Sotto accusa

Film 1988 | Drammatico V.M. 18 110 min.

Titolo originaleThe Accused
Anno1988
GenereDrammatico
ProduzioneUSA, Canada
Durata110 minuti
Regia diJonathan Kaplan
AttoriJodie Foster, Kelly McGillis, Carmen Argenziano, Leo Rossi, Steve Antin, Tom O'Brien Terry David Mulligan, Allan Lysell, Woody Brown, Bernie Coulson, Ann Hearn, Peter Van Norden, Kevin McNulty.
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 18
MYmonetro 3,82 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Jonathan Kaplan. Un film con Jodie Foster, Kelly McGillis, Carmen Argenziano, Leo Rossi, Steve Antin, Tom O'Brien. Cast completo Titolo originale: The Accused. Genere Drammatico - USA, Canada, 1988, durata 110 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 18 - MYmonetro 3,82 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Sotto accusa
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Ispirato a un fatto autentico avvenuto in un bar di New Bedgord, Massachusetts, nel 1983. Una ragazza è violentata da tre uomini in un bar. L'ufficio ... Ha vinto un premio ai Premi Oscar, ha vinto un premio ai David di Donatello, ha vinto un premio ai Golden Globes.

Consigliato assolutamente sì!
3,82/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,82
CONSIGLIATO SÌ
Legal thriller su uno stupro di gruppo che lascia un segno nella coscienza dello spettatore.
Recensione di Edoardo Becattini
Recensione di Edoardo Becattini

Nella contea di Birchfield, Washington, una notte una ragazza fugge via da un pub della periferia. Il suo nome è Sarah Tobias, riporta segni di violenza sul corpo e dichiara di aver subito uno stupro di gruppo nella sala giochi del locale. A occuparsi del caso è l'avvocatessa Kathryn Murphy, che, se non incontra difficoltà a far riconoscere a Sarah i violentatori, due abituali frequentatori del pub e un giovane studente dell'Università di Washington, trova più problemi nel reperire sicure testimonianze della serata. La linea degli avvocati della difesa sostiene che Sarah sia una sbandata e che quella sera fosse ubriaca e avesse intenzionalmente provocato e incitato il rapporto sessuale di gruppo e Kathryn teme che una sua deposizione in tribunale possa aggravarne la posizione, quindi opta per un patteggiamento. Ma quando emergono nuovi particolari sulla serata e la presenza di un possibile testimone chiave, decide di estendere il capo d'imputazione anche agli incitatori dello stupro e di andare fino in fondo.
Passata con disinvoltura durante la prima adolescenza dalle fanciulle perbene della famiglia Disney alla baby prostituta Iris di Taxi Driver, Jodie Foster, poco più che ventenne, incontra il ruolo arduo e disagevole di una ragazza ai margini che diviene vittima di uno stupro. Se è vero che la narrazione lascia più spazio alla statuaria Kelly McGillis e alla battaglia della risoluta avvocatessa, è sulle più piccole spalle della Foster che si regge l'impegno civile del film ed è nella tragicità delle espressioni dei suoi occhi cerulei che va trovato il messaggio.
Sotto accusa rientra infatti pienamente nei parametri del legal thriller all'americana, ispirandosi ad un fatto realmente accaduto e scandendo il processo in tre atti (indagini, retroscena delle udienze e risoluzione del verdetto), ma, fortunatamente, la drammatizzazione della storia non fa appello solo alla sua giusta causa. La buona coscienza del progetto procede di pari passo con l'impegno degli attori, con un'immersione incalzante e realistica nelle logiche della giustizia e con l'idea, estremamente vincente, di ritardare fino all'ultimo momento lo sguardo sullo stupro di gruppo. Solo nel momento in cui un testimone chiave, osservatore silenzioso e codardo, trova il coraggio di raccontare la sua testimonianza (verbalmente nella narrazione, visivamente per lo spettatore), siamo obbligati a divenire a nostra volta osservatori inermi della violenza e a rifiutarla con tutte le forze.
In modo brutale ma quantomai funzionale, Jonathan Kaplan riesce a sfruttare l'esibizione della violenza come una terapia d'urto: pur con la solidità granitica della sua drammaturgia, Sotto accusa riesce a tracciare un segno là dove puntava e dove ve n'era la necessità.

Sei d'accordo con Edoardo Becattini?
winner
miglior attrice
Premio Oscar
1988
winner
miglior attrice straniera
David di Donatello
1989
winner
miglior attrice
Golden Globes
1989
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 11 giugno 2014
Luigi Chierico

Il film è ispirato ad un fatto vero, direi meglio ad uno dei tanti episodi e fatti di cronaca per abuso, aggressione, stupro e violenza carnale sulle donne, che apprendiamo da giornali e mass media. Di tantissimi altri taciuti e non denunciati per pudore, vergogna, per posizione sociale. La trama è breve come in breve si compie l’atto di una violenza nei confronti della vittima.

venerdì 16 novembre 2012
Filippo Catani

Una ragazza entra in un pub con una amica per cercare di passare una buona serata visto il precedente litigio con il fidanzato. Purtroppo per lei la serata diventerà tragica in quanto verrà violentata a turno fra le grida di incitamento degli astanti. Solo un giovane ragazzo avrà il coraggio di chiamare la polizia e sarà un giovane procuratore distrettuale donna ad occuparsi [...] Vai alla recensione »

domenica 27 novembre 2016
elgatoloco

Questo"The Accused"(francamente non interessa, credo, moltissimo, che prenda spunto da un fatto realmente accaduto, anche perché penso che i fatti potrebbero essere vari, diversi, ma in qualche modo"convergenti")è in primis film drammatico, non un"thriller"(importa poco sapere come la cosa, id est il processo, si concluda, importante è invece il fatto [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 giugno 2010
ivan91

semplicemente divina la foster in questo film ma anche la collega kelly mcglills non è da meno un film che fa riflettre sulla violenza alle donne e dovrebbe essere proposto in tutte le scuole per riflettre da vedre e rivedere

lunedì 12 aprile 2010
ivan91

Dramma giudizario stupendo e allo stesso tempo crudo e sconvolgente: superba l'interpretazione di jodie foster nel ruolo di una ragazza non proprio per bene, ma che finisce per conquistare lo spettatore, non da meno la prova della sua collega kelly mcGillis nella parte dell' avvocato, tra queste donne così diverse tra loro nasce un rapporto di solidarietà.

venerdì 27 marzo 2009
serpico

bellissimo film sulla violenza delle donne, la vittoria delle donne rimani senz parole film ben fatto,foster da oscar una delle piu'grandi attrici della storia del cinema.........................

venerdì 7 maggio 2010
Lost876

Il film è da vedere perchè tratta un tema che purtroppo è sempre attuale e che lascia senza parole ed è anche ben recitato!!!

lunedì 12 aprile 2010
ivan91

STARORDINARIA LA FOSTER, INTERPRETAZIONE DA OSCAR IN QUASTO FILM DEDICATO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE DA VEDERE!!!

giovedì 29 dicembre 2011
claudiettino

L'ho appena finito di vedere...toccante, coinvolgente, bello! Bellissimo il rapporto che si instaura tra Sarah e l'avvocato: una mamma che va contro il sistema e ogni trattativa pur di salvaguardare la dignità di una donna ingiustamente violata!

venerdì 26 novembre 2010
ivan91

bello un forte film di denuncia jodie foster staoridnaria

giovedì 17 giugno 2010
ivan91

thrillr giudiziario dalla costruzione esemplare che non può non far riflettere!!!! una storia di uno stupro che lascia il segno!! bravissimi jodi foster premio oscar strameritato

lunedì 12 novembre 2012
Onufrio

Tratto da una vicenda realmente accaduta: Sarah Tobias (J.Foster) viene violentata da tre uomini in un locale,riesce a fuggire e denuncia i suoi stupratori. Finiranno in carcere sia loro, che gli "spettatori" di quell'orrida scena. Film che affronta una tematica sempre attuale purtroppo: la violenza sulle donne; Jodie Foster grande attrice.

giovedì 29 dicembre 2011
denzel for ever

anche io l'ho visto ieri sera su rete 4....e mi è piaciuto molto...la foster è stata straordinaria....il film nn annoia mai...anche se secondo me poteva essere fatto ancora un po meglio...forse anche il finale..cmq un ottimo film...gli do 4 stellette soprattutto per l'argomento trattato...e il messaggio che vuolae dare

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Giovanni Grazzini

Se siete in un bar affollato di gente, e vedete che tre giovinastri rovesciano una ragazza su un biliardino e la violentano, voi cosa fate? Vi voltate dall'altra parte? State a guardare in silenzio? Aizzate i tre mascalzoni? Se la vostra reazione è una di queste, siete colpevoli. Toccherà ai giudici decidere se accusarvi d'omissione di soccorso o d'istigazione a delinquere, ma dovrete comunque avvertire [...] Vai alla recensione »

Tullio Kezich

Se è vero che negli Stati Uniti avviene uno stupro ogni quattro minuti, ben venga un film come Sotto accusa. Il pensiero vola al povero André Cayatte, scomparso in questi giorni, e alla sua idea del cinema come foro ideale per i dibattiti sulla giustizia. La sceneggiatura di Toni Topor non fa eccezione alle regole del genere, anche se riserva la scena madre (il racconto visualizzato del fattaccio da [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati