Giù la testa

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Giù la testa   Dvd Giù la testa   Blu-Ray Giù la testa  
   
   
   
elgatoloco domenica 2 settembre 2018
c'era la rivoluzione... Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Sembra che questo"Giù la testa"(1971), penultimo film di Sergio Leone(prima id "C'era una volta in America", 1984), scritto con Sergio Donati e Luciano Vincenzoni, musihce come sempre di Ennio MOrricone, inizia simbolicamente ma anche icasticamente con la citazione di Mao: "La rivoluzione non è pranzo di gala", da parte dell'unico vero autore del cinema italiano che si sia mai richiamato conseguemente al marxismo-leninismo. Doveva chiamarsi originariamente"C'era una volta la rivoluzione", poi sembra che la produzione USA si sia opposta, facendo ripiegare Leone su questo"Giù la testa", comunque efficace; l'ambiente, comunque, è quelllo della rivoluzione, con un rivoluzionario, John, Irlandese, area IRA(James Coburn) e un peone che lo diventa, dopo esser stato uno scettico(Rod Steiger), ma anhce un medico, l'altrettanto grande Romolo Valli, che è un "sapo", pe rdirla alla spagnola, ossia un traditore, ma solo per aver subito torture terribili. [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
mrmassori mercoledì 4 febbraio 2015
capolavoro immortale Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Filmone Ingiustamente sottovalutato! E' una perla e una pietra miliare della storia del cinema. Questa è arte!!!

[+] lascia un commento a mrmassori »
d'accordo?
jackiechan90 giovedì 20 novembre 2014
i don chisciotte e sancho pancha messicani Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Durante la rivoluzione messicana(1913) il bandito Quan(Rod Steiger) incontra l'eccentrico motociclista, esperto di dinamite, Sean(James Coburn). I due diventano soci per rapinare una banca in una cittadina vicina, Mesa Verde. Arrivato in città però Quan si accorge ben presto che la rapina è una scusa di Sean per convincerlo a partecipare alla rivoluzione di cui lui stesso fa parte, coadiuvato da un medico ,il dottor Villega(Romolo Valli). Nonostante al delusione però decide di rimanere a fianco di Sean perchè tra i due si è instaurata una bella amicizia (e perchè spera sempre di arricchirsi scassinando banche con la sua dinamite) e diventa, suo malgrado, un eroe della rivoluzione messicana. Secondo film della cosiddetta "trilogia del tempo" (insieme a "C'era una volta il West" e "C'era una volta in America") raccontato tramite i famosi primi piani e dettagli e un ritmo che mescola campi lunghissimi e silenziosi a scoppi di dinamite che si fondono con la splendida colonna sonora di Ennio Morricone (in una delle sue prove migliori). [+]

[+] lascia un commento a jackiechan90 »
d'accordo?
sciakubucu mercoledì 19 novembre 2014
un motivo per amare il cinema Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

E proprio così: sono le impressioni ed tipo di emozioni fortemente indescrivibili che da allo spettatore, nel vedere questo lungo film veramente eccezionale in tutto e per tutto.

[+] lascia un commento a sciakubucu »
d'accordo?
paul8921217 venerdì 25 luglio 2014
incredibile Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Ogni scena è un quadro, e Leone sforna un film eccezionale, pieno di tensione emotiva, di coinvolgimento e di puro piacere nel vedere il regista dirigere perfettamente attori e enormi folle di comparse.La colonna sonora è spaziale e magistralmente gestita, paradigmatica la scena di incontro fra i due protagonisti.Non è un western, siamo già dopo il primo decennio del '900, del western ha però i colori e  forse quell'odore dato dai lunghi primi piani, e gli scontri epici e dilatati nel tempo, che a dire il vero,  più che caratteristica del western, è caratterristica del fare cinema di un genio della macchina da presa.

[+] lascia un commento a paul8921217 »
d'accordo?
great steven giovedì 3 luglio 2014
steiger e coburn delinquenti ed eroi rivoluzionari Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

GIùLA TESTA (IT, 1971) diretto da SERGIO LEONE. Interpretato da ROD STEIGER – JAMES COBURN – ROMOLO VALLI – RIK BATTAGLIA – MARIA MONTI – FRANCO GRAZISSI – ANTONIO DOMINGO – MEMé PERLINI § John Mallory, un terrorista irlandese esperto di dinamite in giro con la motocicletta emigra in Messico nel 1913 e si allea con Juan Miranda, un grezzo ma premuroso bandito messicano, accompagnato dal vecchio padre e dai cinque figli, per svaligiare la banca di Mesa Verde. Conosciuto un medico, il dottor Villega, che capeggia un commando di ribelli all’autorità del governatore, si ritrovano casualmente a combattere a fianco dei peones di Emiliano Zapata e Pancho Villa, dopo che hanno scoperto che la banca è stata trasformata in una prigione governativa. [+]

[+] lascia un commento a great steven »
d'accordo?
nooddles martedì 21 gennaio 2014
grandissimo film! ... un capolavoro! Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

E' il mio preferito di tutti i film del grande Sergio. Le musiche sono straordinarie, gli attori superlativi, non solo Rod Steiger e James Coburn, ma anche Romolo Valli. Il finale mi ha persino commosso! ... Grandissimo film regalatoci dal grandissimo Sergio!

[+] lascia un commento a nooddles »
d'accordo?
m.raffaele92 sabato 2 novembre 2013
capolavoro di leone: un film elegiaco Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

 A lungo erroneamente considerato un Leone minore, questo film non ha invece nulla da invidiare ai grandi capolavori del regista nostrano.
Un’opera monumentale, ma soprattutto un film fortemente politico (come dimostra fin da subito la citazione di Mao Tse-tung all’inizio), che in questo si differenzia in parte dai precedenti western di Leone.
Già nei primi 15/20 minuti assistiamo a una sequenza geniale, che mostra attraverso primissimi piani di bocche e occhi le differenze sociali e culturali tra i peones rivoluzionari e i ricchi.
Nell’assenza di tempi morti o di una qualsiasi caduta di ritmo, e grazie invece alla presenza di più di un tocco di ironia, trascorrono due ore e mezza dove il regista sviluppa in maniera magistrale svariati temi importanti quali l’amicizia, nonché l’oppressione di un popolo afflitto e dilaniato da una situazione politica fatta di inganni (le false promesse del governatore Jaime “mostrate” attraverso i manifesti affissi sulle mura delle piazze) e crudeltà. [+]

[+] lascia un commento a m.raffaele92 »
d'accordo?
ennibal lunedì 19 agosto 2013
dov'è il western? Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Il film è bellissimo, è un capolavoro. L'unica cosa che non ho mai capito ... è perché mai gli sia stata appiccicata l'etichetta di "western"! Non ci sono indiani, né cowboys, né la frontiera: tutti elementi che caratterizzano e definiscono il genere western (cfr. anche Wikipedia al riguardo). L'unico elemento "western" (occidentale) è la collocazione, in Messico, che appunto si trova "ad occidente", il che mi pare un po' pochino per classificarlo come western... Per il resto, è un film sulla rivoluzione messicana, punto. Allora anche "Viva Zapata" è un western? Suvvia, siamo seri! E pensare che mi ero sempre rifiutato di vederlo proprio perché era presentato come western, genere che non apprezzo (con pochissime eccezioni), finché un amico mi ha convinto a vederlo. [+]

[+] lascia un commento a ennibal »
d'accordo?
filippo catani sabato 10 agosto 2013
il western e le rivoluzioni Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Durante la sollevazione messicana guidata da Zapata e Pancho Villa un bandito fa la conoscenza con un ex militante dell'IRA esperto di esplosivi. Il capobanda, intuite le possibilità della dinamite, propone all'irlandese di svuotare la banca di Mesa Verde. I due però si ritroveranno nel pieno della rivoluzione.
Per capire il genere di film al quale si sta andando incontro non occorre aspettare molto; nemmeno il tempo di partire che la pellicola ci consegna il pensiero di Mao sulla rivoluzione che non essendo un pranzo di gala o una festa letteraria si connota per essere un atto violento. La rivoluzione è sicuramente il tema guida del film ma è sviluppato in maniera ora ironica e leggera ora più intensa quando entrano in scena i due protagonisti. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 »
Giù la testa | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | luigim
  2° | andrea b
  3° | tomas
  4° | cineofilo92
  5° | nathan
  6° | gianni lucini
  7° | gianni lucini
  8° | gianni lucini
  9° | filippo catani
10° | great steven
11° | m.raffaele92
12° | elgatoloco
13° | jackiechan90
14° | renato corriero
Rassegna stampa
Gian Luigi Rondi
David di Donatello (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità