Tu la conosci Claudia?

Film 2004 | Commedia

Regia di Aldo Baglio, Giacomo Poretti, Giovanni Storti, Massimo Venier. Un film con Aldo Baglio, Giacomo Poretti, Giovanni Storti, Paola Cortellesi, Max Pisu. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2004, Uscita cinema mercoledì 15 dicembre 2004 - MYmonetro 2,91 su 49 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Tu la conosci Claudia?
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Prendete un Giovanni sedentario, un Aldo taxista e un Giacomo single, aggiungeteci Paola Cortellesi e avrete una bella commedia. Ritorno alla grande del trio milanese con una Cortellesi davvero brava. In Italia al Box Office Tu la conosci Claudia? ha incassato nelle prime 8 settimane di programmazione 16,9 milioni di euro e 3,1 milioni di euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
2,91/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,62
CONSIGLIATO SÌ
Ritorno alla grande del trio milanese con una Cortellesi davvero brava..
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Giovanni, un uomo abitudinario la cui massima aspirazione è vedere "Passaparola" sul divano, magari con accanto la moglie Claudia.
Aldo, un tassista innamorato, innamoratissimo di Claudia.
Giacomo, un uomo solo, separato dalla moglie, rimasto un po' troppo adolescente. Un giorno conosce Claudia e la sua vita cambia.
E' la stessa Claudia a raccontarci di loro a partire da un prologo che non va perso per nessun motivo.
Il luogo? Milano. E poi un viaggio, di quelli a cui il trio ci ha abituato e che, senza intellettualismi, diventa un'occasione di trasformazione e, forse, di crescita. Finalmente solo a firmare Massimo Venier ci regala un film in cui si ride e sorride ma sempre con un retrogusto un po' amarognolo. Paola Cortellesi è la donna giusta, con le sue incertezze ma anche con le sue esigenze affettive. I tre uomini che le stanno di fronte hanno conservato il bambino dentro di sé ma lo hanno fatto crescere troppo. Fino a trovarselo presente/assente in carne ed ossa (frase criptica che solo chi vede il film può comprendere, ndr). Il cinema del trio milanese e, finalmente possiamo affermarlo a pieno titolo, di Venier, non è generazionale. I sentimenti che ci propongono sono quelli che ognuno di noi ha provato o prova, non importa a quale età. La commedia è tale quando sa offrirci con il sorriso almeno un pizzico di vita vera. Questa lo è.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Un discreto risultato.
Recensione di Andrea Chirichelli
martedì 14 dicembre 2004

Il film natalizio col terzetto comico sta diventando, negli anni, un appuntamento fisso nel panorama cinematografico italiano, al pari dei raid al botteghino della coppia Boldi-Desica (uniche pellicole per le quali non si fa nemmeno l'anteprima stampa... e non è difficile capire perché). Le opere precedenti si erano caratterizzate per un continuo miglioramento di trama, gag e contenuti, almeno fino al pessimo La leggenda di Al, John e Jack, nadir del gruppo, nel quale la noia regnava assoluta e suprema. Imparata la lezione, ed accorciato il passo, che stavolta non è più lungo della gamba, Aldo,Giovanni e Giacomo, assieme al fido (ed inconsistente) Massimo Venier, tornano sui sentieri a loro più congeniali, quelli caratterizzati da pellicole che raccontano storie di personaggi semplici, leggermente malinconiche, con gag assortite. Nonostante Tu la conosci Claudia? Rappresenti un netto passo avanti rispetto al film precedente, spiace dire che il risultato finale è appena discreto e ben lontano dai fasti di Chiedimi se sono felice, a tutt'oggi il migliore film del gruppo. Lo spunto di partenza è ben poco innovativo, al posto della Massironi c'è la Cortellesi, decisamente carina e simpatica ma che al cinema sembra sempre fuori posto, e viene riproposto il solito gioco di equivoci, malintesi e schermaglie umoristico-sentimentali che avevano caratterizzato le produzioni del recente passato. A fronte di un impianto più raffinato del solito, la domanda da porsi, è sempre la solita: il film è divertente? Ed in questo caso la risposta non può essere del tutto affermativa. I difetti del film sono quasi sempre imputabili alla eccessiva presenza del trio in scena, che risulta deleteria per l'inserimento degli altri personaggi (in particolare Sara "allegria" Ceccarelli e Marco Messeri sono vere e proprie macchiette e, nel caso di Messeri, sorge anche il sospetto che il trio si sia voluto fare beffe delle scuola comica toscana) e alle eccessive pause che la sceneggiatura si prende prima di far arrivare a destinazione attori e spettatori. La gag sono sì numerose ma la loro qualità è totalmente discontinua passando senza soluzione di continuità dal geniale allo stupido, anche se, dobbiamo ammetterlo, alcuni momenti sono davvero irresistibili. L'impressione che sorge spontanea alla fine della visione è che il gruppo si sia stancato di proporre una comicità fine a sé stessa e che sia alla ricerca di nuovi modi per comunicare qualcosa al pubblico. Col film precedente si era sbagliato tutto il possibile, qui c'è stata una netta correzione e miglioramento, ma il risultato è ancora ampiamente perfettibile. Appare comunque chiaro che , negli anni sia insorta una certa aridità creativa, che costringe autori e cast a mettere "pezze a colori" per colmare gli evidenti buchi di soggetto e sceneggiatura (cosa evidente nel film in questione che, pur durando solo 100 minuti potrebbe essere tranquillamente sforbiciato ed accorciato di una mezz'oretta). In ogni caso, visto che l'alternativa italiana è quella che è, auguriamo a Tu la conosci Claudia?, fortuna e prosperità, eppoi diciamolo, vedere un interista sfegatato gioire per i gol dello Zar Sheva, è sempre un piacere. Bipartisan....

Sei d'accordo con Andrea Chirichelli?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 25 ottobre 2011
Chamber 237

SORPRENDENTE! E chi se lo aspettava??? I film precedenti erano belli, divertenti, a tratti geniali. Ma in Claudia tutto funziona: storia, attori, regia (Venier!!!), battute e anche la vena drammatica. Il trio, che prima come gruppo era perfetto ma come singoli attori non il massimo, è in crescita su un piano recitativo, tanto che riescono a stare separati sullo schermo senza gaffe.

venerdì 11 gennaio 2013
Stako

Non siamo davanti ad una pellicola di caratura internazionale, ne tantomeno ad un capolavoro, siamo davanti ad una pellicola comica molto semplice e divertente. L'idea è quella di divertire lo spettatore attraverso le storie bizzarre e gli intrecci nati tra tre semplici uomini, ognuno in crisi, legati dall'amore per la stessa ragazza.

domenica 16 dicembre 2012
rubendiamond

La recensionsione degna del prodotto, senza i soliti sofismi dei cinefili. Non per smontare altri film, ama onestamente finalmente il portale offre recensioni xhe davcaro ripspecchiano -e rispettano- anche il gusto di chi non ama il cinema impegnato, o non lo capisce. Sarebbe carino che accanto ad ogni film recensito fossero aggiunte notr note come "per intenditori", o "per chi vuole [...] Vai alla recensione »

sabato 20 aprile 2013
gatsby97

ottima commedia che afferma il grande trio teatrale.... le risate non mncano e poi la trama è lineare e semplice, ottima per passare una serata con gli amici!

giovedì 6 dicembre 2012
Renato C.

E' uno dei film di Aldo, Giovanni e Giacomo che possiamo classificare per così dire "Seri" , ma nello stesso tempo è spassoso! Le parti che più mi sono rimaste impresse sono quelle in cui Aldo vede Giovanni, che lui crede erroneamente il marito della "sua" Claudia, apparire in tutti gli angoli e su tutti i volti; il breve sogno di portarsi in macchina allietando con il canto lui ed i suoi amici, la [...] Vai alla recensione »

Frasi
Lunedì no, perché sennò gli sballi tutta la settimana, giusto?
Bèh, in effetti lunedì…
Martedì, mercoledì no, perché c’è la Champions League. Giovedì…giovedì perché no? Non me lo ricordo.
Oh, nemmeno io. Comunque, no!
Venerdì no perché lo fanno tutti, sembra un obbligo. Sabato!
Eh, ogni tanto, al sabato…oddio, dipende da che anticipo c’è, eh!
Scusa Claudia, ma stiamo parlando della stessa cosa?
Ah, non lo so, tu di cosa stai parlando?
Sesso coniugale?
Sì!!
Dialogo tra Claudia (Paola Cortellesi) - Luciana (Silvana Fallisi)
dal film Tu la conosci Claudia?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lorenzo Soria
La Stampa

Tu la conosci Claudia?. Aldo Giovanni e Giacomo hanno intitolato così il nuovo film che uscirà a Natale e stanno girando in questi giorni a Milano. Le riprese andranno avanti sino al 10 agosto con qualche giorno di trasferta in Toscana. Anche questa volta oltre ai tre protagonisti la pellicola vede la firma autorale del fido Massimo Venier al quale è stata affidata la regia.

Enzo Gentile
Il Mattino

Milano. La loro arma segreta, anche rispetto a tutti i colleghi e alla concorrenza comica in generale, è che - solo a guardarli - Aldo, Giovanni e Giacomo fanno ridere. Sono un cartone animato, e anche se non dicono sostanzialmente nulla, come nella conferenza stampa fissata per annunciare il nuovo film di Natale, «Tu la conosci Claudia?», l’effetto simpatia è irresistibile.

Fulvia Caprara
La Stampa

Aldo, Giovanni e Giacomo non amano le conferenze stampa. Paola Cortellesi, protagonista del loro ultimo film «Tu la conosci Claudia», in arrivo domani (in 550 copie con il marchio Medusa) sui nostri schermi, nutre più o meno gli stessi sentimenti. Ma cerca, per quanto le è possibile, di fare buon viso a cattivo gioco. Il risultato è una specie di conversazione tra sordi: da una parte i giornalisti, [...] Vai alla recensione »

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

Tre uomini e una donna. Anzi, tre ragazzi immaturi e un nome di donna, Claudia, all’anagrafe Paola Cortellesi. Ma la sua Claudia potrebbe avere identità e sembianze diverse ed è a volte una presenza, altre una assenza. Così si potrebbe sintetizzare il nuovo film, Tu la conosci Claudia? diretto da Massimo Venier, interpretato dal palermitano milanesissimo d’adozione Aldo (Baglio), da Giacomo (Poretti) [...] Vai alla recensione »

Maurizio Porro
Il Corriere della Sera

Bisogna essere grati al trio Aldo Giovanni e Giacomo perché con la propria originalità una e trina, milanese & siciliana, classica e moderna, ha svecchiato la commedia italiana, dandole un optional di grazia e malinconia, evitando volgarità. Perfino mimando, come in questo divertente quinto film diretto dal fido e bravo Massimo Venier, la risposta al quarto: chiedimi se sono felice.

Silvana Silvestri
Il Manifesto

Con rapido scatto, Aldo, Giovanni e Giacomo sono arrivati in testa alla classifica degli incassi di Natale al primo giorno di programmazione. Tu la conosci Claudia? accarezza il tema dei sentimenti e azzanna l'italian way of life. Sembrerebbe impossibile ormai per un comico dire qualcosa di nuovo sulla degradante atmosfera in cui viviamo, si continuano a lanciare frecce (inoffensive) a migliaia in [...] Vai alla recensione »

Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

Irresistibilmente complementari, i tre si rivelano maestri del sottotono e dell’allusione Aldo, Giovanni e Giacomo, con la complice regìa di Massimo Venier, sono arrivati all’opera 5. Il titolo Tu la conosci Claudia? non rappresenta una domanda retorica, ma la riproposta di un tormentoso problema esistenziale. In realtà chi può veramente dire di conoscere qualcuno? E l’enigma diventa ancora più insolubile [...] Vai alla recensione »

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

Aldo Giovanni e Giacomo: con la Cortellesi una commedia tinta di giallo. Tre uomini e una donna. Anzi, tre ragazzi immaturi e un nome di donna, Claudia, all'anagrafe Paola Cortellesi. Ma la sua Claudia potrebbe avere identità e sembianze diverse ed è a volte una presenza, altre una assenza. Così si potrebbe sintetizzare il nuovo film, Tu la conosci Claudia? diretto da Massimo Venier, interpretato [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Sex-comedy all'italiana, basata su equivoci e scambi di persona, tradimenti coniugali veri o presunti, gelosie multiple. La traccia narrativa è semplice, poco più che un canovaccio per cucire i talenti di Aldo, Giovanni e Giacomo: in fondo, tra i pochi comici di tutti i tempi a poter dare ai personaggi i loro nomi autentici. La prima parte, che distribuisce ruoli e situazioni, è ambientata a Milano; [...] Vai alla recensione »

Leonardo Jattarelli
Il Messaggero

È vero. L’anno scorso avevano battuto gli “imbattibili” Harry Potter e Il signore degli anelli , portandosi a casa oltre duecentoventi milioni di euro. È altrettanto vero, però, che avevano abbandonato per la prima volta la loro donna, la musa ispiratrice Marina Massironi e si erano imbarcati in un’avventura che Giovanni Storti, uno del trio, definisce oggi «una sorta di sfizio anche se per noi una [...] Vai alla recensione »

Roberta Bottari
Il Messaggero

Le notizie fondamentali sono due: Danny De Vito ha scoperto di avere un nonno barese e il Ridge di Beautiful non è una statua, né uno stato dell’anima, ma una persona viva. Cosa hanno in comune questi due attori? Sono entrambi nel nuovo film prodotto da Aurelio De Laurentiis e diretto da Neri Parenti, Christmas in Love , nei cinema da domani. E basta leggere i nomi del cast per cominciare a ridere: [...] Vai alla recensione »

Leonardo Jattarelli
Il Messaggero

Il mistero dell’amore è un numero perfetto. Prima c’è stata la gamba, adesso ci sono la donna e l’universo femminile studiato nelle pieghe ironiche e pratiche della vita quotidiana. Il numero è il tre. Tre uomini e una Gamba qualche risata fa, Tre uomini e una donna oggi, con la brava Paola Cortellesi perno attorno al quale ruota Tu la conosci Claudia? diretto da Massimo Venier, l’ultima creatura del [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Tutti e tre amano la stessa donna? Ed è poi così vero che non c’è redenzione per l’abulico, pantafolaio Giovanni che è riuscito a far addormentare anche il ménage con la moglie Claudia? E Aldo il passionale, è un rubacuori davvero senza scrupoli? Infine Giacomo, eterno Peter Pan, siamo sicuri che non diventerà mai adulto? I tanti punti di domanda, sottinsiemi dell’interrogativo del titolo, Tu la conosci [...] Vai alla recensione »

Antonio Dipollina
Il Venerdì di Repubblica

Siccome le note ufficiali dicono: «L’amore è un mistero. Ci vorranno Aldo, Giovanni e Giacomo per spiegarcelo?», si arriva all’appuntamento con trepidazione e la prima domanda la si rivolge già in ascensore: «Ma davvero avete spiegato l’amore?». La risposta di Aldo, Giovanni e Giacomo è irriferibile, o almeno non si può scrivere. Il senso è «no». Però c’è comunque un’aria buona intorno a Tu la conosci [...] Vai alla recensione »

Aldo Fittante
Film TV

Aldo Giovanni e Giacomo ricominciano da cinque. Tante sono le fatiche realizzate per il cinema e l’ultima si intitola Tu la conosci Claudia.?, dove Claudia sta per Paola Cortellesi, già con loro in un cameo irresistibile in Chiedimi se sono felice (all’inizio, con Aldo devastato da una sua gomitata e in preda al panico per la perdita delle sue... piastrine) e ora più brava, matura e famosa di allora [...] Vai alla recensione »

Marina Cappa
Vanity Fair

Sheva... Sheva... grande... goooool... campioni d’Italia!». Stooop! La cinepresa si ferma. L’attore scuote la testa, sbuffa. E comincia la sua recita personale, a uso della troupe: «Altro che campioni, maledetti sono, tifare per quell’ucraino, guarda un po’ che cosa mi tocca fare», e improvvisa una gag con finti sputi sulla sciarpa rossonera. Nella vita interista da sempre, come i suoi due soci del [...] Vai alla recensione »

Maurizio Porro
Il Corriere della Sera

Siamo nel caldo di giugno, ma il cinema pensa già a Natale. A quel giovedì 16 dicembre - evitare, non si sa mai, il venerdì 17 - quando, dopo due anni di assenza, arriverà il quinto e nuovo film con Aldo, Giovanni e Giacomo: Tu la conosci Claudia? Se la vedrà con Shrek 2 e con le Vacanze a Gstaad di Boldi e De Sica, Sconsolata, Ron Moss e Danny De Vito.

Alberto Castellano
Il Mattino

C'erano una volta Aldo, Giovanni e Giacomo, poetici folletti di una tv che non deve giocoforza scegliere nell'assortimento trash degli opposti schieramenti... E ci sono ancora, dopo tre film natalizi miliardari e un mezzo flop in trasferta americana («La leggenda di Al, John e Jack»). Con «Tu la conosci Claudia?», in effetti, i tre cesellatori dell'espressione e del gesto ripropongono quel chiaroscurato [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Con l'usuale cadenza biennale arriva il film di Natale di Aldo, Giovanni e Giacomo, «Tu la conosci Claudia?». Una commedia assai graziosa, adatta per grandi e piccini, che nonostante una programmazione festiva affollata di titoli di richiamo dovrebbe conquistare i favori del pubblico. Tra l'altro Paola Cortellesi, ovvero Claudia, sembra fatta apposta per essere la donna di cuori dell'affiatatissimo [...] Vai alla recensione »

Mauro Gervasini
Film TV

Claudia è sposa insoddisfatta di Giovanni che la crede amante di Giacomo. Aldo pensa a sua volta di amarla, anche se pare un po’ confuso. Due righe due per la tramina del nuovo film dei trio comico, ancora più “essenziale” degli altri. Trenta minuti trenta per entrare nella storia (l’incontro dei tre) con una colonna sonora che martelia inesorabile.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati