Stromboli - Terra di Dio

Acquista su Ibs.it   Dvd Stromboli - Terra di Dio   Blu-Ray Stromboli - Terra di Dio  
Un film di Roberto Rossellini. Con Ingrid Bergman, Mario Vitale, Renzo Cesana Drammatico, Ratings: Kids+16, b/n durata 107 min. - Italia 1950. MYMONETRO Stromboli - Terra di Dio * * * 1/2 - valutazione media: 3,99 su 15 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
onufrio domenica 10 novembre 2019
sotto lo sguardo del vulcano Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Non ottenendo il visto per l'Argentina, Karin, lituana profuga di guerra, decide di accettare la proposta di matrimonio del soldato Antonio; i due andranno a vivere nella terra natia dell'uomo: Stromboli. L'impatto con l'isola per la donna è traumatico, un senso di vuoto e solitudine, l'abbandono totale prevale in lei, spesso in preda allo sconforto e mentalmente troppo aperta per adattarsi alla vita degli isolani. Il parroco le darà forza, e tra incomprensioni e malumori, Karin nel finale si rivolge a Dio, cercando di trovare una fede fino a quel momento mai avuta o forse solo abbandonata, per affrontare la vita e la nascita del figlio. Oltre ad una solida sceneggiatura, Rossellini regala momenti di riprese documentaristiche, come l'eruzione del vulcano o la pesca dei tonni. [+]

[+] lascia un commento a onufrio »
d'accordo?
darkglobe venerdì 21 aprile 2017
la solitudine umana Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Di Stromboli esistono ufficialmente tre versioni: una internazionale (di 106') con i dialoghi misti; una italiana (di 100') e quella rimaneggiata dai produttori della RKO (di 84') per renderla più fruibile al grande pubblico secondo i dettami del linguaggio hollywoodiano.

Karin (Ingrid Bergman in un ruolo inizialmente destinato alla Magnani) interpreta una giovane lituana che, per poter abbandonare un campo di profughi durante la seconda guerra mondiale, sceglie di sposare Antonio (Mario Vitale, ex pescatore salernitano), un soldato che la corteggia; in questo modo ottiene la cittadinanza italiana dopo che le hanno negato il lasciapassare per l'Argentina, seguendo Antonio nella sua terra d'origine, l'isola di Stromboli. [+]

[+] lascia un commento a darkglobe »
d'accordo?
luca scial� giovedì 11 luglio 2013
la dura vita sullo stromboli Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Karin è una clandestina lituana, fuggita al comunismo e al nazismo. Si innamora di un soldato siciliano, Antonio, in un campo confinante, e si sposa con lui più per opportunismo che per vero amore. Si trasferisce con lui a Stromboli, terra d'origine del soldato, ma ben presto le diversità tra il suo modo di pensare e quello limitato dell'isola saranno evidenti, al punto che tenterà una difficile fuga sul vulcano, invocando l'aiuto di quel Dio in cui non ha mai creduto.
Il neorealismo di Rossellini cola come la lava del suo omonimo vulcano sulla ridente Stromboli, servendosi della bravura della Bergman. Qui nei panni perfetti di una straniera alle prese con la mentalità locale di una piccola, modesta e sofferente isola. [+]

[+] lascia un commento a luca scial� »
d'accordo?
tony montana domenica 24 ottobre 2010
un’altra grande prova da parte di rossellini Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%


Una giovane russa rinchiusa in un campo di concentramento italiano conosce un pescatore nell’isola di Stromboli e lo sposa per sottrarsi alla prigionia. Il matrimonio non è felice: la donna si sente spaesata, viene esclusa dagli abitanti dell’isola e all’avvicinarsi della maternità, decide di fuggire. Ma lo Stromboli, improvvisamente, si sveglia…
Ambientato nel ’48 in un’epoca in cui l’Italia lottava per riemergere dopo il disastro della guerra, questo 9° lungometraggio di Roberto Rossellini, certamente non è fra i migliori, ma sicuramente un’altra grande prova di regia che ha reso Rossellini uno dei migliori registi italiani del secolo scorso. [+]

[+] lascia un commento a tony montana »
d'accordo?
ralphscott domenica 8 novembre 2009
ma karin dove andrà? Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

La Bergman,meravigliosa come sempre ,comincia la sua fortunatissima collaborazione artistica con Rossellini. Qui risulta un po' goffa e maschile:non so sino a che punto sia una scelta di copione,o piuttosto imperfezioni che negli anni verranno smussate dal suo pigmalione. Mi piace pensare,e l'epilogo mi incoraggia a farlo,che l'indomabile Karin abbia la forza di tornare indietro. Questo non leverebbe nulla alla sua ribellione,anzi,sarebbe la scelta più difficile. Anche Vulcano,come altri (Europa '51,ad esempio) lavori del regista,incanta per la mistica che accompagna tutta la storia.

[+] lascia un commento a ralphscott »
d'accordo?
il conformista giovedì 12 aprile 2007
prima assurdo, poi ti conquista Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Inzio del film alquanto improbabile, poi ti conquista per la violenza del luogo e delle abitudini degli abitanti di Stromboli. La Bergman sembra spaesata, non capisce bene che direnzione dare al suo personaggio. Sono pochi i registi capaci di dirigere attori non professionisti, una pratica oggi ormai fuori moda, superata.

[+] lascia un commento a il conformista »
d'accordo?
nigel mansell domenica 29 ottobre 2006
bellissima la bergman Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

In un clima quasi da cospirazione, raccolti in pochi coraggiosi ho vista in una saletta della bibblioteca di Gravellona Toce, una copia in inglese con sottotitoli in francese del capolavoro. C'erano pochi vecchi che così non hanno acceso il riscaldamento, pochi pazzi visionari e qualche cocainomane in una Gravellona che paradossolmente è la periferiria di una metropoli che non c'è... Che dire, innanizitutto bellissima la Bergman, con il protagonista maschile di una somiglianza sorprendetente con il campione del mondo Cannavaro. Il film direi che è ancora molto attuale, basterebbe sostituire la colonna sonora fortemente datata e il finale che mi pare troppo moralistico. Ottime le inquadrature e i primi piani della splendida femmina, la documentazione di un mondo che è scomparso, e le scene del vulcano più forte di tutti degli uomini delle loro miserie e delle loro ansie.

[+] cannavaro? (di ralphscott)
[+] lascia un commento a nigel mansell »
d'accordo?
giuseppe lunedì 25 ottobre 2004
chi la manda dio o il diavolo? Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

“Le immagini del cinema di Rossellini rivelano sull’uomo ed i suoi destini quanto forse nessun'altro regista è mai riuscito a dire con così limpida, lucida, cartesiana chiarezza.” Questa citazione si adatta perfettamente anche a Stromboli, terra di Dio, considerato forse un minore, della produzione di Rossellini. La bellissima Ingrid Bergman nei panni di una lituana capitata chissà come a Stromboli ed il contrasto con la sua natura selvaggia, restituiscono un’ isola meno aspra e meno cattiva di come in effetti era 55 anni fa e credo anche adesso. Non sono d’accordo con quelli che dicono che questo film è famoso solo perché ha fatto nascere la love story tra Rossellini e la Bergman, che aveva chiesto al regista di fare un film con lui. [+]

[+] lascia un commento a giuseppe »
d'accordo?
giuseppe lunedì 25 ottobre 2004
chi la manda dio o il diavolo? Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

“Le immagini del cinema di Rossellini rivelano sull’uomo ed i suoi destini quanto forse nessun'altro regista è mai riuscito a dire con così limpida, lucida, cartesiana chiarezza.” Questa citazione si adatta perfettamente anche a Stromboli, terra di Dio, considerato forse un minore, della produzione di Rossellini. La bellissima Ingrid Bergman nei panni di una lituana capitata chissà come a Stromboli ed il contrasto con la sua natura selvaggia, restituiscono un’ isola meno aspra e meno cattiva di come in effetti era 55 anni fa e credo anche adesso. Non sono d’accordo con quelli che dicono che questo film è famoso solo perché ha fatto nascere la love story tra Rossellini e la Bergman, che aveva chiesto al regista di fare un film con lui. [+]

[+] lascia un commento a giuseppe »
d'accordo?
giuseppe lunedì 25 ottobre 2004
chi la manda dio o il diavolo? Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

“Le immagini del cinema di Rossellini rivelano sull’uomo ed i suoi destini quanto forse nessun'altro regista è mai riuscito a dire con così limpida, lucida, cartesiana chiarezza.” Questa citazione si adatta perfettamente anche a Stromboli, terra di Dio, considerato forse un minore, della produzione di Rossellini. La bellissima Ingrid Bergman nei panni di una lituana capitata chissà come a Stromboli ed il contrasto con la sua natura selvaggia, restituiscono un’ isola meno aspra e meno cattiva di come in effetti era 55 anni fa e credo anche adesso. Non sono d’accordo con quelli che dicono che questo film è famoso solo perché ha fatto nascere la love story tra Rossellini e la Bergman, che aveva chiesto al regista di fare un film con lui. [+]

[+] lascia un commento a giuseppe »
d'accordo?
Stromboli - Terra di Dio | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | darkglobe
  2° | tony montana
  3° | luca scial�
Rassegna stampa
Mario Gromo
Gian Luigi Rondi
Nastri d'Argento (2)


Articoli & News
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità