutamente smentito problema di "sex[ual] addiction"? Tanto gigioneggiava da impareggiabile ruffiano Clooney quanto invece Douglas s'espone in chiave drammatica, per nulla lieve e nemmeno indolente, ma dolente, da loser contro la propria volontà. Memorabile la cifra stilistica del regista (produce pure Soderbergh) che toglie al film l'inimmaginabile, come se il destino di Douglas fosse già scritto e dunque il "Solitary Man" non disponesse d'alcuna reale possibilità d'interagire col resto dell'altrimenti ottimo cast. [+]

[+] lascia un commento a mauro lanari »
d'accordo?
aurora6 martedý 27 novembre 2012
prolisso faticoso seguire lo svolgersi della trama Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

pi¨ che un uomo solo Ŕ un uomo privo di scrupoli e assolutamente amorale.Il successo economico nella vita arride,molto spesso, alle persone ciniche e senza scrupoli,Ŕ un film che descrive non l'uomo solo ma l'uomo agressivo.

[+] lascia un commento a aurora6 »
d'accordo?
candreva sabato 10 novembre 2012
per tutti i "giovani leoni" Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

che credono di avere POTENZA per tutta la loro vita, fottendo tutti tutte e tutto, questo film Ŕ grande medicina !!!

[+] lascia un commento a candreva »
d'accordo?
cronix1981 giovedý 3 novembre 2011
inconcludente Valutazione 2 stelle su cinque
17%
No
83%

Il cast è decisamente di prim'ordine. Il film invece è di quelli di cui se ne può fare volentieri a meno, e di cui ci si dimentica in poco tempo. Buona la recitazione (Michael Douglas in primis), peccato che nel complesso il film sia poco consistente: sceneggiatura banale e dialoghi quasi mai profondi.
La crisi di mezz'età (?) di un ricco rivenditore di auto è il nocciolo della questione: difficile appassionarsi ad un soggetto di questo tipo. Michael Douglas è Ben Kalmen il protagonista di questo storia, l’unico personaggio di cui si riesce ad inquadrare in profondità la psicologia. [+]

[+] lascia un commento a cronix1981 »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Solitary Man | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | mauro lanari
  2░ | oscar15781
  3░ | mauryt
  4░ | cronix1981
Rassegna stampa
Michael Phillips
Rassegna stampa
Peter Travers
Anthony Lane
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità