Il vento fa il suo giro

Acquista su Ibs.it   Dvd Il vento fa il suo giro   Blu-Ray Il vento fa il suo giro  
Un film di Giorgio Diritti. Con Thierry Toscan, Alessandra Agosti, Dario Anghilante, Giovanni Foresti, Caterina Damiano.
continua»
Drammatico, durata 110 min. - Italia 2005. uscita venerdì 4 maggio 2007. MYMONETRO Il vento fa il suo giro * * * 1/2 - valutazione media: 3,97 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
francesco sabato 4 agosto 2007
il rifiuto dell'estraneo Valutazione 3 stelle su cinque
91%
No
9%

Limpido teorema sul rifiuto dell'estraneo da parte di una comunita' chiusa: prima accolto, poi tollerato, infine respinto, il pastore francese fraternizza in qualche modo solo con il pazzo del villaggio, il cui suicidio finale sottolinea chiaramente la logica del film. Una logica circolare come il giro del vento: la mano che accende il fuoco in uno dei (troppi?) finali e' di un altro 'sognatore' che tentera' di spezzare gli schemi della societa'. Film strano, resta in mente, comincia come un western ('i compari' di altman?), mescola satira (i villeggianti estivi) e toni neri (la vecchia che si randella le dita), passa attraverso una scena-chiave (il dialogo in auto fra il protagonista e il musicista/attore), smonta il mito della fuga in montagna come evasione da un mondo ormai invivibile, del paesino incantato che piace tanto alla tv (quel giornalista in elicottero sa tanto di 'mela verde' o programmi del genere). [+]

[+] complimenti (di torakiki)
[+] lascia un commento a francesco »
d'accordo?
c.b. venerdì 18 maggio 2007
il vento continua il suo giro... Valutazione 4 stelle su cinque
75%
No
25%

La storia si svolge nelle valli occitane del Piemonte. Protagonista è un ex professore francese, alla ricerca di un'esistenza secondo i tempi della natura per sè e la sua famiglia. L'uomo si è fatto contadino-pastore e viene a insediarsi a Chersogno. Uomo e natura: un equilibrio difficile in relazione in particolare allo sviluppo, ma anche un richiamo forte che accomuna molte persone scontente della loro vita ed alla ricerca delle sensazioni primordiali dell'esistere. La storia si sviluppa in una dimensione corale dove si distinguono due entità: il "paese" e la famiglia del pastore francese. Tra i temi posti in sottotraccia vi è certamente il rapporto di soddisfazione ed insoddisfazione che hanno i vari personaggi nei confronti della vita. [+]

[+] lascia un commento a c.b. »
d'accordo?
mario domenica 28 ottobre 2007
un italia chiusa che vive di un passato di fame Valutazione 3 stelle su cinque
72%
No
28%

condivido la maggiorparte delle reazioni degli spettatori.Io il film l'ho visto sta sera al Mexico di Milano, dove c'è da più di 100 giorni. Invito tutti quelli che amano il cinema e la montagna di andarlo a vedere. Si , per capirlo bisogna essere un pò montanari come me, piemontese per giunta.Vorrei portare qualche elemento di conoscenza. In Piemonte la coltura delle mucche è arte nobile e millenaria , mentre quella delle capre un pò meno. Le capre distruggono molto il territorio, mangiano anche gli alberi , mentre la mucca no.Le mucche hanno un costo molto elevato rispetto alle capre. Lo scontro finale avviente tra un allevamento d'importazione, la capra , con quello locale della signora Emma , della mucca. [+]

[+] complimenti (di francesco2)
[+] grazie (di ciczimz)
[+] lascia un commento a mario »
d'accordo?
daniele mercoledì 17 ottobre 2007
dal vancouver international film festival Valutazione 4 stelle su cinque
75%
No
25%

Ho assistito a due proiezioni al Festival Internazionale del Cinema a Vancouver, in British Columbia. Molti titoli in programma; eppure in cuor mio ho deciso subito, seppure su suggerimento di una persona che e' a conoscenza delle mie origini alpine: "The Wind Blows Round". La scelta era dovuta in parte alle mie radici, un piccolo villaggio nel cuore delle Alpi, un tempo (non troppo lontano) calato in una dimensione estranea a quella del mondo virtuale e globalizzato in cui ci stiamo vertiginosamente proiettando. In parte al desiderio ed alla curiosita' di vedere un film italiano in lingua italiana all'estero. Di osservare le reazioni degli spettatori. In parte perche' attratto da qualche cosa, che tuttavia mi sfuggiva. [+]

[+] lascia un commento a daniele »
d'accordo?
fabrizio cirnigliaro mercoledì 3 febbraio 2010
tolleranza zero Valutazione 4 stelle su cinque
81%
No
19%

Pellicola girata con un basso budget, meno di 500.000 euro, e distribuito in pochissime sale, il film è riuscitoa diventare un piccolo cult movie, grazie soprattutto al passaparola e ai premi e riconoscimenti ottenuti nei vari festival. Nonostante quest’opera sia totalmente in contrasto con le tendenze del cinema italiano degli ultimi anni.
Il vento fa il suo giro non è una storia di teenager, non è ambientato nel 68 o nei momenti “caldi” della storia italiana, inoltre quasi tutti gli attori non sono professionisti, e i dialoghi sono in 3 lingue: italiano, francese e occitano.
Quasi metà del film infatti è sottotitolato. [+]

[+] lascia un commento a fabrizio cirnigliaro »
d'accordo?
angelo 48 martedì 1 gennaio 2008
una parabola moderna sulla tematica del "diverso" Valutazione 4 stelle su cinque
65%
No
35%

Discepolo di Olmi, e si sente, con una freschezza oggi rara. Il film è una riflessione molto amara sulla vita, sulle persone, sulla incapacità di accettazione del diverso. Esemplare la figura dello "scemo del villaggio" che vive ai margini, tollerato, ma non amato. Il pastore francese, a sua volta "diverso", nuovo arrivato nella piccola comunità sperduta tra le montagne (in un dialogo con il musicista dice che la parola tolleranza non gli piace, perchè implica una non totale condivisione ed amore verso l'altro) è capace di accoglierlo con amicizia nella sua casa. Quando il pastore è costretto ad abbandonare il villaggio per l'impossibilità di farsi accettare, il povero "scemo del villaggio" pone termine alla sua esistenza ed i compaesani partecipano in massa, ipocritamente, al suo funerale. [+]

[+] non tifare per il passato (di samuele)
[+] lascia un commento a angelo 48 »
d'accordo?
martino76 sabato 12 novembre 2011
grande messaggio da un film semplice Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

La prima sensazione è di distacco  perché il film è girato in piena montagna, in ambienti  che apparentemente hanno poco da dire. Ma  anche nella solita vita di  paese alcun piccoli eventi hanno tanti messaggi da trasmettere.
L’arrivo di una nuova famiglia in un paese rurale di montagna fa emergere tutte le imperfezioni dell’animo umano; curiosità, diffidenza, pregiudizio, malvagità, vigliaccheria e infine indifferenza.
Il messaggio è ancora più forte perché girato in luoghi, quelli di montagna del nord Italia come del resto può esserlo il paesino sperduto del sud Italia, che per loro natura tendono a chiudersi nel loro mondo fatto di tradizioni ,di bigottismo, alzando  barriere verso tutto ciò che è novita. [+]

[+] lascia un commento a martino76 »
d'accordo?
fabal giovedì 9 gennaio 2014
l'essere e il voler essere Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Philippe, ex professore transalpino, decide di trasferirsi in un paese delle valli del Monviso per dedicarsi alla pastorizia. Parte degli autoctoni, già diffidenti nell'accogliere un forestiero, comincia a trovare motivi (e pretesti) di lite: dagli sconfinamenti delle capre, alla violazione di proprietà. Il soggiorno di Philippe si fa sempre più difficile, finché la situazione non degenera.
La coraggiosa ambientazione del film, con tanto di lingua madre sottotitolata, non deve ingannare: per quanto "sferico" (e autoreferenziale) possa essere, Il vento fa il suo giro non è la solita apologia della nicchia. Né si perde nei retorici dualismi tra micro e macrocosmo culturale, l'uno genuino l'altro degenerato. [+]

[+] lascia un commento a fabal »
d'accordo?
stefano capasso mercoledì 4 giugno 2014
tradizione e rinnovamento Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Philippe e la sua giovane famiglia, vivono nei Pirenei francesi e sono alla ricerca di una nuova terra dove stabilirsi. Chersogno, piccolo villaggio montano piemontese di tradizione occitana, li accoglie tra diffidenze e gelosie e qualche incoraggiamento di chi intravede in loro la speranza di una nuova rinascita del paese.

Il tentativo di convivenza tra il pastore che fa il lavoro che i padri dei locali avevano sempre fatto e la comunità locale, ormai solo guardiana di quelle tradizioni destinate ad estinguersi in favore del turismo, dura poco. Troppo forti i contrasti tra gente di montagna poco incline al dialogo e sospettosa per natura. [+]

[+] lascia un commento a stefano capasso »
d'accordo?
weach mercoledì 6 ottobre 2010
il timore di condividere Valutazione 4 stelle su cinque
29%
No
71%

Il vento fa  il suo giro
In una a realtà montana  della alpi occidentali  italiane  si porta in scena il silenzio  della montagna , i tempi lenti di integrazione del pensiero, il pensiero di diffidenza verso il diverso , verso chi non è “parte “ di una piccola comunità montana di anziani .
Parlerei dell’intolleranza che ha radici nel silenzio e nel saltuario confronto  con chi non è come noi; un intolleranza che nasce come già detto dalla difficoltà  espandere il proprio essere senza timori .
Razzismo altro non è   che questo sentimento di  diffidenza  ,poco propenso al confronto ,per paura del confronto stesso, perché si teme di non essere all’altezza di sostenere” uno scambio reciprocamente vantaggioso”. [+]

[+] lascia un commento a weach »
d'accordo?
Il vento fa il suo giro | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Pierpaolo Simone
Pubblico (per gradimento)
  1° | francesco
  2° | c.b.
  3° | mario
  4° | daniele
  5° | fabrizio cirnigliaro
  6° | angelo 48
  7° | martino76
  8° | stefano capasso
  9° | fabal
10° | weach
Nastri d'Argento (4)
David di Donatello (6)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 4 maggio 2007
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità