Cartoline dall'inferno

Film 1990 | Drammatico 101 min.

Titolo originalePostcards from the Edge
Anno1990
GenereDrammatico
ProduzioneUSA
Durata101 minuti
Regia diMike Nichols
AttoriMeryl Streep, Shirley MacLaine, Dennis Quaid, Gene Hackman, Richard Dreyfuss, Annette Bening Michael Ontkean, Pepe Serna, George Wallace, Rob Reiner, Oliver Platt, Peter Onorati, Gary Morton, Simon Callow, Jason Tomlins, Anthony Heald, Dana Ivey, Robin Bartlett, Mary Wickes, CCH Pounder, Conrad Bain, Mark Lowenthal, Gary Jones, Sidney Armus, Natalija Nogulich, Susan Forristal, Kathleen Gray, Barbara Garrick, R.M. Haley, J.D. Souther, Evelina Fernandez, Michael Byers, Roy Helland, Douglas Roberts, Gloria Crayton, Gary Matanky, Marc Tubert, John Verea, René Assa, Neil Machlis, Jane Galloway, Shelley Kirk, Jessica Z. Diamond, Scott Frankel, Sheridan Leatherbury, Ken Gutstein, James Deeth, Jim Cuddy, Greg Keelor, Bazil Donovan, Mark French, Bob Weiseman, Steven Brill, Robert Marshall.
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 4 recensioni.

Regia di Mike Nichols. Un film con Meryl Streep, Shirley MacLaine, Dennis Quaid, Gene Hackman, Richard Dreyfuss, Annette Bening. Cast completo Titolo originale: Postcards from the Edge. Genere Drammatico - USA, 1990, durata 101 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 4 recensioni.

Condividi

Aggiungi
Cartoline dall'inferno
tra i tuoi film preferiti.




oppure

I tempi di Il laureato e di Conoscenza carnale sono lontani per Nichols che, a parte Silkwood, non è mai riuscito negli anni Ot... Il film ha ottenuto 2 candidature a Premi Oscar e 3 candidature a Golden Globes.

Cartoline dall'inferno è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Convincente dramma di Mike Nichols con le bravissime Streep e MacLaine.

I tempi di Il laureato e di Conoscenza carnale sono lontani per Nichols che, a parte Silkwood, non è mai riuscito negli anni Ottanta a ritrovare l'ispirazione degli esordi. Fortuna che per lui Una donna in carriera è stato perlomeno un grosso successo di pubblico. Anche in questo caso spreca un'altra occasione buona e, invece di fare qualcosa di veramente corrosivo, lascia che tutto rimanga innocuo. È il dramma di un'attrice quarantenne, da sempre in conflitto con la madre, che per superare le proprie crisi si è rintanata nell'uso di stupefacenti. Per uscire dal vizio della droga la strada è molto difficile, specie se si lavora a Hollywood. La Streep e la MacLaine fanno a gara nel recitare ad "alta voce" e se proprio bisogna trovare una vincitrice la palma va alla seconda.

Recensione di Stefano Lo Verme

Suzanne Vale è un'attrice tossicodipendente e vittima di una grave crisi depressiva; dopo essere stata ricoverata ed aver rischiato di morire per un'overdose di farmaci, viene affidata alla custodia della madre Doris, una matura ed eccentrica star di Hollywood dalla bottiglia facile che tormenta la figlia con il suo egocentrismo. Ma nonostante i litigi e le incomprensioni, le due donne finiranno per riavvicinarsi.
Mike Nichols, regista da sempre sospeso fra i generi del dramma e della commedia, porta sullo schermo il romanzo autobiografico della protagonista di Guerre stellari Carrie Fisher (che ha curato anche la sceneggiatura), ispirato al burrascoso rapporto tra la Fisher e sua madre, la celebre diva Debbie Reynolds. Ad interpretare i ruoli principali della pellicola sono due delle più importanti attrici di Hollywood, la sempreverde Shirley MacLaine e la talentuosa Meryl Streep, qui alla sua terza collaborazione con Nichols dopo i precedenti Silkwood (1983) e Affari di cuore (1986).
Tema centrale del film è proprio il complicato e difficile legame tra madre e figlia: la prima, Doris (Shirley MacLaine), dotata di un temperamento istrionico ed accentratore, e con il vizio di alzare un po' troppo il gomito; la seconda, Suzanne (Meryl Streep), che sopporta a stento le bizze della madre e nel frattempo deve affrontare una profonda crisi personale e professionale, oltre a una serie di umiliazioni sul lavoro e nella vita privata. Ma quello che sulla carta si presentava come materiale da film drammatico (o da soap-opera) viene reso nella sceneggiatura attraverso dialoghi da sit-com e situazioni che strappano più di un sorriso, come nelle scene ambientate sul set di un paradossale poliziesco di serie B al quale Suzanne si trova suo malgrado a prendere parte.
Cartoline dall'inferno si rivela nel complesso una commedia ben confezionata, spesso divertente e sopra le righe, talvolta un po' ruffiana, ma non molto più di questo, anche a causa della regia precisa ma incolore di Nichols, che anziché approfondire i contrasti preferisce stemperarli nel sentimentalismo, mettendosi completamente al servizio delle attrici. E sono proprio le due primedonne a dare linfa vitale all'intera pellicola, regalandoci alcuni strepitosi duetti conditi dall'irresistibile simpatia della MacLaine e dalla consueta bravura della Streep (alla sua ennesima candidatura all'Oscar), che riesce ad interpretare con grande efficacia un personaggio drammatico in chiave comica, e nel finale-videoclip dà perfino prova delle sue ottime doti canore con il brano I'm checkin' out. La colonna sonora è firmata dalla cantautrice americana Carly Simon; nel variegato cast del film compaiono, in piccole parti, Gene Hackman, Richard Dreyfuss, Rob Reiner e Annette Bening.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
CARTOLINE DALL'INFERNO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 23 novembre 2014
il conformista

un film comico su un tema che comico non è per niente e poi  secondo me hanno sbagliato a prendere queste due attrici. non ci crederesti mai che meryl streep si fa un overdose di cocaina.

martedì 16 marzo 2010
Kahala

MI ricordo di quando vidi i cartelloni al cinema. All'epoca non sarei stata in grado di apprezzare un simile film. Sono contenta di averlo visto oggi, con la maturità dell'esperienza e della vita che mi aiutano a comprenderne il valore e i frammenti di vita riflessa con sagace ironia.

Frasi
Mi sembra di aver dormito sotto il c**o di un elefante.
Una frase di Jack Falkner (Dennis Quaid)
dal film Cartoline dall'inferno
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Giovanni Grazzini

Duetto squillante di una coppia di primedonne, Meryl Streep e Shirley MacLaine, allegramente assortite dal regista Mike Nichols sullo sfondo d'una Hollywood che si lascia ancora una volta punzecchiare. Shirley MacLaine è la madre Doris, un'attrice cinematografica di commedie musicali che si è ritirata con l'ultimo dei suoi ennesimi mariti ma né rinunzia ai piaceri della popolarità né soprattutto cessa [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati