Da zero a dieci

Acquista su Ibs.it   Dvd Da zero a dieci   Blu-Ray Da zero a dieci  
Un film di Luciano Ligabue. Con Massimo Bellinzoni, Elisabetta Cavallotti, Pierfrancesco Favino, Barbara Lerici, Stefano Pesce.
continua»
Drammatico, durata 99 min. - Italia 2002. MYMONETRO Da zero a dieci * * * - - valutazione media: 3,00 su 23 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
achab50 venerdì 4 giugno 2021
non classificabile Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

"da zero a dieci" appartiene al raro filone dei film inguardabili. La vicenda in sè è stracotta: tre amici che tornano "sul luogo del delitto" delle avventure marine giovanili. Quanto poi ti trovi di fronte ad un Pierfrancesco Savino che parla non aprendo la bocca ed in maniera totalmente non intellegibile, ti preoccupi per lui e ti auguri che sia andato presto da un neurologo molto bravo perchè il rischio di qualche accidente circolatorio pare più che concreto.
I personaggi sono accuratamente ritagliati col cartone in modo da risultare a due dimensioni; l'operatore di ripresa ha messo il pilota automatico ed è andato a farsi una piadina durata per tutto il film. [+]

[+] lascia un commento a achab50 »
d'accordo?
stefano bruzzone martedì 25 agosto 2015
niente di che Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Diciamo subito che Ligabue è meglio come cantante che come regista. Solita storiella di 35enni che fanno la solita rimpatriata dopo 20 anni con tutti gli stereotipi classici previsti da un copione scontato dall'inizio alla fine. Nonostante l'impegno dei protagonisti il film è un guazzabuglio di situazioni e luoghi comuni che più classico non si può, con un finale drammatico che tenta di dare un senso a tutta la faccenda con scarsi risultati. Trovo fuori luogo che il pretesto di questa "fuga" verso Rimini sia collegato alla strage della stazione di Bologna. Vedibile senza impegno. Voto: 6

[+] lascia un commento a stefano bruzzone »
d'accordo?
jackiechan90 lunedì 17 agosto 2015
"i vitelloni" secondo ligabue Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Alla sua seconda regia Ligabue riprende il filo lasciato da "Radiofreccia", di cui questo film può essere considerato tranquillamente un sequel. Sì perché dopo aver raccontato dei drammi e delle passioni della generazione degli anni 60, questo film si concentra sulla generazione successiva, una generazione in bilico tra vecchio e nuovo, tra vecchi e nuovi valori. Una generazione che si fa fatica a inquadrare, "che non li prende più nessuno perché loro non si fanno prendere". In definitiva l'unica generazione di uomini "liberi". Una libertà però che è data anche da una costante amarezza e sfiducia nel mondo data da una ferita troppo grande per essere rimarginata. Ligabue ci offre un campionario di tipi umani ben approfonditi, forse più di quanto ha fatto nel precedente film: Baygon, Libero, Biccio e Giove sono quattro amici quasi quarantenni di Correggio che decidono di partire per Rimini per rivivere un weekend fatto venti anni prima insieme a quattro ragazze. [+]

[+] lascia un commento a jackiechan90 »
d'accordo?
enzo70 giovedì 6 agosto 2015
una intensa passeggiata a rimini Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Seguendo il filone delle notti da leoni, da eroi, dei weekend da bombaccioni a stelle e strisce, Ligabue fa un bel film e ci mette tutta l’italianità che può. Quattro amici, tra i trenta ed i quaranta anni, si ritrovano, dopo venti anni a Rimini per completare una vacanza finita improvvisamente venti anni prima, conosciamo la data, 2 agosto 1980, il quinto amico doveva raggiungerli partendo da Bologna, erano le ore 10,25 e la sua vita si è fermata insieme a quella dell’orologio. E all’ombra di un vecchio dolore i quattro amici passano quattro giorni incontrando le amiche di una volta, quelle con cui la vita da uomini è iniziata, tra popcorn e lambrusco, la mano di Ligabue è evidente, lui affonda le mani nella provincia italiana, la canta e la esalta nelle canzoni e ci prova nel cinema. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
barmario venerdì 18 dicembre 2009
liga ci riprova...e con successo Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Liga ci riprova, sempre trattando la storia di 4 amici, di cui uno è il fratello minore di Freccia. Forse questo elemento fa scattare in automatico i confronti con il primo suo film, Radiofreccia, che forse non regge. Comunque la storia è ben raccontata, trattando con dimestichezza (forse anche in modo autobiografico) il tema della paura di crescere alla faditica soglia dei 40 anni. Anche qui c'è stato un finale drammatico, più o meno riuscito. Comunque è ben fatto, e se qualcosa manca rispetto a Radiofreccia (la cosa più evidente è la minore qualità della colonna sonora), ha qualcosa in più in tema di contenuti e dialoghi, grazie anche alla maggiore esperienza di Luciano.

[+] lascia un commento a barmario »
d'accordo?
giannibusi mercoledì 29 aprile 2009
aiuto Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Ciao a tutti qualcuno di voi sa' il titolo della canzone del film da 0 a 10 nella scena deòòa discoteca? grazie per l'aiuto

[+] lascia un commento a giannibusi »
d'accordo?
loris giovedì 9 ottobre 2008
ritratto generazionale be ideatomamal interpretato Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Palese la differenza tra il genio musicale del luciano nazionale e quest nuova esperienza cinematografica...Dopo il primo ritratto generazionale,dalla trama un po leggera,e nel quale il regista è stato avvantagiato dall'ottima recitazione di accorsi,ligabue si ripropone al publico con un'altra "storiella"drammatica,che è sicuramente più attenta ai particolari della prima.La storia in se è piacevole e a tratti interessante,però viene riportata male...scrasa la recitazione di stefano pesce che nn riesce quasi mai ad entrare realmente nel personaggio.Mi è invece piaciuto tantissimo savino(Biccio),che alterna momenti divertenti(questa parte gli riesce sicuramente meglio),a momenti più autorevoli e topici nel film(la discussione con libero per la morte dell'amico)che però vengono interpretati in modo molto scialbo. [+]

[+] lascia un commento a loris »
d'accordo?
francesco lunedì 6 ottobre 2008
un idea da 10, ma un film da 1 Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

L'idea in base, pur essendo poetica si è trasformata in una storia fredda.. Fotografia convincente, scenografia così e così, dialoghi non entusiasmanti.. Le storie dei protagonisti sembrano quasi forzate.. poca passione!

[+] lascia un commento a francesco »
d'accordo?
sergio martedì 29 gennaio 2008
era facile fare meglio Valutazione 2 stelle su cinque
29%
No
71%

Mi ha deluso, Ligabue è un cantante non un regista quindi era lecito non aspettarsi niente di seciale, ma bastava metterci qualche videoclip musicale in piu', evitare le troppe frasi scontate, i soliti temi tratttati superficialmente, insomma fare un film con meno pretese ma piu' scorrevole. E poi basta con lo stereotipo della generazione di sinistra sempre incazzata col mondo intero!

[+] lascia un commento a sergio »
d'accordo?
valentainas lunedì 14 gennaio 2008
film nostalgiko.. Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

bellissimo film..stupendo..in fondo la vita d tutt è ftt d gradini..k vnn da 0 a 10..

[+] lascia un commento a valentainas »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Da zero a dieci | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | faith
  2° | jackiechan90
  3° | enzo70
  4° | mario santi
  5° | johnny paloma
  6° | daniele'80
  7° | sissa
  8° | giorgio la cira
Rassegna stampa
Paolo Boschi
Enrico Magrelli
David di Donatello (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 22 giugno
Cosa sarà
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità