La morte corre sul fiume

Acquista su Ibs.it   Dvd La morte corre sul fiume   Blu-Ray La morte corre sul fiume  
Un film di Charles Laughton. Con Robert Mitchum, Shelley Winters, Peter Graves, Lillian Gish, Evelyn Varden Titolo originale Night of the Hunter. Drammatico, Ratings: Kids+16, b/n durata 90 min. - USA 1955. - Cineteca di Bologna uscita lunedì 7 novembre 2016. MYMONETRO La morte corre sul fiume * * * * - valutazione media: 4,39 su 27 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
paolo bisi giovedì 15 settembre 2011
la notte del cacciatore Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Ben Harper, prima di essere arrestato e giustiziato per omicidio, nasconde un tesoro rivelando il nascondiglio soltanto ai suoi due bambini, John e Pearl. Sulle loro tracce si mette ben presto, vera incarnazione del male e della morte, Harry Powell, finto pastore e assassino di vedove. Per ottenere il denaro sposa la madre Willa, poi la uccide, ma i bambini cercheranno in ogni modo di difendere il tesoro e, più di ogni altra cosa, la propria vita. Opera prima e unica di Charles Laughton, è uno dei più grandi risultati mai ottenuti dalla settima arte, divenuta nel corso di pochi anni un vero e proprio oggetto di culto per tutti i cinefili. Film complesso, misterioso e profondo, riesce come pochissimi altri a far coesistere più generi, più tradizioni, più movimenti. [+]

[+] ottimo! (di giocavaz)
[+] lascia un commento a paolo bisi »
d'accordo?
rossano sabato 23 agosto 2008
il tempo della maturità Valutazione 5 stelle su cinque
83%
No
17%

Che dire di un film così perfetto? Una novella incantevole, in cui il bene e il male si presentano con la stessa spada, la Bibbia, ora dalla parte dei poveri di spirito, ora pretesto per l'omicidio. Il tutto visto con gli occhi dell'innocenza, occhi in fuga, che amplificano ombre taglienti, minacciose, con la morte che si avvicina a grandi passi e si annuncia di volta in volta canticchiando un strana litania o mostrandosi come nera silhouette. Il viaggio verso la salvezza, accompagnato da spettatori notturni impassibili (il vento, i rumori, gli animali, le piante, il fiume...) è scandito solo dal giorno e dalla notte; è un viaggio in cui anche il tempo non ha misura, come avviene nell'infanzia, e che trova il suo naturale ritmo tra le braccia sicure di Rachel. [+]

[+] film perfetto (di antonella)
[+] buon compleanno (in ritardo) palazzeschi (di stefanoinamerica)
[+] bello (di giulia)
[+] sono io... (di il cinefilo)
[+] sono io... (di il cinefilo)
[+] sono io... (di il cinefilo)
[+] lascia un commento a rossano »
d'accordo?
il cinefilo martedì 29 giugno 2010
un film noir unico nel suo genere Valutazione 5 stelle su cinque
89%
No
11%

TRAMA:La storia si svolge sullo sfondo di un America intensamente puritana...un predicatore pazzo vuole impossessarsi di 10.000 dollari ma dovrà vedersela con due bambini che sono gli unici a conoscenza dell'ubicazione dei soldi...RECENSIONE:Charles Laughton dirige un film noir unico nel suo genere poichè è l'unica storia "thriller" diretta e raccontata con le cadenze di una fiaba nera nonchè una spietata denuncia dell'idea stessa di "fanatismo religioso".
Il film,all'epoca,pultroppo si rivelò un clamoroso insuccesso e non ottenne il successo che si sarebbe effettivamente meritato e solamente in seguito sarebbe stato rivalutato in quello che era:un capolavoro. [+]

[+] lascia un commento a il cinefilo »
d'accordo?
adriano sgarrino domenica 2 agosto 2009
la morte corre sul fiume Valutazione 5 stelle su cinque
82%
No
18%

Paese di prod.: USA Anno: 1955 di: Charles Laughton con: Robert Mitchum, Shelley Winters, Lillian Gish, Billy Chapin, Sally Jane Bruce. Il falso predicatore pastore protestante, Harry Powell (Mitchum), sposa e uccide una vedova (Winters), perchè vuole impossessarsi del malloppo di una rapina compiuta dal marito. Ma sono i di lei figlioletti (Chapin e Bruce) gli unici a sapere dove si trova la refurtiva: si rifugiano presso un'anziana signora (Gish) che si prende cura di trovatelli, ma Powell non interrompe la sua caccia. Unica, straordinaria regia del grande attore Charles Laughton, che all'epoca fu poco amata dal pubblico. L'insuccesso commerciale della pellicola non consentì a Laughton di proseguire la carriera di regista. [+]

[+] lascia un commento a adriano sgarrino »
d'accordo?
great steven mercoledì 6 aprile 2016
le malevoli intenzioni di un predicatore a caccia. Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

LA MORTE CORRE SUL FIUME (USA, 1955) diretto da CHARLES LAUGHTON. Interpretato da ROBERT MITCHUM, SHELLEY WINTERS, LILLIAN GISH, EVELYN VARDEN, PETER GRAVES, JAMES GLEASON, DON BEDDOE, BILLY CHAPIN, SALLY JANE BRUCE, GLORIA CASTILLO
Harry Powell, assassino maniaco e psicopatico, si traveste da pastore protestante e gira gli Stati Uniti recitando la pantomima del predicatore generoso e di buon cuore, diventato pastore protestante, ma il suo modo di intendere la missione affidatagli dal Padreterno non va certo a braccetto con la carità e la misericordia. L’uomo, dal carattere feroce e irruento, è convinto che il suo compito consista più nel condannare le anime che nel salvarle, tant’è che alla croce preferisce un pratico coltellino svizzero, quale arma per mettere in pratica il verbo divino. [+]

[+] lascia un commento a great steven »
d'accordo?
andrea alesci venerdì 18 novembre 2016
la suadente violenza della malvagità Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Segni manifesti come lettere incise nella carne, chiari come stelle nel fondo nero del cielo. Segni che ci colpiscono come uno schiaffo celato nel quieto scorrere di una forzata vita domestica. Sta racchiuso entro questa cornice il film diretto da Charles Laughton, l’unico che vide l’attore inglese dietro la macchina da presa. Ed è una cornice dalle forti tinte espressioniste quella scelta da Laughton per una narrazione predatoria (The Night of the Hunter in originale) che ci porta a seguire la storia del (finto) predicatore Harry Powell (Robert Mitchum) lungo le strade di un villaggio violato dai tempi della Depressione, in luoghi indistinti definiti da un’unica costante: quel fiume che trasporterà incubi superficiali e sommersi. [+]

[+] lascia un commento a andrea alesci »
d'accordo?
itimoro mercoledì 16 novembre 2016
odio vs. amore Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Concordo con molto di ciò che è stato bene scritto da altri e non starò a ripetere. Vorrei solo aggiungere una ulteriore sottolineatura sulla rilevanza del sentimento religioso che traspare dal film e che immagino debba avere contribuito al suo insuccesso commerciale. Il reverendo Mitchum è un folle assassino, ma portatore di un credo religioso integralista e puritano non lontano dai sentimenti dell'America profonda di quel tempo (e forse non solo di quel tempo), improntato all'odio nei confronti del peccato e, forse soprattutto, nei confronti del peccatore. E' lui il personaggio negativo, che si batterà per la vittoria della sua interpretazione della Parola con la vecchia signora che raccoglie i bambini. [+]

[+] lascia un commento a itimoro »
d'accordo?
p0vr0 martedì 8 novembre 2016
la vita corre sul fiume Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

  La traduzione del titolo trae in inganno, non è la morte ma la vita che corre sul fiume in questo film. E chi cerca il thriller a sfondo noir può perderne l'essenza che invece vuole raccontare la vita nella sua massima espressione: il dubbio e la sua conseguenza, il libero arbitrio.

[+]

[+] lascia un commento a p0vr0 »
d'accordo?
martedì 8 novembre 2016
la vita corre sul fiume Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

La traduzione del titolo trae in inganno, non è la morte ma la vita che corre sul fiume in questo film. E chi cerca il thriller a sfondo noir può perderne l'essenza che invece vuole raccontare la vita nella sua massima espressione: il dubbio e la sua conseguenza, il libero arbitrio.

Anno difficile il 1955 per un regista esordiente (pur con l'esperienza da attore di Charles Laughton): Gioventù bruciata, La valle dell'Eden, Guerra e Pace, sono solo alcuni dei titoli usciti quell'anno che cambiano il panorama culturale americano e materializzano la ribellione allo status quo sociale. [+]

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
il cinefilo sabato 11 giugno 2011
l'amore,la morte e l'orrore Valutazione 5 stelle su cinque
50%
No
50%

"Love"ovvero amore e"hate"ovvero odio sono le due parole incise sulle nocche del malvaggio reverendo Powell...e subito balza agli occhi l'evidente,e raccapricciante,fanatismo che traspare dal personaggio(la presunta fedeltà a Dio contrapposta al disprezzo per le donne"impudiche"come si evince dalla scena del folle davanti ad alcune ballerine...a loro volta entrambi contrapposti alla sua tendenza all'omicidio in nome di un altro presunto"Dio"e cioè quello del denaro)e che,paradossalmente,riesce a ingannare tutti tranne il ragazzino che,quasi da subito,intuisce le sue intenzioni. [+]

[+] lascia un commento a il cinefilo »
d'accordo?
La morte corre sul fiume | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | paolo bisi
  2° | rossano
  3° | il cinefilo
  4° | adriano sgarrino
  5° | great steven
  6° | il cinefilo
  7° | andrea alesci
  8° | itimoro
  9° | p0vr0
10° |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
lunedì 7 novembre 2016
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdì 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
venerdì 1 gennaio
Cobra Kai - Stagione 3
giovedì 31 dicembre
Sanpa: luci e tenebre di San Patri...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità