Unbreakable Kimmy Schmidt

Film 2015 | Commedia +13 30 min.

Regia di Tristram Shapeero, Michael Engler, Beth McCarthy-Miller, Jeff Richmond (II), Ken Whittingham, Claire Scanlon, Linda Mendoza, Robert Carlock, Don Scardino, Todd Holland. Una serie con Ellie Kemper, Tituss Burgess, Carol Kane, Jane Krakowski, Sara Chase, Sol Miranda. Cast completo Titolo originale: Unbreakable Kimmy Schmidt. Genere Commedia - Belgio, 2015, Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 STAGIONI: 4 - EPISODI: 52

Condividi

Aggiungi Unbreakable Kimmy Schmidt tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Dopo aver vissuto per quindici anni in una setta, Kimmy decide di rivendicare la propria vita e di ricominciare a New York. La serie ha ottenuto 2 candidature a Critics Choice Award, 3 candidature a SAG Awards, 2 candidature a Writers Guild Awards,

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES N.D.
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO N.D.

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Kimmy è guarita e torna ad abbracciare la vita vera.
Ilaria Ravarino
giovedì 24 maggio 2018
Ilaria Ravarino
giovedì 24 maggio 2018

Dopo 16 nomination agli Emmy, tre stagioni, 50 episodi e l'entrata di diritto nella cultura pop statunitense, Unbreakable Kimmy Schmidt arriva alla conclusione. La quarta stagione ci porta per l'ultima volta nel "meraviglioso mondo di Kimmy", giovane ragazza strappata alle grinfie di una setta apocalittica e ormai pronta - dopo numerose vicissitudini - ad abbracciare la vita vera. Perché quella di Kimmy (Ellie Kemper) è, prima di tutto, la storia di una guarigione. E la ferita, aperta e dolorosa, la scopriamo subito: nei primi minuti del primo episodio della prima stagione vediamo la ragazza uscire dal bunker dove il reverendo Richard Wayne Gary Wayne (Jon Hamm) l'ha rinchiusa per 15 anni con altre tre persone, poi diventare improvvisamente l'idolo della stampa ("la ragazza talpa dell'Indiana"), infine sfuggire al circo mediatico cercando riparo a New York, una città più grande, pericolosa, sfuggente di quanto avesse potuto immaginare. Ma Kimmy è indistruttibile (unbreakable, appunto), e niente la può fermare.

Nel corso della seconda stagione, con il reverendo finalmente in carcere, Kimmy è libera di esplorare la sua nuova vita insieme ai compagni di avventura Titus Andromedon (Tituss Burgess), coinquilino e attore gay, Jacqueline White (Jane Krakowski), datrice di lavoro e poi amica, e Lillian Kaushtupper (Carol Kane), la battagliera proprietaria dell'appartamento in cui vive.

Ma il ricordo del bunker è ancora vivo nella sua mente e non basta certo l'aiuto di una valida psicologa (Tina Fey), né la riconciliazione con la madre (Lisa Kudrow), per cancellare il ricordo del Reverendo, il quale infatti torna a cercarla, nella terza stagione, per un motivo molto pratico: ha bisogno di sciogliere il matrimonio contratto con lei nel bunker per potersi nuovamente sposare. Kimmy, che nel frattempo si è iscritta al college, avrebbe invece altro cui pensare.

Risposta più che solare all'ormai scontato sarcasmo cool da comedy tv, UKS è ricco di battute fulminanti, di inside joke, di riferimenti alla cultura pop, pur affrontando di petto temi ingombranti come il femminismo, la gentrificazione, il razzismo. Una lotta senza quartiere al radical chic in una lettera d'amore alla città madre dell'hipsterismo di sinistra - New York.

They're Alive, Dammit: il tormentone.
giovedì 24 maggio 2018

"Unbreakable! They're Alive, Dammit! It's a Miracle!". Vero tormentone della serie, diventata virale sul web e presente - ma, secondo i rumors, non in apertura - anche nella quarta stagione, la sigla di UKS, più che un marchio di fabbrica, è una dichiarazione d'intenti.

A cavallo tra realtà, cultura popolare e sberleffo satirico, è un remix YouTube di una finta intervista a Walter Baskton, testimone del salvataggio delle ragazze dal bunker, ricalcato sul genere dei video virali alla "Songify the News o Bedroom Intruder",

A realizzarlo, non a caso, sono proprio gli stessi autori, i Gregory Brothers, chiamati dai producers della serie Tina Fey e Robert Carlock per aggiungere il loro tocco "personale" alla musica di Jeff Richmond. Dietro all'operazione, un'idea narrativa molto forte: quella che Kimmy non sia stata soltanto una vittima della setta, ma che la sua storia sia diventata così popolare nei media da trasformarla in personaggio, in parodia. Come se, in poche parole, fosse finita da una gabbia all'altra.

Sua maestà Tina Fey, autrice e attrice.
giovedì 24 maggio 2018

Attrice, autrice, comica e produttrice, Tina Fey è l'anima di UKS. Prima donna a diventare head writer per il Saturday Night Live, con nove Emmy in curriculum e una segnalazione del Times tra le 100 personalità "destinate a cambiare il mondo", Fey ha conosciuto grande popolarità, oltre che con l'irresistibile imitazione della repubblicana Sarah Palin, in tv con la sitcom 30 Rock e al cinema con Mean Girls, ispirato alla sua vita da liceale.

UKS è la sua seconda esperienza da sceneggiatrice tv, condivisa con Robert Carlock e con il marito musicista Jeff Richmond.

"Considero questa serie come una specie di favola. New York è il regno fatato e Kimmy una principessa - ha dichiarato, annunciando la chiusura dello show alla quarta stagione - Del resto succedono cose inquietanti anche nelle favole Disney. Tipo gente che rinuncia alla voce in cambio di un paio di gambe. Bizzarro, no?".

I personaggi.
giovedì 24 maggio 2018

Tutto è cominciato con Ellie Kemper, che ha ispirato il personaggio principale della serie. Ellie ha stregato la critica con la sua interpretazione di Erin, la receptionist ottimista e anticonvenzionale di The Office. Ha portato avanti questo ruolo per quattro stagioni della serie, ma nello stesso periodo ha avuto anche successo al cinema con commedie quali Le amiche della sposa e 21 Jump Street. Tra i suoi ruoli cinematografici più recenti si annoverano quelli in LaggiesSex Tape e They Came Together.

Volevamo scrivere una serie per Ellie Kemper, il personaggio di Kimmy si è materializzato mentre pensavamo a Ellie e a ciò che la rende speciale. È così innocente e vulnerabile, ma anche forte e adorabile, intelligente e arguta.
Tina Fey

E poi c'è Titus, interpretato da Tituss Burgess che gli spettatori ricordano anche per il suo ruolo del parrucchiere D'Fwan in 30 Rock e per le sue performance in diverse produzioni di Broadway: da "Jersey Boys" a "Guys and Dolls", da "La sirenetta" a "Good Vibrations". Nel 2012 Burgess ha pubblicato un album di canzoni originali, e Unbreakable Kimmy Schmidt gli dà spesso occasione per mostrare il suo talento vocale. Sebbene quello di Titus sia un ruolo comico, ci sono aspetti della sua personalità che lo rendono un personaggio più complesso di quello tipico di una serie: si pensi alla sua disperata situazione finanziaria e alla frustrazione per non essere ancora riuscito a realizzare i suoi sogni. "Penso che Titus sia forse il più sensibile dei personaggi di Unbreakable Kimmy Schmidt, osserva Burgess. "È quello che ha di più da perdere."

NEWS
NETFLIX
venerdì 2 giugno 2017
 

Kimmy, reduce da un culto e da un trauma quasi innominabile, ha ottenuto nelle due scorse stagioni vari successi nella sua vita a New York, ma ora sogna di andare al college. Un obiettivo molto difficile, visto il costo dell'istruzione in America e considerato che la protagonista non è più in età da prestito studentesco. Ma Kimmy non è solo tenace: è anche portatrice di un invincibile ottimismo.

Quello che ho sempre amato di Kimmy sono le sue passioni e i suoi atteggiamenti da ragazzina. È incredibilmente tosta, ma non ha problemi con il suo animo più infantile. Non è costretta a scegliere tra l'una o l'altra cosa.

Coprotagonista di Unbreakable Kimmy Schmidt, prodotta da Tina Fey, è poi Tituss Burgess, nei panni dell'attore e cantante Titus Andromedon, più melodrammatico e propenso ad abbattersi per un fallimento, ma solo per poi trovare la rabbia e la forza di rialzarsi. In questa terza stagione, Titus si ispirerà nientemeno che a Beyoncé e alla carica politica del suo "Lemonade".

NETFLIX
martedì 19 aprile 2016
Marco Chiani

Quattro ragazze chiuse in un bunker festeggiano uno strano Natale, convinte come sono che fuori ci sia stata l'Apocalisse e il mondo sia stato spazzato via. A persuaderle è stato un predicatore pazzo, che le ha tenute segregate per quindici anni, congelando di fatto le loro vite. Poco dopo alcuni agenti di polizia fanno irruzione, la luce estiva abbaglia le sopravvissute: si accorgono che non può essere Natale e una di loro, proprio Kimmy Schmidt, senza troppo pensarci, afferma di aver sicuramente calcolato male il tempo. Ma lo fa con un sorriso.

L'incipit della prima stagione di Unbreakable Kimmy Schmidt è di quelli che non si dimenticano. Il tono è quello di una commedia, anche vecchio stile, un po' da racconto seriale anni Ottanta, ma l'idea messa in scena è spaventosa.

Un'ospitata televisiva in cui si guadagnano il nome di "donne-talpa" e sono pronte per tornare alla loro vita prima della tragedia. Tre di loro accettano il destino, ma Kimmy no, Kimmy vuole recuperare i quindici anni persi tra le luci di New York, non sale sul pullman che la riporterebbe alla sua vecchia esistenza e cerca, da subito, una casa e un lavoro. Per quanto la riguarda il tempo si è fermato a quindici anni prima, poco capisce delle dinamiche che le girano attorno e la Grande Mela morde la vita più che qualsiasi altra città, ma per sopravvivere e superare il dolore basta resistere per dieci secondi e poi ricominciare a contare per altri dieci e ancora dieci. Bel trucco.

NEWS
NETFLIX
venerdì 2 giugno 2017
 

Kimmy, reduce da un culto e da un trauma quasi innominabile, ha ottenuto nelle due scorse stagioni vari successi nella sua vita a New York, ma ora sogna di andare al college. Un obiettivo molto difficile, visto il costo dell'istruzione in America e considerato [...]

NETFLIX
martedì 19 aprile 2016
Marco Chiani

Quattro ragazze chiuse in un bunker festeggiano uno strano Natale, convinte come sono che fuori ci sia stata l'Apocalisse e il mondo sia stato spazzato via. A persuaderle è stato un predicatore pazzo, che ha le ha tenute segregate per quindici anni, [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati