Giorni e nuvole

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Giorni e nuvole   Dvd Giorni e nuvole   Blu-Ray Giorni e nuvole  
Un film di Silvio Soldini. Con Margherita Buy, Antonio Albanese, Giuseppe Battiston, Alba Rohrwacher, Carla Signoris.
continua»
Drammatico, durata 116 min. - Italia, Svizzera 2007. - Warner Bros Italia uscita venerdì 26 ottobre 2007. MYMONETRO Giorni e nuvole * * * - - valutazione media: 3,20 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
great steven mercoledì 19 giugno 2019
nuvole basse fumano su una serenità famigliare. Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

GIORNI E NUVOLE (IT, 2007) diretto da SILVIO SOLDINI. Interpretato da ANTONIO ALBANESE, MARGHERITA BUY, ALBA ROHRWACHER, GIUSEPPE BATTISTON, PAOLO SASSANELLI, CARLA SIGNORIS, TECO CELIO, ANTONIO FRANCINI, ARNALDO NINCHI, FABIO TROIANO
Elsa e Michele hanno alle spalle vent’anni di felice matrimonio e vivono nella Genova benestante dei quartieri borghesi. Possono contare su una solida sicurezza affettiva, appena turbata dai rapporti un po’ tesi con la figlia Alice, co-proprietaria e cameriera di un ristorante. La serenità economica ha anche consentito ad Elsa di dimettersi dall’aeroporto presso cui lavorava per conseguire una laurea in storia dell’arte e dedicarsi al restauro di un capannone. [+]

[+] lascia un commento a great steven »
d'accordo?
lunedì 19 marzo 2018
brava!
0%
No
0%

Complimenti per la recensione! Davvero perfetta

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
enzo70 lunedì 15 agosto 2016
un bel modo per raccontare un dramma attuale Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Soldini trova il meglio di tirare fuori il meglio da Margherita Buy e Antonio Albanese, con un film che rappresenta in maniera esemplare l’attualità. Michele è un imprenditore di successo felicemente sposato con Elsa, che si è appena laureata in storia dell’arte. Ma dietro una vita solida e felice si nasconde il baratro della perdita del lavoro e così per la coppia si apre una nuova vita, del tutto priva delle certezze del passato. Michele entra gradualmente in depressione, un uomo a cinquant’anni senza un lavoro e con una famiglia ed un padre malato di Alzheimer da mantenere non sono una cosa semplice. E mentre Michele sprofonda Elsa, all’inizio apparentemente fragile, tira fuori tutto il carattere che serve, va a lavorare in un call center e accetta un posto da segretaria. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
vanessa zarastro sabato 10 gennaio 2015
genova di classe Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Una sempre più emaciata Margherita Buy e Antonio Albanese costituiscono la coppia borghese protagonista del film di Silvio Soldini. Siamo a Genova all’inizio della crisi e Michele perde il lavoro in una società da lui stesso fondata con un paio di amici. Aspetta un paio di mesi a comunicarlo a Elsa, sua moglie per non distoglierla da una laurea (tardiva) in restauro. Man mano i problemi economici aumentano così come aumenta l’incapacità di Michele ad affrontarli, vendono barca e casa e si trasferiscono in un appartamento modesto e rumoroso di un edificio popolare in una zona intensiva di Genova.  Elsa comincerà a lavorare come segretaria e rivelerà un coraggio e una capacità ad affrontare e risolvere i problemi – come spesso le donne sanno fare – assolutamente estranee a Michele che scivola sempre più in una depressione senza uscita. [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
filippo catani venerdì 16 novembre 2012
una storia di grande attualità Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Genova. Una coppia della borghesia cittadina vive tranquillamente la propria esistenza in quanto il marito lavora e guadagna bene e la moglie si è appena laureata in Storia dell'arte e si occupa gratuitamente di un importante restauro. I problemi nascono quando l'uomo viene allontanato dalla società che aveva contribuito a fondare per delle divergenze sui licenziamenti e la coppia sarà costretta a rivedere il proprio stile di vita e la moglie dovrà cercare lavoro mentre il marito non riesce a trovarne uno.
Questo film di Soldini è senza dubbio di grandissima attualità e tocca vicende che sono sotto gli occhi di tutti. Infatti non solo il nostro paese deve fare quotidianamente i conti con un terribile tasso di disoccupazione giovanile ma allo stesso tempo deve affrontare anche il problema di chi a 45-50 viene sbattuto fuori dal mercato del lavoro e non sa come rientrarci. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
gianluca78 sabato 11 giugno 2011
toccante affresco sentimentale Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

La vita di due conviventi, sconvolta dalla perdita di certezze materiali, e sentimentali, raccontata con estrema sensibilità e abilità visiva.Soldini, entra nella vita di tutti i giorni, e penetra con forza nell'animo di noi tutti, dissolvendo certezze e minando punti fermi, del cuore.
Senza eccedere, stilisticamente, ma con la fermazza di colui, la vita sa che sapore ha.Semplicemente, affidandosi alla duttilità di Antonio Albanese( Straordinario), e all'eccellente bravura di Margherita Buy ( Dolce e Intensa),ad una sceneggiatura corposa e mai banale e ad una luce visiva che ci vuol comunicare, la nascita di una nuova vita, dopo la tempesta.

[+] lascia un commento a gianluca78 »
d'accordo?
lalli domenica 15 maggio 2011
semplice e intensa Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%


un bel film semplice e toccante. bravissimi tutti gli attori.

[+] lascia un commento a lalli »
d'accordo?
tittola martedì 13 luglio 2010
suo marito è l'unica persona che mi ha aiutato Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Giorni e nuvole mi è piaciuto molto. Le nuvole non sono solo quelle del presente, ma anche quelle del passato. Michele sembra un uomo ancora non riconciliato con se stesso e con la propria storia, tant'è che in un momento di difficoltà non sa reagire. Va a cercare il padre, come un bambino che ha ancora bisogno di coccole, ma si rende conto che suo padre ormai sa solo guardare i pesci, lui bisognoso di essere accudito. Si capisce che il loro rapporto non è mai stato gratificante per Michele, e forse questa ferita non si è ancora rimarginata. Forse proprio a causa di questa ferita Michele è incapace di umiltà, di senso della realtà, di fiducia in se stesso. [+]

[+] lascia un commento a tittola »
d'accordo?
andrew77 martedì 13 luglio 2010
il disagio della disoccupazione Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Un film realista che racconta la triste storia di un dirigente che, in età matura, perde il proprio lavoro. Da quel momento la sua vita e quella della sua famiglia subiscono un radicale cambiamento negativo. Tutte le certezze familiari, economiche, sociali decadono drasticamente. E' il baratro, dal quale cerca il protagonista cerca di salvarsi con "tutte" le  sue forze senza però riuscirvi. Tutti coloro che lo circondano o già lavorano o riescono a trovare lavoro, lui invece trova delle difficoltà insormontabili.
Secondo me ciò che va sottolineato è che il lavoro, l'agiatezza economica del capo famiglia condiziona gli equilibri familiari: se dal punto di vista professionale la moglie e la figlia reagiscono positivamente contribuendo al bilancio familiare, dal punto di vista umano scadono totalmente. [+]

[+] solo apparentemente (di tittola)
[+] (continua) (di tittola)
[+] lascia un commento a andrew77 »
d'accordo?
migna domenica 7 febbraio 2010
basta neorealisti Valutazione 1 stelle su cinque
25%
No
75%

Come disse Orson Welles, "in Italia basta prendere una macchina da presa e metterci delle persone davanti per far credere che si è registi". La citazione ben si addice a questo "Giorni e nuvole". Il film è deprimente e su questo credo non ci siano dubbi. Qulcuno gentilmente mi vuole spiegare cosa ci sia da apprezzare in questo ennesimo estratto dall'encicolpedia della sfiga? Dobbiamo veramente applaudire un regista perché è bravo a raccontare la vita che viviamo tutti i giorni, senza veli e senza traccia di approfondimento (psicologico, sociale, quello che volete)? È questo il cinema italiano del nuovo millennio? La vogliamo chiudere una volta per tutte la parabola del neorealismo? Rossellini è morto, ma sono convinto che se qualcuno ne tirasse fuori una pellicola incompiuta, magari da completare con qualche tecnologia all'avanguardia, e la facesse uscire nelle sale sarebbe un gran successo. [+]

[+] cinismo (di tittola)
[+] lascia un commento a migna »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 »
Giorni e nuvole | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (9)
David di Donatello (21)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità