Il venditore di medicine

Acquista su Ibs.it   Dvd Il venditore di medicine   Blu-Ray Il venditore di medicine  
Un film di Antonio Morabito. Con Claudio Santamaria, Isabella Ferrari, Evita Ciri, Marco Travaglio, Roberto De Francesco.
continua»
Drammatico, durata 103 min. - Italia 2013. - Cinecittà Luce uscita mercoledì 30 aprile 2014. MYMONETRO Il venditore di medicine * * * - - valutazione media: 3,20 su 40 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

La pillola Valutazione 2 stelle su cinque

di Omero Sala


Feedback: 2102 | altri commenti e recensioni di Omero Sala
lunedì 10 novembre 2014

Facendo le debite proporzioni (o, per dirla più dottamente, si parva licet componere magnis), il regista Antonio Morabito con questo film si inserisce (dignitosamente se non degnamente) nel filone del cinema di denuncia (detto anche “impegnato”) che in Italia ha una lunghissima tradizione e nobili ascendenti (basti ricordare alcuni giganti del cinema degli anni Sessanta, eredi del neorealismo, che rispondono ai nomi di Francesco Rosi, Elio Petri, Damiani, Vancini, i fratelli Taviani, Ferreri, Pasolini, Bellocchio, Lizzani, Bertolucci, Loi; ai quali si aggiungono, in anni più recenti, Amelio, Francesca Comencini, Moretti, i figli d’arte Marco Risi e Ricky Tognazzi, Garrone, Giordana, Lucchetti, Sorrentino).

La storia è quella del conflitto tutto interiore - fra etica e carriera - che dilania Bruno, un informatore medico (interpretato da un convincente Claudio Santamaria).
La necessità di mantenere il sempre precario posto di lavoro costringe il povero piazzista a soffocare scrupoli e rigurgiti di coscienza e adeguarsi alla strategia di marketing della sua aggressiva casa farmaceutica che per imporsi sul mercato pressa i suoi galoppini e li incoraggia a corrompere medici e ricattare primari (icastica la figura della feroce capoarea interpretata da una ripugnante Isabella Ferrari).
Il regista dimostra grande equilibrio nel bilanciare le caratteristiche documentaristiche (da inchiesta televisiva) e le suggestioni narrative e drammatiche (da fiction cinematografica) della vicenda.
Ed è abilissimo nel suscitare l’empatia nei confronti del protagonista.
Il povero spettatore da una parte si indigna nel vedere il livello di cinismo raggiunto dai venditori di medicine (farmacodipendente), dall’altra partecipa alle angosce di questo pover’uomo pressato da un sistema ormai immodificabile. Il contrasto non è fra il senso civico e il degrado morale (fra i quali la scelta sarebbe facile e scontata), ma fra la rabbia e pena: rabbia per la condizione in cui siamo ridotti e pena per chi è nello stesso tempo meccanismo e vittima di questo ingranaggio infernale.
Per questa ragione la visione di questo film ci lascia allibiti e oppressi dal senso d’impotenza.
Veniamo a conoscere i livelli inimmaginabili di corruzione in un settore che riguarda direttamente la nostra sopravvivenza e ci viene fatto capire che la cruda realtà non potrà essere minimamente scalfita da nessuna consapevolezza, da nessuna denuncia. A meno che non arrivi una Gabanelli a fare nomi e garantire effetti miracolosi.
 
È curioso notare, a margine, alcuni contorsionismi paradossali: in un film che tratta di medicinali, il protagonista è farmacodipendente, procura clandestinamente farmaci non omologati per salvare la vita di un amico (cavia umana per un’azienda farmaceutica) e mette in grave pericolo la moglie somministrandole furtivamente dosi massicce di anticoncezionali.
 
Per dimostrare infine che il cinismo fa scuola e non ha confini, è necessario aggiungere che l’atroce film è ben fatto ma è anche furbo: esce infatti al momento giusto e coglie con grande tempestività il clima di disfattismo grillesco e di antipolitica leghista che attraversa i nostri giorni. A voler essere maligni, si può rivoltare sui produttori la stessa accusa che gli autori rivolgono ai venditori di medicine.
Se la pillola di populismo è ben confezionata (con un poco di zucchero …), il popolo – paziente – la manderà giù, e lo speziale sarà ripagato.  


[+] lascia un commento a omero sala »
Sei d'accordo con la recensione di Omero Sala?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Omero Sala:

Il venditore di medicine | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Sito ufficiale
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 30 aprile 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità