Io sono un autarchico

Acquista su Ibs.it   Dvd Io sono un autarchico   Blu-Ray Io sono un autarchico  
Un film di Nanni Moretti. Con Nanni Moretti, Simona Frosi, Fabio Traversa, Beniamino Placido, Paolo Zaccagnini.
continua»
Commedia, durata 95 min. - Italia 1976. MYMONETRO Io sono un autarchico * * * - - valutazione media: 3,25 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,25/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Nanni Moretti
Nanni Moretti (62 anni) 19 Agosto 1953 Interpreta Michele Apicella
Simona Frosi
Simona Frosi   Interpreta Silvia, la moglie di Apicella
Fabio Traversa
Fabio Traversa (69 anni) 12 Novembre 1946 Interpreta Fabio Ghezzi
Beniamino Placido
Beniamino Placido 15 Maggio 1929 Interpreta Il critico teatrale
Paolo Zaccagnini
Paolo Zaccagnini   Interpreta Paolo
Giorgio Viterbo
Giorgio Viterbo   Interpreta Giorgio, il professore
   
   
   
Nanni Moretti, che due anni dopo dirigerà Ecce Bombo, in questo film girato in super-8, racconta le delusioni di un sessantottino a cui va tutto male.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
No! Il dibattito no!
Giancarlo Zappoli     * * * - -
Locandina Io sono un autarchico

Michele Apicella ha una moglie, Silvia, e un figlio, Andrea. Il rapporto tra i due è ormai logoro e Silvia decide di andarsene da casa. Andrea resta con Michele il quale non ha un lavoro ma riceve mensilmente dai suoi un assegno di 200.000 lire. All'amico Fabio torna vivo il desiderio di una regia teatrale e pensa bene di coinvolgere Michele ed altri nella realizzazione di uno spettacolo sperimentale. Hanno così inizio lunghe e noiose riunioni di approfondimento del testo, escursioni in campagna e tentativi, da parte di Fabio, di avere un famoso critico teatrale alla prima dello spettacolo.
Esordio di Nanni Moretti nel lungometraggio Io sono un autarchico conferma ancora una volta (anche se non ce n'è bisogno) come nelle opere prime di coloro che si riveleranno poi come autori di peso si ritrovino in nuce numerosissimi elementi che verranno in seguito sviluppati e tematizzati più ampiamente. Innanzitutto assistiamo al battesimo di Michele Apicella, il personaggio che accompagnerà il regista/attore sino alla inattesa pausa di La messa è finita per poi tornare per l'addio in Palombella rossa. Michele è al contempo osservatore lucido e portatore sano di tutti i sommovimenti, privati e pubblici, della generazione dei sessantottini che stanno in quel 1976 cominciando ad intravedere i segni di un riflusso inarrestabile.
Moretti non risparmia niente e nessuno e, innanzitutto, se stesso. Pavido e timoroso sul piano del rapporto di coppia, padre distaccato pronto però a farsi coinvolgere da un figlio che finalmente sente come 'suo' (anticipando Aprile) diventa tagliente e incapace di mediazioni ogniqualvolta si trova dinanzi al conformismo da qualunque parte provenga. Non esita così a espellere un liquido bluastro dalla bocca quando apprende che a Lina Wertmuller, regista del tanto detestato Pasqualino Settebellezze, è stata assegnata un'importante cattedra di insegnamento del cinema così come inizia a mettere alla berlina (con la compiaciuta collaborazione di Beniamino Placido) la critica quale fabbricatrice di fumisterie finalizzate a un autocompiacimento totalmente solipsistico. Se Moravia viene imitato in due riprese in modo goliardico a fare le spese in maniera determinata della sua affilata ironia è la pretesa di un teatro fatto in casa prelevando i cascami da un'avanguardia incapace di comunicare alcunché al pubblico di riferimento individuandolo come complice di una sorta di corso di autocoscienza ruspante. Rimarrà 'storico' il grido:"No! Il dibattito no!|" lanciato da uno spettatore al termine dell'ultima replica.
Certo alcuni 'attori' risentono della mancanza di professionalità ma nel complesso si tratta di un film capace di sgombrare il campo da qualsiasi forma di assuefazione alle 'mode' libero da qualsiasi tipo di servilismo. Una notazione a margine: Augusto Minzolini è citato nei titoli di coda tra gli interpreti. Sarà presente anche in Ecce Bombo.

Premi e nomination Io sono un autarchico MYmovies
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
80%
No
20%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * *

Autarchicamente nanni - extended cut

domenica 11 luglio 2010 di davidestanzione

Lo sguardo dell’autore de “Il caimano”, seppur giovanissimo (appena 23enne) e ancora non cinematograficamente svezzato, è (già) incredibilmente feroce, tutto si fa fuorché sghignazzare sotto i baffi (comunque disponibili) con moine assortite (in verità presenti eccome in termini di gestualità, ma che grondano esclusivamente di humour carbonizzato), e nel decadente, spietato tritacarne morettiano postsessantottino finisce così con l’essere continua »

* * * * *

Autarchicamente nanni:come nacque un autore

domenica 11 luglio 2010 di davidestanzione

Opera prima di Nanni Moretti, divenuta ormai cult. Il rompipalle enfant prodige del cinema italiano anni’ 70, contastamente a spron battuto contro tutti e tutto, al suo esordio dietro la macchina da presa (in un lungometraggio) si avventura in lande registiche a tratti ultrasperimentali a tratti smaccatamente indie, per raccontare le surreali vicende di una semimprovvisata compagnia teatrale d’ispirazione avanguardista guidata dal suo “beckettiano” amico Fabio (Fabio Traversa, feticcioso coprotagonista continua »

Nanni Moretti e il cineforum
No! Il dibattito no!!!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Nanni Moretti
Nel cinema, gli attori sono la borghesia, l'immagine è il proletariato, la colonna sonora è la piccola borghesia, eternamente oscillante tra l'una e l'altro. L'immagine, in quanto proletariato, deve prendere il potere nel film, dopo una lunga lotta.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Nanni Moretti, Io
Non mi chiamare ciccio!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Io sono un autarchico

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 23 settembre 2008

Cover Dvd Io sono un autarchico A partire da martedì 23 settembre 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Io sono un autarchico di Nanni Moretti con Nanni Moretti, Luciano Agati, Lorenza Codignola, Simona Frosi. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Io sono un autarchico è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Io sono un autarchico

di Walter Veltroni

«Il comico si annida nelle cerniere della storia come una ruggine corrosiva. Esso nasce infatti da cambiamenti radicali nella scala dei valori, per cui ciò che era reale e dunque sacro ieri, diventa irreale e dunque dissacrato oggi.» Così Alberto Moravia raccontò su L’Espresso il suo stupore per il film che fece conoscere Nanni Moretti. Da mesi, era il 1977, Io sono un autarchico riscuoteva un successo straordinario in un cineclub romano, il Film-studio. Da mesi non si parlava d’altro, in quel mondo di simpatici chiacchieroni che era, ed è, la sinistra romana. »

Io sono un autarchico | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | davidestanzione
  2° | davidestanzione
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità