Quel che resta del giorno

Acquista su Ibs.it   Dvd Quel che resta del giorno   Blu-Ray Quel che resta del giorno  
Un film di James Ivory. Con James Fox, Emma Thompson, Anthony Hopkins, Christopher Reeve, Peter Vaughan.
continua»
Titolo originale The Remains of the Day. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 134 min. - USA 1993. MYMONETRO Quel che resta del giorno * * * * - valutazione media: 4,38 su 28 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

UN ADDIO STRUGGENTE SOTTO LA PIOGGIA Valutazione 5 stelle su cinque

di DOMENICO RIZZI


Feedback: 7126 | altri commenti e recensioni di DOMENICO RIZZI
mercoledì 15 luglio 2015

Da un grande romanzo dell’anglo-nipponico Kazuo Ishiguro, il regista riesce a trarre un film romantico strepitoso ed avvincente, narrando la grigia esistenza del maggiordomo Stevens interamente dedicata al servizio dei suoi padroni di Darlington Abbey, dapprima l’idealista e filantropo inglese Lord Darlington (James Fox) e poi il pragmatico americano Jack Lewis (Cristopher Reeve) che gli succede dopo il conflitto mondiale. Ci vuole poco a definire quella di Anthony Hopkins – Mr. James Stevens - come la migliore interpretazione in assoluto di tutta la sua carriera: un uomo solo, tormentato, vanamente innamorato della governante Miss Sarah Kenton (Emma Thompson) alla quale non ha il coraggio di dichiararsi nonostante i continui approcci e l’evidente passione della donna verso di lui. E’ l’immagine perfetta ed impeccabile del maggiordomo inglese in un contesto crepuscolare che ritrae il graduale declino della grande nobiltà alla vigilia della Seconda Guerra Mondiale. Stanca di aspettare di ricevere una proposta dall’uomo, Sarah si sposa con un domestico che non ama e Stevens si ritrova sperduto nel mare di una solitudine che soltanto le mura familiari di casa Darlington riescono ad attenuare. Un giorno però, dopo che il suo antico padrone – che si è ravveduto tardivamente dopo essere stato ingenuamente simpatizzante per la Germania nazista – ha perso la proprietà a favore di Mr Lewis, Stevens decide di andare a trovare la sua vecchia fiamma sulla costa occidentale, dopo avere saputo, da uno scambio epistolare con lei, che si è separata dal marito. Allora quello di Stevens diventa un viaggio nella memoria, l’ultimo assaggio di una libertà che, a causa del proprio carattere timido ed introverso, non ha mai potuto assaporare. La sua intima felicità risiede nel rivangare il passato trascorso accanto alla donna, la speranza remota è di convincerla a riprendere servizio nell’antica dimora in cui hanno passato tanti anni insieme, senza mai superare i confini di un formale rapporto di lavoro: è il vano rimpianto di un’intimità negata, di un sogno che l’uomo non ha mai osato trasformare in realtà.  Patetico e triste, Stevens tenta di spacciarsi, durante una pausa in una locanda, per un politico, fino a quando un medico di paese lo smaschera, inducendolo a confessare la sua vera condizione. La conclusione del viaggio è drammatica e si chiude con una scena struggente. Dopo che la Kenton ha stroncato la sua ultima illusione, dicendogli di avere cambiato idea poiché, sul punto di diventare nonna, si è riappacificata con il marito, l’uomo l’accompagna alla fermata di un bus sotto la pioggia battente e la vede scomparire dalla sua vita per sempre. Non gli resterà che il mesto ritorno a Darlington: anche ciò che rimaneva del giorno è ormai svanito. Tornato dal viaggio, il suo estremo gesto sarà quello di liberare una colomba rimasta imprigionata in un salone, osservandola mentre vola in alto verso la riacquistata libertà.
Purtroppo il film, destinatario di 8 nomination all’Oscar – fra cui quelle di Hopkins e della Thompson come migliori attori protagonisti -  non è riuscito ad aggiudicarsi neppure una statuetta. Idem per il Golden Globe (5 nomination) e il British Academy Film Award (6 nomination). Per fortuna il pubblico ha fatto giustizia dell’eccessiva severità della critica, procurando alla produzione un incasso di 64 milioni di dollari, un ricavato di oltre quattro volte superiore alla spesa sostenuta.    
Domenico Rizzi, scrittore.

[+] lascia un commento a domenico rizzi »
Sei d'accordo con la recensione di DOMENICO RIZZI?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
92%
No
8%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
tonisartini giovedì 4 maggio 2017
ottimo
0%
No
0%

Ottimo il commento di Domenico Rizzi. Ha pefettamente saputo interpretare quel senso di profonda e rassegnata disillusione che pervade i personaggi e la storia del film.

[+] lascia un commento a tonisartini »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di DOMENICO RIZZI:

Vedi tutti i commenti di DOMENICO RIZZI »
Quel che resta del giorno | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Stefano Lo Verme
Pubblico (per gradimento)
  1° | riccardo-87
  2° | serenella
  3° | domenico rizzi
  4° | rocky
  5° | luigi chierico
  6° | hurricane2
  7° | alexander 1986
  8° | dqitos
  9° | filippo catani
10° | weach
11° | anita intra
Rassegna stampa
Luigi Paini
Roberto Escobar
Premio Oscar (10)
Nastri d'Argento (2)
Golden Globes (5)
David di Donatello (4)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità