Profondo rosso

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Profondo rosso   Dvd Profondo rosso  
   
   
   

Profondo rosso Valutazione 3 stelle su cinque

di NicolòMatta


Feedback: 4280 | altri commenti e recensioni di NicolòMatta
mercoledì 7 aprile 2010

Ad una conferenza di parapsicologia a Roma, una medium (Macha Méril) capta tra il pubblico, terrorizzata, la presenza di un assassino. Le sue preoccupazioni si confermano quando finisce, la sera stessa, sotto i colpi dell'arma bianca dello psicopatico. Ad assistere al delitto è il musicista inglese Marc Daly (David Hemmings), che però non è in grado di riconoscerne l'autore, ma la vicenda lo sconvolge talmente da decidere di indagare con l'aiuto della giornalista Gianna (Daria Nicolodi). Mentre Marc scopre che la nuova catena è collegata ad un antico omicidio avvenuto in una villa, il cui racconto è riportato nel libro di una scrittrice (Giuliana Calandra), gli omicidi continuano: dopo l'autrice del libro, che scrive sulla vasca da bagno il nome del suo omicida, ci passa Giordani (Glauco Mauri), l'amico della medium, e Marc rischia più volte la pelle, specie quando va ad indagare nella villa del terrore. La verità, per quanto sia ben nascosta e sconvolgente, si trova in un quadro. Il titolo di erede di Hitchcock è poco appropriato per Dario Argento, l'aedo dell'orrore italiano che se ne discosta per i metodi con cui evoca la suspense nel pubblico. Praticante del gore più efferato, Argento dà qui il meglio di sè: a livello scenografico (con la cornice di Torino, dove fu girato veramente il film) e musicale (con il memorabile tema dei Goblin) quanto a quello effettistico con l'indispensabile apporto di Carlo Rambaldi che per lui realizza pupazzi semoventi e decapitazioni mediante ascensori. E se il frequente rituale di morte, mostrato con un'allora inedita cura efferata (che avrebbe poi caratterizzato il resto della produzione argentiana, da "Suspiria" in poi) trova lo shock nel pubblico, gli intervalli comico-goliardici di David Hemmings a colloquio con Daria Nicolodi, la polizia, l'amico alcolizzato Carlo (Gabriele Lavia) e con la madre attaccabottoni di lui (Clara Calamai) risultano insopportabili. Ma non si può mettere in immagini, per quanto soddisfi il gusto del pubblico affezionato del thrilling, solo la macelleria. A tutt'oggi questo film di culto rimane il migliore di Dario Argento in più di trent'anni di una discontinua carriera.

[+] lascia un commento a nicolòmatta »
Sei d'accordo con la recensione di NicolòMatta?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
80%
No
20%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

NicolòMatta ha inoltre scritto commenti e recensioni per i seguenti titoli:

Profondo rosso | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Davide Morena
Pubblico (per gradimento)
  1° | fabrizio
  2° | mar73
  3° | claudiofedele93
  4° | matteo casarini
  5° | stephen k.
  6° | nicolòmatta
  7° | charlus jackson
  8° | sickboy
  9° | quentin
10° | tore
11° | piernelweb
12° | nicolò
13° | simo
14° | g. romagna
15° | carly
16° | andreaargento98
17° | ralphscott
18° | chriss
19° | honey
20° | paolo 67
21° | oblivion7is
22° | aristoteles
23° | fabio1957
24° | alessandro rega
25° | jackiechan90
26° | elgatoloco
27° | renato c.
28° | ghostface99
29° | cineofilo92
30° | nerazzurro
31° | nino p.
32° | nerolupo
33° | ermanno67
34° | nuzzifra
35° | jekyll
36° | jekyll
37° | joker 91
38° | alessandro catalano
39° | paleutta
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità