Apocalypto

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Apocalypto   Dvd Apocalypto   Blu-Ray Apocalypto  
Un film di Mel Gibson. Con Rudy Youngblood, Dalia Hernandez, Jonathan Brewer, Morris Birdyellowhead, Carlos Emilio Baez.
continua»
Azione, durata 139 min. - USA 2006. - Eagle Pictures uscita venerdì 5 gennaio 2007. - VM 14 - MYMONETRO Apocalypto * * * - - valutazione media: 3,32 su 338 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Gibson e l'orrore di un cartone animato

di Natalia Aspesi La Repubblica

"Gli strapperò la pelle e lo obbligherò a guardarmi mentre la indosso". A questo punto, dopo 100 minuti di continue efferatezze senza un minuto di pausa, avendone davanti, in crescendo, altri 38 e dando piena fiducia alla ferocia ingegnosa del regista — produttore-coscenegglatore Mel Gibson, ho abbandonato Apocalypto ai suoi estasiati o orrificati spettatori, con la scusa di un caffè. Male, perché il promesso scuoiamento umano non avviene e, tra frecce avvelenate, asce di pietra, fracasso di ossa rotte, trappole per tapiro che imprigionano il nemico, un buon giaguaro che si mangia la faccia di un cattivone, e, massimo errore di gusto soprattutto da parte di una persona tacciata di antisemitismo, una corsa in un campo sterminato di cadaveri che richiamano l'Olocausto, si arriva a un'apparente happy-end. Ma il destino e la storia non perdonano: sul mare, all'orizzonte, appaiono velieri o caravelle vistosamente spagnoli, e si sa come andò poi a finire, a partire dal 1523: l'intera antica civiltà Maya, dopo quella Atzeca, furono cancellate. Quindi anche i buoni e i cattivi di Apocalypto, se non già decimati dal film, sono destinati a scomparire. E chissà che Gibson, essendo nota l'efferatezza degli spagnoli, non ci faccia un pensierino.
C'è una piccola serena comunità del tipo che si ritrova in tante commediole americane: gli uomini vanno a caccia, si fanno gli scherzi, pregano, fanno l'amore, hanno problemi di erezione, si difendono della suocera impicciona; però ci troviamo in una impenetrabile foresta dello Yucatan e tutti sono nudi, con sfilacciati perizomi, ossa nel naso e tatuaggi ovunque. Sono i Maya buoni, in un tempo imprecisato della loro scomparsa avventura terrena: arrivano i Maya cattivi (o forse i Toltechi, ma i tempi non coincidono, non è l'accuratezza storica che si pretende dal terrorizzante Gibson): comandati dal feroce Lupo Zero (Raoul Trujillo), sempre nudi ma con più ossa nel naso e alle orecchie, incendiano,. ghignano, devastano, ammazzano, rapiscono, anche l'unico bello del film, Zampa di Giaguaro (Rudy Youngblood) che è riuscito a nascondere in un pozzo la sua amata famigliola.
Fatti schiavi e naturalmente torturati per tutto lo scomodo viaggio, (se no che film di Gibson è) i Maya buoni arrivano in una città polverosissima e simile a un gran bordello, folla pazza e sanguinaria, sacerdoti piumati e dementi, cortigiane ingioiellate e feroci,una foresta di teste mozzate in cima alle aste. Ed è a questo punto che si capisce perché tra i tanti massacri della storia dell'umanità, Gibson – abbia deciso di spendere 50 milioni di dollari per imbastire un film in una fantasiosa epoca Maya: quei terribili guerrieri, già forse pensando al loro futuro regista, oltre al culto del serpente piumato cominciarono a praticare sacrifici umani per ingraziarsi le divinità! E lui, che ritiene suo dovere artistico mostrare i massimi tormenti corporali come simpatica forma d'intrattenimento, deve essersi leccato i baffi: ecco quindi i poveri Maya buoni trascinati in cima alla tipica piramide a gradoni, dove un sacerdote ciccione gridando sue preci estrae ad ognuno dei prigionieri il cuore ancora palpitante, poi recide loro la testa e la fa rotolare giù sulla entusiasta folla gibsoniana.
Prima di ogni esecuzione accompagnata da risate dei carnefici, il regista regala minuti di suspense con in primo piano il volto terrorizzato del sacrificando in cui lo spettatore può identificarsi, se ci tiene. Furbo come il demonio, il regista prosegue la sua saga splatter iniziata con le flagellazioni interminabili di La passione di Cristo, giudicato antisemita e grande successo teocon: maestro ineguagliabile di sadismo, con Apocalypto trasforma ancora una volta l'umiliazione e la sofferenza fisica in spettacolo, dirigendo un film d'azione perfettamente congegnato, un dramma di odio, vendetta e salvezza con il ritmo di un western: esagerando nel suo prendersi sul serio, il regista ha scelto solo non attori di origine amerinda è ha preteso dialoghi in lingua Maya Yucateco (in La passione di Cristo erano in aramaico e latino): si vede qui parlati casualmente, perché i veri Maya, qualche milione, che ancora vivono nello Yucatan e a cui è stato fatto vedere il film, per capire hanno dovuto leggere i sottotitoli in spagnolo.
Furibondi gli studiosi per aver ridotto un popolo dalla grande cultura a una folla di selvaggi brutali. Apocalypto a differenza di Shortbus non è vietato a nessuno, con la solita idea che una copula rovina il giovane mentre gli impalamenti e gli sgozzamenti gli fanno bene. Però forse la distrazione dei responsabili dei divieti non è così sbagliata: uscita prima della fine del film per eccesso di sevizie, dieci minuti dopo mi pareva di aver visto uno del tanti episodi di Gatto Silvestro: anche il cuore strappato, con tutte le sue diramazioni, non era più che una immagine di cartone, incapace di far battere all'impazzata il mio.
Da La Repubblica, 4 gennaio 2007


di Natalia Aspesi, 4 gennaio 2007

Sei d'accordo con la recensione di Natalia Aspesi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
10%
No
90%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Richiedi la data del prossimo passaggio in tv del film Apocalypto.
(Riceverai le informazioni pochi giorni prima del passaggio in tv. Il servizio è gratuito)

inserisci qui la tua email
Apocalypto | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Pino Farinotti
Pubblico (per gradimento)
  1° | pasagarde
  2° | carlito
  3° | dany
  4° | emanuele
  5° | weach
  6° | maema
  7° | pikkolo
  8° | franco manontroppo
  9° | martina bada
10° | goldy
11° | frederaic
12° | joe80
13° | tozudo
14° | franco manontroppo
15° | serena
16° | miky
17° | tony montana
18° | piernelweb
19° | farid
20° | kronos
21° | matt
22° | erixon
23° | jacopo b98
24° | giux scorpio
25° | dingalinga
26° | lorenzo
27° | olivia
28° | pulce canterina
29° | fede
30° | gianni lucini
31° | reiver
32° | riccardo
33° | massimo
34° | blogger
35° | silvia
36° | aristoteles
37° | umberto
38° | doctor love
39° | cape
40° | redmond barry
41° | gadd
42° | dawi
43° | mattia malzanni
44° | guido20
45° | natan
46° | athos
47° | brigante 81
48° | facc8
49° | marco 85
50° | pulce canterina
51° | dj
52° | tytti
53° | mario scafidi
54° | pedrop61
55° | eleonora panzeri
56° | francesco
57° | conte di bismantova
58° | omegaman
59° | andre da persiceto
60° | aporeticodogmatico
61° | emlux
62° | fvassu
63° | queen of hearts
64° | labib78
65° | elisea85
66° | francio
67° | odissea 2001
68° | carlo il cinematografico
69° | cineofilo92
70° | daniele
71° | onofrio marrali
72° | sergio carrus
73° | madda
74° | francesco
75° | anti-sadico anti-violenza
Premio Oscar (7)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità