La famiglia Savage

Acquista su Ibs.it   Dvd La famiglia Savage   Blu-Ray La famiglia Savage  
Un film di Tamara Jenkins. Con Laura Linney, Philip Seymour Hoffman, Philip Bosco, Peter Friedman, Gbenga Akinnagbe.
continua»
Titolo originale The Savages. Commedia, durata 113 min. - USA 2007. - 20th Century Fox uscita venerdì 25 gennaio 2008. MYMONETRO La famiglia Savage * * * 1/2 - valutazione media: 3,58 su 46 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,58/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Un professore universitario di drammaturgia che vive a Buffalo si ritrova a fare i conti col passato quando l'improvvisa malattia del padre lo riavvicina alla sorella.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Grazie a tre attori eccezionali e dialoghi efficaci un tragico, comico, romantico, piccolo grandissimo film da non perdere
Andrea Chirichelli     * * * * -

John e Wendy sono un fratello e una sorella che vivono lontani e si sentono raramente, alle prese con gli stessi problemi: entrambi insoddisfatti della propria vita sentimentale e professionale si trovano all'improvviso a doversi prendere cura dell'anziano padre, non particolarmente amato, sprofondato negli abissi della demenza senile e cacciato dalla casa in cui si trovava dopo la morte della sua compagna. Passando da una casa di cura all'altra, i due impareranno a conoscersi e a conoscere meglio il proprio genitore...
Trattare il tema della vecchiaia, della famiglia e della morte senza scadere nel melodramma è cosa ardua: ci riesce brillantemente Tamara Jenkins che, prodotta da Alexander Payne (che aveva già trattato il tema nel riuscito A proposito di Schmidt, anni fa), firma uno dei film più interessanti, coinvolgenti e sinceri degli ultimi anni. La parabola dei due loser (lei continua per forza d'inerzia una storia di sesso con un uomo di mezza età coniugato, lui è un professore frustrato e abbandonato dalla partner che non vuole sposare), è raccontata senza concessioni alla retorica e il loro rapporto con il padre morente è quanto più realistico, crudo ed essenziale visto da parecchio tempo a questa parte. Efficace sulla carta, La Famiglia Savage diventa memorabile, una volta messo in scena, grazie all'interpretazione "definitiva" di tre attori eccezionali: se Philip Seymour Hoffman e Laura Linney, tra i migliori della propria generazione, sono ormai da anni sulla cresta dell'onda e riconosciuti anche dal grande pubblico, un nota particolarmente felice viene da Philip Bosco, anziano caratterista di straordinario talento ma poco noto da noi, che cesella finemente, con una vena grottesca e ironica, un uomo cui restano pochi giorni da vivere, scorbutico e ben lontano dallo stereotipo di "nonnino gentile e affabile" cui il cinema americano ci ha abituato fin troppo spesso.
Efficace nei dialoghi, incredibilmente ben musicato dall'ottimo Stephen Trask e graziato da uno dei finali più coerentemente ottimistici degli ultimi anni, La Famiglia Savage è un tragico, comico, romantico, piccolo, grandissimo film da non perdere.

Premi e nomination La famiglia Savage MYmovies
La famiglia Savage recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi La famiglia Savage
Primo Weekend Italia: € 42.000
Incasso Totale* Italia: € 266.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 23 marzo 2008
Incasso Totale* Usa: $ 6.494.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 23 marzo 2008
Sei d'accordo con la recensione di Andrea Chirichelli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
72%
No
28%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination La famiglia Savage

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
Golden Globes
0
1
* * * * -

Tra fratello e sorella non mettere il dito

sabato 1 marzo 2008 di olga di comite

LA FAMIGLIA SAVAGE di Tamara Jenkins con Laura Linney, Philip Seymour Hoffman, Philip Bosco. Una famiglia media dai normali fallimenti, salvo forse il fatto che i suoi membri sono un tantino più avvertiti, perché si tratta di piccoli intellettuali o aspiranti tali. Un padre non amato che è stato distratto, dispotico e narciso (attore di varietà); una figlia che sogna di diventare drammaturga, ma che a circa quaranta anni non ha avuto la grande occasione. In più coltiva stancamente un rapporto continua »

* * * - -

Qui non siamo in america

lunedì 18 febbraio 2008 di l'impiegata

Nessun film più di questo si presta a dimostrare come la percezione dello spettatore sia enormemente influenzata dalla critica letta prima. Sinceramente: se non l'avessero scritto i critici, chi di noi (italiani, in primo luogo) si sarebbe sognato di definire "fallito, frustrato, nevrotico" il personaggio del fratello??? Insegna all'università (sputaci sopra: qui da noi si ammazzerebbe per una cattedra); scrive di ciò che l'appasiona, sperando nel successo ma senza mentire sui risultati; è cauto continua »

* * * - -

La tazzina dove la metto? dov'era prima!

venerdì 15 febbraio 2008 di Bob

Il Cinema Indipendente Americano vive oggi un buon momento. Ne e’ un esempio “La famiglia Savage”, scritto e diretto da Tamara Jenkins, che dopo l'ottima accoglienza ricevuta all’ultimo Festival di Torino e' da qualche giorno sugli schermi di (quasi) tutta Italia. Si tratta di un piccolo film, delicato, vero. Racconta, con i giusti toni sommessi, la storia agrodolce di due fratelli che si ritrovono a dover gestire l’improvvisa demenza senile dell’anziano (poco amato) padre. Fatto che li portera' continua »

* * * - -

La normalità dell'ironico squallore d'america

giovedì 20 marzo 2008 di Darjus

Si respira un'aria dimessa nella famiglia Savage, nucleo frammentato e assai ridotto, insieme di solitudini e d'insoddisfazioni, di sogni, speranze infrante e rimpianti, famiglia normale, per quanto non così comune nella composizione, con le sue tristezze e le sue mediocrità. Le vicende dei due fratelli, e del loro bizzarro padre, narrate con la giusta levità e sincerità dalla Jenkins, ci accompagnano per un'ora e mezza di avvilente quotidianità, senza accentuati melodrammi per disorientarci, né continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La famiglia Savage adesso. »
Shop

DVD | La famiglia Savage

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 22 luglio 2009

Cover Dvd La famiglia Savage A partire da mercoledì 22 luglio 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La famiglia Savage di Tamara Jenkins con Laura Linney, Philip Seymour Hoffman, Philip Bosco, Peter Friedman. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment. Su internet La famiglia Savage è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film La famiglia Savage

APPROFONDIMENTI | Vita, solitudine e morte di una famiglia per bene.

E la malattia del cinema

mercoledì 23 gennaio 2008 - Pierpaolo Simone

La famiglia Savage e la malattia del cinema Si intitola La famiglia Savage: è la nuova pellicola della promettente Tamara Jenkins e ha aperto lo scorso Festival di Torino sotto la direzione di Nanni Moretti. Una saga famigliare, un improvviso e repentino cambiamento di abitudini quotidiane e sedimentate per lasciar spazio all'imprevisto, alla malattia, alla speranza. Wendy (Laura Linney) e Jon (Philip Seymour Hoffman) sono fratelli, autosufficienti e proiettati sulle loro vite, si ritrovano da un giorno all'altro a prendersi cura di un padre – troppo presto dimenticato – colpito da una forma piuttosto grave di demenza senile.

Conflitto fraterno

di Lietta Tornabuoni L'Espresso

La compassione ha sostituito l'indignazione: si moltiplicano i film su anziani genitori con il Parkinson o l'Alzheimer, sui bambini inabili, su malati di nervi, su creature afflitte dai guai peggiori. Il grido "Vergogna!" al quale registi e spettatori erano abituati fin dai Settanta diventa il gemito "Poveretti"; non è un vantaggio, se i film pietosi non risultano belli e profondi sono lamentosi, tediosi. "La famiglia Savage" di Tamara Jenkins è bello, e perdipiù analizza quel legame misterioso, impasto d'amore e di rivalità ostile, che è spesso la fraternità. »

Vecchio padre demente offresi…

di Roberta Ronconi Liberazione

La demenza senile è stato uno dei temi caldi di questo ultimo Sundance Festival. Gli osservatori più maligni del cinema americano lasciano intendere che probabilmente è la preoccupazione principale di cineasti e sceneggiatori di Hollywood. Malignità che non dovrebbe però sfiorare Tamara Jenkins, regista della Famiglia Savage , autrice poco più che quarantenne, già apprezzata al cinema per il precedente L'altra faccia di Beverly Hills . Fatto sta che al capostipite dei suoi Savage succede proprio questo: perde la testa, il controllo del proprio corpo e, morta la compagna della sua vita, si ritrova in balia dei figli che di lui non sanno cosa fare. »

Lacrime e humour al capezzale di papà

di Alessandra Levantesi La Stampa

Sorella e fratello, due adulti immaturi che si proteggono dalla vita rifugiandosi all'ombra dell'arte. Lei, Laura Linney, abita a New York, trascina una rassegnata relazione con un uomo sposato e ha frustrate aspirazioni di drammaturga. Lui, Philip Seymour Hoffman, insegna teatro a Buffalo, tenta da anni di ultimare una biografia su Brecht e non si decide a impalmare la ragazza polacca a rischio di rimpatrio con cui convive da tempo. Un giorno una telefonata da Sun City, Arizona, viene a sconvolgere la dimessa routine dei due: si tratta di prendere in carico l'anziano padre Philip Bosco, un tipo egoista e irascibile che con la sua trascuratezza ha contribuito a nevrotizzare i figli. »

Il tenero imbarazzo di due intellettuali per l'inesorabile declino del genitore

di Adriano De Carlo Il Giornale

I quarantenni Wendy (Laura Linney) e Jon (Philip Seymour Hoffman) devono misurare la loro esistenza con quella del padre, afflitto da demenza senile. Tra case di cura e ospedali trascinano il genitore nella loro incertezza. Sono degli intellettuali, inermi di fronte a ciò che la vita ha escluso dal loro itinerario virtuale. Ora devono affrontare un problema reale e risolverlo nel conflitto tra egoismo e amore filiale. I due mirabili interpreti cesellano gli imbarazzi, l'ansia e la dolcezza che li unisce, mostrando con pietosa ritrosia il malessere di ogni figlio di fronte al declino del padre, più consapevole di loro di quanto sta accadendo. »

La famiglia Savage | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
Golden Globes (1)


Articoli & News
Approfondimenti
e la malattia del cinema
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 25 gennaio 2008
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità