Clockers

Un film di Spike Lee. Con Harvey Keitel, John Turturro, Mekhi Phifer, Isaiah Washington, Keith David.
continua»
Drammatico, durata 139 min. - USA 1995. - UIP - United International Pictures uscita venerdý 20 ottobre 1995. MYMONETRO Clockers * * * - - valutazione media: 3,26 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
rmarci 05 domenica 14 luglio 2019
un film imperfetto, ma molto realitsitco e potente Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Spike Lee eredita un progetto di Martin Scorsese che, inizialmente, doveva anche dirigere, ma che poi si limitò solamente a produrre perché impegnato sul set di Casinò: il risultato è un film che risente positivamente dell’impronta lasciata dall’autore originario, soprattutto per l’estremo realismo e la violenza esplicita con cui S. Lee illustra (e condanna) lo stile di vita degli spacciatori neri dei ghetti di Brooklyn, all’insegna della cultura della droga nonché che di un certo tipo di musica rap, elementi a cui il regista attribuisce la gran parte della responsabilità riguardo alla condizione degli spacciatori, persone nate e cresciute nella criminalità e nel degrado che identificano la via del successo, oltre che la loro unica salvezza, unicamente negli stupefacenti. [+]

[+] lascia un commento a rmarci 05 »
d'accordo?
rmarci 05 domenica 14 luglio 2019
imperfetto, ma molto realistico e potente Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Spike Lee eredita un progetto di Martin Scorsese che, inizialmente, doveva anche dirigere, ma che poi si limitò solamente a produrre perché impegnato sul set di Casinò: il risultato è un film che risente positivamente dell’impronta lasciata dall’autore originario, soprattutto per l’estremo realismo e la violenza esplicita con cui S. Lee illustra (e condanna) lo stile di vita degli spacciatori neri dei ghetti di Brooklyn, all’insegna della cultura della droga nonché che di un certo tipo di musica rap, elementi a cui il regista attribuisce la gran parte della responsabilità riguardo alla condizione degli spacciatori, persone nate e cresciute nella criminalità e nel degrado che identificano la via del successo, oltre che la loro unica salvezza, unicamente negli stupefacenti. [+]

[+] lascia un commento a rmarci 05 »
d'accordo?
carbonio14 domenica 18 febbraio 2018
film unico. Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

questo è sicuramente uno dei miei film preferiti.
visto letteralmente decine di volte.
dopo varie ricerche ho comprato anche il libro di Price ed è un po' diverso dal film ma è semre godibile.
lo consiglio in lingua originale perchè si sentono gli anni passati visto che, ad esempio, parole come "rapper" vengono doppiate con "rappista".

[+] lascia un commento a carbonio14 »
d'accordo?
emanuelemarchetto domenica 19 marzo 2017
"around the clock" Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Ronald Dunham, detto Strike, è un giovane clocker, ossia uno spacciatore di crack, a disposizione 24 ore su 24 (Clocker deriva da "around the clock"). Uno spacciatore viene ucciso nel quartiere. Nulla di nuovo sembra, ma Victor, cittadino rispettabile e fratello di Strike, si costituisce. Il detective Rocco Klein (Harvey Keitel), non convinto della deposizione di Victor, mette alle strette Strike cercando di farlo confessare. Così facendo lo mette in difficoltà anche col suo "datore di lavoro": uno spietato boss della droga.
Girato in 12 settimane a Brooklyn, il film è liberamente tratto dall'omonimo romanzo di Richard Price e doveva essere girato da Scorsese. [+]

[+] lascia un commento a emanuelemarchetto »
d'accordo?
tomdoniphon martedý 8 dicembre 2015
lee-price, accoppiata perfetta Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Brookyn, primi anni ’90. Ennesimo omicidio di uno spacciatore nero. Si costituisce Victor, onesto padre di famiglia, che però l’esperto poliziotto Rocco Klein (Keitel, straordinario) non crede colpevole, concentrando le indagini sul fratello Strike, giovane clocker (spacciatore di crack).
Spike Lee adatta (con qualche variante) l’omonimo (bellissimo) romanzo di Richard Price, facendo ricorso ad una regia avvolgente, che passa con disinvoltura da uno stile classico ad uno più innovativo (si vedano ad esempio le sequenze del primo incontro tra Rocco Klein e Strike, oppure l’interrogatorio del bambino Tyrone). Lo spettatore viene così a poco a poco coinvolto in un noir corale d’altri tempi, di taglio semi-documentaristico, che vuole essere (e riesce ad essere) un grande e compiuto racconto sociale di Brooklyn e del mondo sfaccettato della comunità afroamericana: per citare lo stesso regista, il film «È rivolto agli abitanti del ghetto di New York. [+]

[+] lascia un commento a tomdoniphon »
d'accordo?
davidino.k.b. lunedý 26 ottobre 2015
spike Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

la realtà dei quartieri al limite americani

[+] lascia un commento a davidino.k.b. »
d'accordo?
denzel for ever mercoledý 2 maggio 2012
bello..non un capolavoro... ma bello Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

la trama puo essere pure discutibile...ma la mano di spike si  vede sempre

[+] lascia un commento a denzel for ever »
d'accordo?
gianmarco.diroma mercoledý 16 febbraio 2011
scene crime Valutazione 3 stelle su cinque
70%
No
30%

"Scene crime": scena del crimine. "Do not cross": non oltrepassare. Clockers (che significa spacciatori) si muove all'interno non di una singola scena del crimine, ma all'interno di una lunga carrellata di scene del crimine (quelle dei titoli di testa) che fanno da cornice al mondo del ghetto in cui il giovane Strike vive e spaccia. C'è una linea di confine che Spike Lee chiede di oltrepassare ai suoi spettatori: una linea di confine rappresentata da quel nastro giallo con su scritto "Scene crime/ do not cross". Il perimetro definito da quel nastro è un mondo dominato dalla violenza (chi è il rapper più cattivo?), da macchie di sangue sulle strade, di esistenze spezzate dall'uso e abuso di droghe pesanti da una parte e dallo spaccio di queste ultime dall'altra. [+]

[+] lascia un commento a gianmarco.diroma »
d'accordo?
nick castle martedý 21 dicembre 2010
spike lezioso a pi¨ non posso... Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
100%


Spike Lee continua a fare il suo cinema sociale impegnato, e questa volte, movimenti di macchina apparte, Spike non trasmette molto con questya opera incerta e traballante. Per chi non crede che il vero autore del film sia sempre il regista, dico che questo film, più che di Spike Lee è di Richard Price, l'autore del romanzo omonimo al film, che ha poi adattato insieme a Spike per il cinema e inoltre coproduttore del film. Si, il film sa più di Price che di Lee, tanto che inizialmente doveva essere Scorsese a dirigere l'opera.

[+] lascia un commento a nick castle »
d'accordo?
elvis shot jfk giovedý 26 febbraio 2009
bello! Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

film abbastanza leggero che ti porta via traquillamente tutte le 2 ore......davvero ben girate alcune scene del film con tra l'altro delle ottime battute come ad esempio 2 ritrovamenti dei cadaveri.....

[+] lascia un commento a elvis shot jfk »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Clockers | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1░ | gianmarco.diroma
  2░ | tomdoniphon
  3░ | rmarci 05
  4░ | emanuelemarchetto
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdý 20 ottobre 1995
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità