Ballo a tre passi

Un film di Salvatore Mereu. Con Caroline Ducey, Yaël Abecassis, Michele Carboni Drammatico, durata 107 min. - Italia 2003. MYMONETRO Ballo a tre passi * * * - - valutazione media: 3,25 su 14 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,25/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Quattro piccole storie scandiscono il passaggio delle stagioni in Sardegna.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Quattro piccole storie scandiscono il passaggio delle stagioni in Sardegna.
Davide Verazzani     * * * - -
Locandina Ballo a tre passi

Le stagioni della vita attraverso quattro episodi, ognuno scandito dal succedersi del tempo: nella primavera, quattro bambini scoprono per la prima volta il mare; nell'estate, un giovane pastore scopre le gioie del sesso con una turista francese; nell'autunno, una suora torna al paese per il matrimonio della sorella, e scopre il dolore delle scelte; nell'inverno un vecchio fisarmonicista canta per l'ultima volta e poi muore. Girato quasi tutto in dialetto sardo, il film di Salvatore Mereu (vincitore della Settimana della Critica alla recente Mostra del Cinema di Venezia) è una veduta su miserie e trionfi della vita, a volte sofferto, a tratti divertente. Con l'ausilio di quattro direttori della fotografia (tra cui il prestigioso Renato Berta) e la comunanza di attori non professionisti ed attori di fama (su tutti, Caroline Ducey, già vista in "Romance" della Breillat, e Yael Abecassis, attrice feticcio di Amos Gitai), Mereu costruisce un'opera che, seppure ancora acerba ed evidentemente debitrice nei confronti dei suoi "maestri" (si veda il finale posticcio, dichiaratamente felliniano), è in ogni caso una boccata d'aria fresca ed una prova di coraggio e originalità.

Stampa in PDF

Premi e nomination Ballo a tre passi

premi
nomination
David di Donatello
1
1
Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Ballo a tre passi adesso. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

È la contiguità fisica” a legare i 4 capitoli di Ballo a tre passi (Italia, 2003, 107’). Così suggerisce Salvatore Mereu, ottimo esordiente trentottenne. E questo non significa solo che la coerenza narrativa sia data dal fatto che i protagonisti dei primo capitolo sono i compri-mari dei secondo e così via, in modo che sempre resti sullo schermo memoria degli stessi visi e degli stessi luoghi. La contiguità cui allude Mereu è anche più profondamente espressiva, più legata alla suggestione dei colori e dei suoni. »

Regista cambia lavoro

di Giovanni Porcu

Gli attori sono bravi, sopratutto Michele, Il regista è meglio che cambi mestiere, è pietoso, errori di regia banali, un film stupido che non rispecchia assolutamente la vita in Sardegna, voleva fare colpo sul pubblico continentale ma non tutti sono stupidi come lui. Grazie a persone come Mereu la Sardegna rimane ancora al film Padre Padrone, Forse è meglio che i soldi della m.. li usi per altro anzichè per fare film come questo. Grazie »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

La primavera è dei bambini, l’estate è il momento dell’amore, in autunno protagoniste sono le donne, d’inverno la scena è riservata a un uomo solo e anziano: sono le “stazioni” di Ballo a tre passi, di Salvatore Mereu, sorprendente film d’esordio ambientato in una Sardegna aspra e insieme dolcissima. Quattro episodi per altrettante storie con molti punti di contatto: i personaggi quasi si rincorrono, e mentre uno sale alla ribalta, gli altri continuano ad animare lo sfondo. L’inizio è folgorante. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Cinque bambini sardi vedono il mare per la prima volta, lo ammirano stupefatti (uno piange di commozione), entrano in acqua, giocano con quel grande mistero, sono sopraffatti dalla felicità. Un ragazzo sardo pastore di greggi fa per la prima volta l'amore con una ragazza doppiamente esotica: francese e aviatrice. Una suora esce per la prima volta dalla clausura per partecipare a un matrimonio di famiglia, e durante la festa di nozze rurale alcolica, cantata, ballata, sente (forse) il rimpianto per la vita non conventuale. »

Ballo a tre passi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
David di Donatello (2)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità